Web Irish Pub - iscriviti e crea il tuo blog ;)
<$blogtitle$>
Sogni di Rock & Roll

Il mio Blog


Sogni di
Rock'&'Rol l


Archivio


ultimi giorni
Novembre 2010


Commenti



Categorie



Visite


Grazie ai
22927 visitatori.


Disclaimer


Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7 marzo 2001.


Partecipano





21:34 del Lunedý, 29 Novembre 2010
Eggià..passato l'anniversario della morte di Benedetto Petrone e del mio ''idolo'' Peppino impastato non vedo l'ora di continuare..ma io dico come cavolo fate?mi elogiano nei miei testi e nel mio diario, ma perchè?cioè fatemi capire, mi dicono di scrivere nel blog perche è bello..anche a me piace...ma non sempre infatti vedete le date degli interventi..ieri volevo scrivere cmq di petrone ed impastato ma un certo tipo di nome leo non me lo ha permesso e lo faccio mo...Ieri era l'anniversario della morte di Benedetto Petrone, ucciso da una lurida squadretta di simpatizzanti del Msi all'età di 18 anni appena, con un problema di articolazioni pure, se la sono presa con un povero ragazzo disabile e 18enne perchè?? Perchè operaio e perchè comunista, perchè lottava per il suo futuro, per i sogni di gloria che aveva per il futuro, per il suo e per quello di tutti noi, invece i suoi sogni si sono spenti davanti a piazza prefettura a bari, quella notte del 28 novembre del 1978 ucciso a suon di mazze e cacciaviti, il giorno dopo la Cgil ha dichiarato sciopero nazionale della classe operaia in memoria di quel ragazzo, che ha lottato con la voce e non ha potuto ribellarsi contro la furia dei suoi aguzzini, quei 6 aguzzini che nella notte tra il 28 ed il 29 novembre lo hanno preso a sprangate, a botta di cacciaviti e calci e pugni, ieri volevo piangere in piazza, ma non l'ho fatto, avevo un po paura dei giudizi altrui, ad un certo punto il rappresentante dell'amminitsrazione si è esibito in una bella performance, suonando al violino Bella ciao, quella canzone per cui Benny, come lo chiamano i giornali, ha lottato con i compagni, ha cantato per la sua libertà ed è morto con quella sua canzone in sottofondo, cantata dai suoi compagni a squarciagola, con questa canzone Benny noi vogliamo ricordarti, con Bella ciao che tu hai cantato e che noi tutti operai e compagni del pci e della Cgil cantiamo ogni volta per poter urlare dei nostri diritti e della nostra libertà. Libertà che crudelmente ti è stata tolta quella notte del 28 novembre del 1978. In memoria di Benedetto ''Benny''Petrone, ammazzato il 28 novembre del'78 dal Msi. ''E se io muoio da partigiano tu mi devi seppellir, seppellire sotto l'ombra di un bel fior/ e le genti che passeranno diranno o che bel fior/'' Pugno alzato in tua memoria, Benny Petrone.
Autore: Damien MC
Categoria:
Commenti: Link - commenti (1)
(popup) | Link - commenti (1)
<$BlogItemSocialBookmarking$>


Il mio Profilo


Ho 22 anni, sono un Scorpioncino e vivo a Bari underground

Ho letto:
Zaf˛n

Ho visto:
Era Glaciale 4

Ascolto:


Amo:


Odio:


Le mie Foto



Bottoni