Cucinare che Passione .......!!!

Web Irish Pub ->  Forum ->  la pausa del cuoco ->  Cucinare che Passione .......!!!

Cucinare che Passione .......!!!

Eccomi.....
Eccovi....
Apro questo post perchè mi piace la cucina e cucinare....
Voglio condividere con voi alcune mie ricette... anche più semplici spero che anche voi posterete delle vostre....

Oggi partiamo con....

LA CRESCIA DI PASQUA...

ecco qui un video che ho trovato per chi non comprendesse a pieno il procedimento

//www.youtube.com/watch?v=LVNzt0JgWSc

proseguo.....


Tradizione della mia zona (Marche). Ogni famiglia ha la sua ricetta che assolutamente non scuce, ma, non perchè la faccio io, ma questa è la più buona che io abbia mai mangiato. Confermato anche da mia mamma e da mia nonna. Una volta, se ne facevano anche 60 o 70 uova per volta, perchè a Pasqua si regalava al posto delle uova di cioccolato.
Notate la somiglianza col panettone gastronomico? certo, perchè la base è quella, ma il condimento stavolta si trova nell'impasto.

Volendo si può arricchire con cubetti di pecorino mescolati all'impasto che in cottura sciogliendosi formano i classici occhi. Alle volte mi piace arricchire l'impasto anche con un pugno di semi di sesamo e/o di papavero o anche del cioccolato in pezzetti.


Ingredienti per 1 crescia
500 g. di farina 0
150 g. di parmigiano grattato
150 grammi di olio d' oliva
5 uova
1 cubetto di lievito di birra
1/2 bicchiere di latte tiepido
1 cucchiaino di zucchero semolato
10 g. di sale
pepe a piacere
Preparazione
in una ciotola mettete la farina ed il formaggio, al centro sgusciate le uova, mettete tutto l'olio, il sale, il pepe ed il lievito sciolto nel latte con il cucchiaino d zucchero.
Mescolate con un cucchiaio di legno, quando avrete ottenuto un impasto ben amalgamato, mettete un pugno di farina sulla spianatoia di legno ed impastate per dieci minuti buoni, cercando di non aggiungere altra farina, ma se la dose di olio è quella che vi ho detto non ce ne dovrebbe essere bisogno.
A questo punto, formate una palla con l' impasto e mettetelo dentro uno stampo cilindrico a bordi alti, imburrato ed infarinato.
Coprite con un canovaccio e mettete a lievitare dentro il forno tiepido per circa due ore.
Quando l' impasto ha raddoppiato il volume, scopritelo e senza spostarlo da dove si trova, accendete il forno a 60 g.per circa 10 minuti, in modo che termini la lievitazione, e poi alzatelo alla temperatura di 180° per 50/60 minuti.
Fate la prova stecchino.
Quando sfornate, capovolgete lo stampo su una gratella da pasticceria, in modo che perda vapore.


Scritto da -*Ruttola*- il Martedì, 22 Marzo 2011 alle ore 16:10




le uova le uoval e uova le uova le uova le uova le uova le uova
Scritto da UltImatE_ Wàrrìor il Martedì, 22 Marzo 2011 alle ore 16:20



Trenette o Tagliolini al Pesto Genovese

Per il Pesto alla Genovese:

Ci servono.. per condire mezzo chilo di Pasta
2 mazzetti di basilico.. 1 spicchio d'aglio.. 2 cucchiai di parmigiano grattugiato.. 2 cucchiai di pecorino grattugiato.. mezzo bicchiere di olio d'oliva.. 10g. di pinoli e sale.

Andiamo a mettere nel frullatore lo spicchio d'aglio.. il basilico.. i pinoli.. i due tipi di formaggio e un pizzico di sale.
Frullate a lungo sino ad ottenere un composto omogeneo..che diluirete con l'olio versandolo a filo.


