Web Irish Pub - iscriviti e crea il tuo blog ;)
Nero
IO (UtèñtE)
Son vecchio un tot di 30
vivo su un'isola e se potessi scegliermi il segno zodiacale sarei un dragone
laureato in Ingegneria Informatica, per hobby coltivo un "qualcerto" sito web

CIO' CHE AMO
Me stesso, la mia famiglia, i veri amici, la mia isola, la mia nazione, il mio mondo, l'universo... la scienza e il peccato! Altro? Beh... imparare, ridere, lottare, amare...

CIO' CHE ODIO
Chi vive per i soldi, i pregiudizi, la pseudo-cultura di massa, la gente priva di umorismo, la gente priva di impeto...
ah, dimenticavo... odio te che leggi qui :-D

ARCHIVIO
ultimi giorni
Maggio 2019
Novembre 2014
Giugno 2014
Novembre 2013
Maggio 2013
Giugno 2010
Gennaio 2010
Settembre 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Febbraio 2009
Gennaio 2009
Novembre 2008
Ottobre 2008
Luglio 2008
Aprile 2008
Luglio 2007
Dicembre 2006
Novembre 2006
Ottobre 2006
Settembre 2006
Agosto 2006
Luglio 2006
Giugno 2006
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006

CANZONI
Morsello con i suoi testi densi di emozioni, ddt e 270bis con i testi taglienti e la musica accattivante, Colella con le sue atmosfere da brivido, Mancinelli con le sue lezioni di storia e gli ianva per l'arte nel raccontarla, Marconi con i suoi canti epici, ZPM e Amici del Vento con la loro passione e ironia, Intolleranza con il loro fuoco, Antica Tradizione con i loro pesaggi antichi, gli janus così iperborei...
Non possono mancare le canzoni del ventennio tra le quali preferisco Battaglioni M (da cui la frase nel titolo del blog, che porto ovunque in firma) e l'inno dei giovani fascisti.
Non manco di ascoltare posizioni diverse quando ne vale la pena... de Andrè, Guccini e Modena City Ramblers.

Infine amo il rock (in particolare Vasco, Timoria e i primissimi litfiba), il metal (in particolare SimphonyX, Dream Theater, Iron Maiden, Metallica) e qualcos'altro...

LIBRI
Leggo molto sul web... dalla letteratura tecnica (informatica, matematica, etc) alla filosofia, attualità, storia e saggistica varia... preferisco leggere pezzi da tante fonti, che interi libri di pochi autori.
I libri preferiti letti in passato: l'Anticristo, Siddharta, il Principe e vari libri di epica e mitologia greca e norrena.

FILM
Troppi... mi sto drogando di film :-)
Preferiti, i classici per ogni informatico... takedown (la storia di kevin mitnick) e Matrix (solo il primo ne vale davvero).


SITI CHE CONSIGLIO
Compendio d'informazione

CITAZIONI
Quelli che s’innamorano di pratica, sanza scienza, son come ‘l nocchiere, ch’entra in navilio sanza timone o bussola, che mai ha certezza dove si vada. (Leonardo da Vinci)

Vivi come se dovessi morire subito. Pensa come se non dovessi morire mai. (Giorgio Almirante)

Fino a che continuerai a sentire le stelle ancora come cosa "al di sopra di te", ti mancherà lo sguardo dell'uomo che possiede la conoscenza. (Nietzsche)

Ciò che si fa per amore lo si fa sempre al di là del bene e del male. (Nietzsche)

Debbe un uomo prudente intrare sempre per vie battute da grandi, e quelli che sono stati eccellentissimi imitare, acciò che, se la sua virtù non vi arriva, almeno ne renda qualche odore. (Niccolò Machiavelli)

Quanto più ci innalziamo, tanto più piccoli sembriamo a quelli che non possono volare. (Nietzsche)

VISITE
Con te sono 045810 gli sventurati qui capitati.

Mi piace quando vedo che il signore è il primo all'assalto
a cavallo, armato, senza tema,
che ai suoi infonde ardire così, con gagliardo valore;
e poi ch'è ingaggiata la mischia ciascuno deve essere
pronto e volenteroso a seguirlo
chè niuno è avuto in pregio se non ha molti colpi preso e dato.
(Bertran de Born)
Sabato, 30 Gennaio 2010
Sapete qual è il mio sogno ricorrente? Volare... magari senza nemmeno le ali, semmai come passeggiare con i piedi distanti dal suolo, muovermi pestando soltanto una soffice aria, anzi nemmeno pestarla, ma scorrere come se mi spingesse il vento, dandogli solo la direzione con le braccia... un po' come un'aquila durante il maestrale... avete mai ammirato un'aquila? La leggenda dice che Roma fu fondata da chi, tra i 2 figli della lupa, riuscì a vedere più aquile sul suo cielo... perchè non fermate anche voi, per qualche attimo, il vostro incessante passo per ammirare il modo in cui la natura mostra la propria maestà? Non costa soffermarsi qualche minuto, sinchè si può, ad imparare dagli esempi che la purezza del creato ci offre, che non ci diranno mai dove trovare il pane per la giornata, ma sanno insegnarci a sognare qualcosa per cui valga la pena... vivere!