Per la Pasta: 500 gr di trenette.. 4 patate di media grandezza sbucciate..una decina di fagiolini verdi (potete anche non usarli i fagiolini è facoltativo).. 1 mestolo di acqua di cottura della pasta.. pesto alla genovese... 80 grammi di parmigiano grattuggiato.


Questo solo in caso che volete aggiungere i fagiolini e la patata

Nella pasta con il pesto è uso tipicamente genovese aggiungere anche patate bollite tagliate a fette e fagiolini verdi. In una pentola mettete quindi a bollire in acqua salata (quanto basta) le patate tagliate a cubetti e i fagiolini verdi.
Quando saranno quasi cotti...aggiungete le trenette.. mescolate e finite di cuocere.
Scolate bene la pasta al dente assieme alle patate e ai fagiolini e condite subito con il pesto diluito precedentemente con un mestolo di acqua di cottura della pasta.
Servire con abbondante formaggio grattuggiato

Buon Appetito a tutti..
Scritto da Tomb Raider il Martedì, 22 Marzo 2011 alle ore 18:04



Ho trovato la ricetta di questa “Ciambella Morbidissima” e mi sono messa all’opera. Ho apportato solo due varianti alla ricetta originale... ho ridotto lo zucchero (mi sembrava troppo) ed ho modificato leggermente il procedimento....allora iniziamo..

Ingredienti:

•150 gr di burro
•300 gr. di zucchero (io 250)
•3 uova
•180 ml di latte
•300 gr. di farina
•1 bustina di lievito per dolci
•una presa di sale
La ricetta prevede di mettere tutti gli ingredienti nel mixer.. senza un ordine particolare.. azionare l’apparecchio per 1 minuto.

Io ho invece montato le uova con lo zucchero fino a renderle spumose.. poi ho aggiunto gli altri ingredienti.. mescolando bene.

Ho versato l’impasto in uno stampo a ciambella ed ho infornato in forno statico a 180 gradi per circa 30/40 minuti (mi raccomando la prova stecchino).

A dolce freddo.. l’ho cosparso di zucchero al velo....ragazzi nel latte è fantastico provatelo..
Scritto da Tomb Raider il Martedì, 22 Marzo 2011 alle ore 18:12




Tiramisù
ricetta x 6 porzioni
5 uova
150gr zucchero
500gr Mascarpone
caffè Q.B
Savoiardi
Aromi a scelta io preferisco la sambuca o il san marzano borsci

Procedimento
Dividere i tuorli dagli albumi una volta divisi mettere gli albumi in frigo .
Montare le uova e lo zucchero fino ad'ottenere un composto omogeneo ,
una volta montato unire il mascarpone e continuare a montare facendo
attenzione a
moderare la velocità del frullino .
Una volta ottenuta una crema ben montata , montare a neve gli albumi e
unirli alla crema mescolando
dall'alto verso il basso , questo x evitare che la crema si smonti .
Adesso disponiamo un sottile strato di crema sulla teglia che conterrà il
nostro tiramisù
imbeviamo i biscotti velocemente nel caffè e disponiamoli a croce
(Es: |||||||||||||||| il primo strato ---------------- il secondo)
così da formare una croce che una volta finito il tiramisù permetterà di fare porzioni
perfette . Andiamo avanti così fino all'esaurimento degli ingredienti .
Dopo un paio d'ore in frigo nn vi resta che farvi un buon caffè e gustarvi il vostro tiramisù.
Ciao ! alla prossima ricetta
Scritto da *bacco* il Martedì, 22 Marzo 2011 alle ore 20:11

io voglio la ciambella morbidissima di melita =)
Scritto da Twix il Martedì, 22 Marzo 2011 alle ore 20:41

PiCCoLo RaPPeR iNNaMoRaTo :
io voglio la ciambella morbidissima di melita =)



no tu vuoi i sospiri morbidissimi di melita



di la verità!!!!
Scritto da Nana il Mercoledì, 23 Marzo 2011 alle ore 0:03


1/2 kgr. di spaghetti
600 gr scampi interi
4 vasetti di polpa di pomodoro
olio
3 - 4 spicchi aglio
1/2 bicchiere vino bianco
sale
pepe
peperoncino
pane grattuggiato
Procedimento:
In un tegame basso e largo far imbiondire l'aglio con 4 cucchiai di olio, quindi aggiungere gli scampi e lasciar insaporire 10 minuti, girando di tanto in tanto. Mettere la polpa di pomodoro e il vino, quindi lasciar bollire per una ventina di minuti, mescolando e aggiungendo quindi sale, pepe e peperoncino a piacere. Nel frattempo avrete fatto bollire l'acqua per gli spaghetti e li cuocerete al dente. Due minuti prima di spegnere il fuoco del pesce, gettare un po' di pangrattato che assorbirà il liquido in eccesso. Unire gli spaghetti al sugo.
BUON APPETITO!!!
Scritto da *bacco* il Mercoledì, 23 Marzo 2011 alle ore 10:55


Pennette alla Norma
Ingredienti
400 grammi di pennette
500 grammi di salsa di pomodoro
basilico
2 melanzane
olio extra vergine d'oliva
q.b. di sale
pepe
2 spicchi di aglio
Procedimento:
Lavare le melanzane, tagliarle a fettine, quindi friggerle in abbondante olio. Nel frattempo, far rosolare l'aglio ed il basilico in poco olio, aggiungere la salsa di pomodoro, i tre quarti delle melanzane fritte e regolare di sale e di pepe. Far cuocere per circa 15/20 minuti.
Lessare la pasta(io personalmente uso le pennette rigate oppure se volete un risultato migliore usate la pasta fresca che essendo ruvida trattiene meglio il sugo), scolarla al dente e condirla con la salsa, dalla quale avrete eliminato l'aglio.(Mi raccomando toglietelo nn appena è dorato altrimenti ci virranno mesi x digerirla Laughing Laughing Laughing )
Aggiungere le melanzane rimaste e spolverare con la ricotta grattugiata. BUON APPETITO !!!!!!!
Scritto da *bacco* il Mercoledì, 23 Marzo 2011 alle ore 11:10

Come ben sapete sono delle marche, e qui
nelle marche c'è una paese... si chiama l'acqualagna molto rinnomato per il tartufo sia bianco che nero...

oggi vi voglio proporre un ......

OMELETTE DI TARTUFI

Ingredienti

Per 2 persone: 4 uova 20 g di burro 10 g di tartufo nero sale e pepe

Preparazione

Lavate bene il tartufo e tagliatelo a pezzetti. In un tegame sbattete le uova e unite 15 g di burro a fiocchetti, salate e pepate. In una padella far cuocere, con il rimanente burro, il tartufo, versate le uova, dando alla frittata una forma allungata. Fate ben cuocere all’esterno e meno all’interno, togliete dal fuoco e servite.

Calorie (Kcal) 100 Proteine (g) 6



Scritto da -*Ruttola*- il Mercoledì, 23 Marzo 2011 alle ore 16:53

TARTUFI AL CIOCCOLATO...!

Ingredienti della ricetta:
200gr di cioccolato fondente
10 cl di panna liquida
1 baccello di vaniglia
30gr di burro ammorbidito
5 cucchiai di cacao amaro

Ricetta Tartufi al cioccolato:
Spezzetta il cioccolato e mettilo in una scodella.
Con un coltello, opera delle piccole incisioni sul baccello della vaniglia nel senso della lunghezza e sfrega con un cucchiaino.
In una casseruola, incorpora panna liquida e vaniglia e fai bollire.
Versa la panna nella tazza dove c'è il cioccolato.
Aggiungi il burro ammorbidito e mescola con un mestolo di legno.
Metti il composto in frigo perchè s'indurisca.
Versa 5 cucchiai di cacao in un recipiente, poi prendi il composto raffreddato ed estraine piccole quantità aiutandoti con un cucchiaino. Fai delle palline con le mani.
Rotola le palline nel cacao delicatamente.
Fai raffreddare in frigo per circa 2 ore.