10 anni fa accusavo d'avermi rubato la luna... palazzi troppo alti, nella grande città, m'impedivano di parlarle... non poteva mai affacciarsi alla mia finestra e camminai tanto per trovarla, ma il giorno che vidi finalmente l'orizzonte lei non c'era... così tornai sull'isola per passare qualche sera con lei in riva al mare... e ne rimasi così incantato e confuso che ancora oggi non saprei dirvi se davvero cercavo solo la luna...

... però posso dirvi che alzare gli occhi al cielo, senza svelarvi la trama vi racconterà il vostro domani, appena il tanto che basta per capire cosa state facendo oggi...

... io ad esempio ho capito che non vi devo più raccontare nulla, su nessun argomento del sapere umano, è compito di altri, c'è chi conosce meglio i dettagli dei vari campi, troppo meglio di me per accettare il mio umile contributo... insomma, guarderò litigare a colpi di citazioni i vari topi di biblioteca, io posso fare qualcosa di più: riflettere ;-)
- Link - commenti (1)


Venerdì, 22 Gennaio 2010

Lo volete capire che i reati di piccolo taglio son commessi da gente che sta peggio di voi, che son le peggiori vittime della vostra indifferenza verso la radice dei problemi, verso la vera politica, parola che per voi significa soltanto discutere due cambiamenti tattici con la stessa superficialità con cui commentate le scelte del ct della nazionale? Chi ruba 10 euro, vorreste essere tutti li a sputarlo in faccia, ma se ne ruba 100 è furbo, se ne ruba un milione ha persino gli attributi e se ne ruba un miliardo manco ve ne accorgete perchè è un genio! Per chi ammazza un uomo ci vorrebbe la sedia elettrica, ma un serial killer dopo qualche omicidio ha già un po' di mitomani dietro, se fai uno sterminio decente vedi che in molti ti ringrazieranno, se poi fai morire di fame intere nazioni sei destinato alla gloria! Beh, è proprio la gente che è malata, chi ruba 10 euro evidentemente è un pezzente che sta sicuramente peggio della sua vittima: aiutiamolo come aiutiamo la vittima! Le vostre forche tenetele per chi da solo ruba la sussistenza a tante potenziali famiglie! Le vostre forche tenetele per chi ogni giorno uccide un po' di gente a caso con una firma su un accordo o su una relazione che vende la sussistenza di interi popoli per salvare fatturato e potere! Non ce la faccio più a condividere etichette con certi giustizialisti faciloni e soprattutto vigliacchi, pronti a prendersela sempre col più svantaggiato ma chini di fronte al più forte... i miei valori di lotta e le mie idee sociali son sempre quelle, ma oggi preferisco citare l'anarchico de Andrè nello sfoggio di quell'empatia che tutti dovreste provare un attimo prima di giudicare:
"Se tu penserai, se giudicherai da buon borghese li condannerai a cinquemila anni più le spese ma se capirai, se li cercherai fino in fondo se non sono gigli son pur sempre figli vittime di questo mondo."

Una riforma totale dello stato è possibile, basterebbe solo un po' di coscienza collettiva che non si esaurisca con un attimo di sconforto e un proverbio che ci rassicura, che non si esaurisca col ricordo di battaglie perdute che annebbiano la speranza, che non si esaurisca l'illusione che basti una lacrima e un'offerta per metterla a tacere... la coscienza è un sentimento forte che può smuovere le stelle, è il vostro stesso cervello l'unico che può piegarla, nessun altro, se per un attimo tutti ascoltassero il cuore vedreste che nulla più è impossibile, che seguirla insieme può aiutare tutti e nessun cervello cercherà più di spegnerla. La vera rivoluzione non è fatta con le armi, con l'oro o con un voto, ma con la parola e il risveglio delle coscienze, come fecero i cristiani ma senza ripetere il frettoloso errore di convertire l'imperatore per ereditarne il potere, la rivoluzione deve creare solo ciò in cui crede, pian piano, sempre per la strada della coscienza.

- Link - commenti (1)