Scritto da -*Ruttola*- il Giovedì, 24 Marzo 2011 alle ore 15:47

caprese...!!! fatta da me...

ingredienti

3 pomodori rotondi maturi
2 mozzarelle
basilico
origano, sale, olio e aceto balsamico qb

un piatto freddo.. d'estate è l'ideale Cool

preparazione:
- tagliare i pomodori a rondelle
tagliare le mozzarelle a fettine sottili
disporle su un piatto piano e alternarsi prima pomodoro poi mozzarella ecc..
guarnire cn l'origano
mettere un goccio di olio un goccio di aceto balsamico sale


Scritto da The Dark Vampire il Giovedì, 24 Marzo 2011 alle ore 18:20


Siori e Siore venghino! Ecco la mia ultima creazione La Torta di Mele con Amaretti.
Non vi metto gli ingredienti perchè credo che ormai li sanno anche i bimbi
Scritto da *bacco* il Giovedì, 24 Marzo 2011 alle ore 19:13

io non li so Neutral cambia qualcosa dalla solita torta di mele???
sostituisci la farina con gli amaretti sbriciolati??? fammi sapere
Scritto da -*Ruttola*- il Giovedì, 24 Marzo 2011 alle ore 21:07



sono Benedetta Parodi... Benvenuti nella mia cucina Laughing Laughing Laughing
Scritto da UltImatE_ Wàrrìor il Giovedì, 24 Marzo 2011 alle ore 22:02

Sarettina :
io non li so Neutral cambia qualcosa dalla solita torta di mele???
sostituisci la farina con gli amaretti sbriciolati??? fammi sapere

No sarettì basta unire gli amaretti sbrciolati all'impasto tutto qua Very Happy dagli na bella mescolata x amalgamarli bene all'impasto e poi una volta cotta gnam gnam
Scritto da *bacco* il Giovedì, 24 Marzo 2011 alle ore 23:13

Scusate Embarassed Embarassed Embarassed ma alla mia veneranda età ci s'imbatte nella demenza senile Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing così mi dimenticavo di dirvi che la prossima sarà la torta pere e cioccolato
Scritto da *bacco* il Giovedì, 24 Marzo 2011 alle ore 23:19

Oggi...

Bignè!

Ingredienti : 125 ml di acqua, 75 gr di farina, 40 gr di burro, 2 uova medie, 1 pizzico di sale

Preparazione: Mettete sul fuoco in una casseruola l'acqua, il burro a pezzetti e un pizzico di sale e portate ad ebollizione. Togliete dal fuoco e versate in un sol colpo la farina setacciata, mescolando energicamente con una frusta. Rimettete qualche minuto sul fuoco, fino a quando il composto si staccherà dai bordi formando una palla. Togliete dal fuoco, fate intiepidire e incorporate uno alla volta le uova. Foderate la placca del forno con carta oleata. Posizionate l'impasto a piccole cucchiaiate sulla teglia, distanziandole bene tra loro e cuocete in forno caldo a 180° per circa 30 minuti. Se volete bignè dolci, potete riempirli di crema pasticcera o panna con la siringa per dolci, oppure, se volete bignè salati con la mousse al prosciutto, al tonno ecc, tagliateli a metà con un coltello e richiudeteli dopo averli riempiti con la farcitura.



//www.youtube.com/watch?v=5ppdIZgc72E
Scritto da -*Ruttola*- il Venerdì, 25 Marzo 2011 alle ore 14:12


Oggi vi do la ricetta della salsa tonnata
Ingredienti:
500gr Tonno sott'olio
10/15 filetti d'acciuga(non esagerate altrimenti risulterà salatissima)
Capperi a piacere (tanti se vi piace più acidula)
1 bicchiere di vino bianco

Ricetta Mayonese:
4 Tuorli
un pizzico di sale
una lacrima di succo di limone o di aceto
olio di semi

N.B: La preparazione della mayo va fatta seguendo sempre lo stesso verso nell'emulsionare gli ingredienti altrimenti si slegherà e avrete fatto l'ennesimo macello

Preparazione:
Strizzare il tonno così da privarlo dell'olio in eccesso, metterlo in un mixer assieme alle acciughe e i capperi . Ridurre il tutto in una pasta omogenea aggiungendo in seguito il vino bianco,una volta che il vino è stato assorbito dall'impasto aggiungere la mayonese.

Nozioni x il vitello :
Il pezzo di vitello dovrà essere cotto in acqua possibilmente partendo da fredda e nn mettendo la carne qnd bolle,nell'acqua vanno messi pepe in grani ,chiodi di garofano e alloro tutto va cotto x 40 min. Pasati i 40 min togliete la carne e asciugatela con uno strofinaccio pulito il taglio va fatto sottile .

Conservazione della carne :
Avvolgere la carne nello strofinaccio e conservarla in frigo .
Ciao alla prossima ricetta
Scritto da *bacco* il Venerdì, 25 Marzo 2011 alle ore 17:02

Oggi dato che è sabato vi illustro una ricetta che io solitamenta faccio di domenica....!!!

LASAGNE AL FORNO (classiche)

Ingredienti per 8 persone:
500 gr di lasagne o pasra sfoglia fatta in casa..!
1200 ml di passata
250 gr di carne di maiale
500 gr di carne macinata di vitello
300 gr di carne macinata di maiale
250 gr di provola
500 gr di fior di latte
2 uova
50 gr di parmigiano
sale, olio extravergine

Procedimento:
Innanzitutto preparate un ragù di carne facendo rosolare la carne di maiale tagliata a tocchetti in una pentola con dell’olio. Aggiungere la passata di pomodoro, salate e lasciar cuocere il ragù per almeno 2 ore a fuoco lento.
In una padella fate rosolare la carne macinata di vitello e quella di maiale.
Battute,la mozzarella, la provola tagliate a cubetti ,3/4 del parmigiano e un paio di mestoli di ragù di pomodoro e mescolare tutto.
Una volta che avete preparato il ripieno delle lasagne, far cuocere le sfoglie di lasagna in una teglia rettangolare con acqua salata in cui avrete messo un filo d’olio. Cuocete le sfoglie secondo la cottura indicata sulla confezione, per chi usa quella gia fatte;sollevare quindi le sfoglie di lasagna con una schiumaola e farle asciugare su un telo; se no io solitamente faccio direttamente la sfoglia...la taglio a porzioni quasi quadrate o rettangolari a seconda di come ho la tegia e le lesso in una pentola con acqua e sale le stendo su di una panno asciutto e le lascio acsiugare un pokettino....!!!
Assemblare la vostra lasagna.
Prendete una teglia a forma rettangolare o quadrata, ponete sul fondo qualche mestolo di ragù e fate un primo strato di lasagne sovrapponendone i bordi.
Versare uno strato di ripieno sulle sfoglie
Ricoprire con dei mestoli di ragu e spolverizzate con il parmigiano
Continuare alternando uno strato di lasagne e il ripieno.
In ultimo ricoprire con lo strato di lasagne.
Ricoprire con il ragù di carne rimasto e spolverizzare con il parmigiano
Cuocere le lasagne in forno a 180° per 30/40 minuti

Far raffreddare una decina di minuti quindi tagliare le lasagne a quadrotti e servire

N.B.
a volte quando non voglio usare trooopo ragù io lo allungo con un po di besciamella, quella gia compra o la faccio io....
vi dico che serve per la besciamella...
Un paio di cucchiai da farina, burro, sale e pape quando basta, e latte. ( le proporzioni dipendonodalla quantità di latte che usate ,io faccio ad okkio )
Fate sciogliere il burro in una pentola, poi unitevi la farina mescolando bene per fa si che non si creino dei grossi grumi di farina buttatene un po per volta....
unite il latte sempre un po per volta e infine il sale e il pepe... lasciate bollire finchè la salsa non si rapprenda (scegliete voi la consistenza che volete).
poi unitela al ragù...
Smile

Scritto da -*Ruttola*- il Sabato, 26 Marzo 2011 alle ore 11:21

Ragazzi purtroppo di qst ricetta nn ho una foto xkè essendo una mia invenzione nn esiste in rete
Insalata di valeriana con gamberi con salsa alla senape

Ingredienti x 2 persone:

1 Confezione insalatina di valeriana
10 Gamberi sgusciati (prendete i 16/20 in pescheria dite che dovete passarli sulla griglia)
Pomodorini a vostro piacimento
4 Fichi

procedimento:

Lavate accuratamente l'insalata eliminando il picciolo , assicuratevi di scolarla bene altrimenti marcisce in fretta ,nel frattempo che l'insalata asciuga pulite i gamberi eliminando anche gli escrementi dalla schiena , una volta fatto metterli sulla griglia (se nn avete una griglia va bene anche in padella)basta che siano ben rosolati in ambo i lati.Quando i gamberi sono pronti toglieteli dalla griglia e adagiateli su un piatto facendo attenzione a coprirli altrimenti raffreddandosi troppo in fretta diventano duri e stopposi,adesso prendiamo la nostra insalatina e cominciamo a comporre il piatto.Quindi procediamo nell'ordine : Insalatina,pomodorini tagliati a metà ,i fichi anche loro tagliati in 4 e alla fine i gamberi.Come condimento useremo la salsa alla senape .

Salsa alla senape

In un mixer mettere olio d'oliva 2 spicchi d'aglio e la senape a vostro piacimento mixare il tutto fino ad'ottenere una salsa ben legata un mio suggerimento è quello di tritare prima l'aglio così da nn avere pezzi grandi che sarebbero sgradevoli e anche quello se usate un frullino con le fruste di unire l'olio a filo così da ottenere una salsa ben cremosa.
Detto ciò aspetto che la proviate e di conseguenza i vostri commenti.
ciao alla prossima
Scritto da *bacco* il Sabato, 26 Marzo 2011 alle ore 12:36

E con l'arrivo di Pasqua non può mancare il mitico ed intramontabile.. gustosissimo... Embarassed
CASATIELLO NAPOLETANO

Ingredienti1 kg di farina 00
500 ml di acqua
25 gr di lievito di birra
250 gr di strutto
400 gr tra salame tipo napoli,prosciutto cotto e pancetta
400 gr tra pecorino,provolone e fontina
4 uova
sale
pepe
Tempi di preparazione del Casatiello Napoletano
Tempo di preparazione: 50 min
Tempo di cottura: 1 ora
Tempo totale: 1 ora 50 min + 4 ore lievitazione

Preparazione
Disporre la farina a fontana su una spianatoia.
Sciogliere il lievito in acqua tiepida e aggiungerlo lentamente alla farina.
Iniziare ad impastare per far assorbire man mano l’acqua alla farina.
Aggiungere man mano la sugna facendola assorbire all’impasto (tenetene un pò da parte per ungere il ruoto e per cospargere il tutto prima di infornarlo), aggiungere poco sale e una bella manciata di pepe.
Lavorare a lungo l’impasto in modo molto energetico aggiungendo man mano la sugna.
Formare una palla con l’impasto, disporlo su una spianatoia e fate lievitare l’impasto per 1 ora circa.
Tagliare a cubetti tutti gli ingredienti di salumeria e metterli sull'impasto, per poi riniziare ad impastare il tutto fino a che i salumi non saranno integrati nella pasta.
Ungete lo stampo da casatiello con abbondante strutto e disporre la pasta all'interno fino ad ottenere una superficie unitaria.
Fate dei buchi ad intervalli regolari e disponetevi dentro le uova lavate e asciugate(precedentemente cucinate in un pentolina cn dell'acqua calda fino ad ottenere uova sode con tutto il guscio)
Ricoprite il casatiello con un canovaccio in un luogo caldo per 2-3 ore.
Infornare il casatiello napoletano in forno preriscaldato a 160° per un’oretta, controllare ogni tanto che non si bruci Smile

E poi.. GNAM GNAM Embarassed

[/img]
Scritto da Miriana il Sabato, 26 Marzo 2011 alle ore 12:49


CROSTATA DI RICOTTA E CIOCCOLATO

Ingredienti (per 6 persone): per la frolla: 250 gr di farina, 125 gr di burro, 100 gr di zucchero, 1 uovo intero, 1 bustina di vanillina, 1 pizzico di sale, Per il ripieno: 300 gr di ricotta, 100 gr di zucchero, 100 gr di gocce di cioccolato, 1 uovo, 50 ml di alchermes (facoltativo),

Preparazione: Preparare la pasta frolla: impastare la farina con il burro ammorbidito a pezzetti, lo zucchero, l'uovo, la bustina di vanillina e il pizzico di sale. Impastare velocemente, formare una palla, avvolgerla nella pellicola e metterla a riposare nel ripiano basso del frigo il più a lungo possibile. Preparare il ripieno: lavorare a crema la ricotta con lo zucchero, le gocce di cioccolato, se si vuole l'alchermes e l'uovo. Stendere la frolla e foderarci una teglia (dm 24 cm), tenendo da parte un po' di pasta per le strisce. Versare sulla frolla il ripieno. Con la pasta frolla tenuta da parte preparare le strisce e decorare la crostata. Infornare la crostata di ricotta e cioccolato a 180° in forno già caldo per circa 50 minuti.


Scritto da -*Ruttola*- il Lunedì, 28 Marzo 2011 alle ore 15:17

Visto che Miri ha introdotto la Santa Pasqua metto la ricetta delle Scarcelle Pugliesi Crying or Very sad Crying or Very sad Crying or Very sad Crying or Very sad Crying or Very sad Crying or Very sad (è na vita che nn le mangio )

Ingredienti x l'impasto
1 kg di farina
5 uova
300 gr di zucchero
100 gr di olio
20 gr di ammoniaca
2 bustine di vanillina
latte q.b.

Ingredienti per la glassa
300 gr di zucchero molto solubile
1 albume d’ uovo

Occorrente per la decorazione
ovetti di cioccolato
zuccherini colorati a piacere

Preparazione:
Versare su una spianatoia la farina a fontana,unite le 5 uova, l'olio, lo zucchero,l'ammoniaca e la vanillina.Lavorare l'impasto con le mani x qualche minuto successivamente incorporate il latte tiepido, fino ad'ottenere un'impasto omogeneo nn troppo duro.Ora con l'aiuto di un mattarello stendete la pasta e con delle formine date la forma desiderata ,adagiare le formine su una teglia coperta con della carta forno, cuocere in forno a 180° x 10 min trascorsi i dieci min sforniamo e lasciamo intiepidire. Adesso prepariamo la glassa
montate a neve un'albume e tenetelo da parte , in una pentola mettete lo zucchero e copritelo con l'acqua mescolate a fuoco medio finchè lo zucchero nn è completamente sciolto.Togliete dal fuoco lo zucchero e mettetelo in una ciotola,aggiungete l’ albume montato a neve nello zucchero e continuate a mescolare. Se la glassa non si dovesse staccare aggiungete qualche goccia di limone. Versate con attenzione la glassa sulle scarcelle e rapidamente i monpariglia e un ovetto di cioccolato per permettere che si attacchino facilmente alla superficie; gustate le vostre deliziose scarcelle.
Scritto da *bacco* il Martedì, 29 Marzo 2011 alle ore 0:52

Embarassed Io oggi ho inventato un pesto a modo mio...non ho la foto ma vi pubblico la ricetta! Ovviamente io l'ho inventato prendendo quello che avevo in frigorifero....

Ingredienti per 4 persone
1/2 kg di mezze penne rigate
1/2 melanzana
10 pomodori pachino
4 fette di prosciutto cotto
Basilico (quantità esagerate a seconda dei gusti personali)
1 spicchio d'aglio
1 peperoncino fresco
pinoli
olio e sale

Procedimento:
Mettete dell'acqua a bollire per la pasta.
Tagliate la melanzana a dadini e mettetela in una padellina con un cucchiaio d'olio e un pizzico di sale. Tagliate pomodori, prosciutto e peperoncino a dadini e poneteli nel frullatore con lo spicchio d'aglio, i pinoli e le foglie di basilico.
Una volta che le melanzane saranno cotte, versate anche queste nel frullatore insieme agli altri ingredienti, una spolverata di sale e, dopo aver versato all'incirca un bicchiere di olio; frullate il tutto. Verrà una sorta di frullato sull'arancione con qualche pizzico di verde in mezzo.

Dopo aver scolato la pasta, rimettetela nella pentola e versate i 2/3 della salsa. Accendete il gas a fuoco lento e mescolate tutto insieme con una manciata di parmigiano, tenete per due minuti e la pasta e pronta.

Per un tocco più mediterraneo, dopo aver messo la pasta nei piatti con un cucchiaio versatevi un po' di salsa avanzata e come decorazione due foglie di basilico. Provatela è buonissima!

Very Happy COTTO E MANGIATO!!! [/i]
Scritto da devadasiss il Martedì, 29 Marzo 2011 alle ore 17:59

Orecchiette con le cime di rapa



Ingredienti:

500 grammi di orecchiette
3 spicchi di aglio
peperoncino
pepe nero
olio extra vergine d'oliva
q.b. di sale
1 acciuga
1 chilo di cime di rapa

Preparazione

Far bollire l'acqua per la pasta, buttarvi le orecchiette. Nel frattempo far rosolare l'aglio nell'olio, aggiungere il filetto di acciuga ed il peperoncino per circa 2 minuti, quindi spegnere la fiamma. A metà cottura delle orecchiette, aggiungere le cime di rapa. Scolare le orecchiette e le rape. Eliminare l'aglio ed il peperoncino, versare il tutto nella padella e far saltare per circa 3 minuti. Spegnere la fiamma e condire con un filo di olio extravergine di oliva.
BUON APPETITO E ARRIVEDERCI ALLA PROSSIMA RICETTA !!!
Scritto da *bacco* il Martedì, 29 Marzo 2011 alle ore 20:42

Focaccia Pugliese



Ingredienti:

150 g patate lesse,
8 cucchiai di olio extravergine di oliva,
1 cubetto di lievito di birra,
1 cucchiaino colmo di sale,
1 cucchiaino raso di zucchero,
300 ml circa di acqua tiepida,
20 pomodorini ciliegia,
20 olive in salamoia,
origano, sale



Preparazione:

Mescolare le due farine setacciate in una ciotola. Aggiungere le patate schiacciate, 6 cucchiai d’olio, il lievito sciolto in 100 ml di acqua tiepida, il sale e lo zucchero. Continuare ad aggiungere la restante acqua poco alla volta, fino a quando l’impasto risulterà morbido. Mettere un cucchiaio di olio in una teglia 30 cm x 40 cm circa, trasferirvi il composto, e distribuire sull'impasto il rimanente cucchiaio d'olio, schiacciando con le mani la focaccia e accomodandola nella teglia. Condirla con i pomodorini tagliati a metà, le olive intere, origano e sale. Coprire la teglia con carta di alluminio, avvolgerla in una tovaglia in modo da preservare il calore della massa e lasciar lievitare in luogo tiepido per almeno un’ora. Infornare a 200°C per 25-30 minuti.
Ciao alla prossima !
Scritto da *bacco* il Martedì, 29 Marzo 2011 alle ore 21:05

Oggi voglio cambiare......
al posto della solite ricette da mangiare oggi vi propongo quella di un liquore....
LIMONCELLO!

Ingredienti per 2 lt di limoncello:

- 8-10 limoni non trattati
- 1 litro di alcool a 90°
- 600 gr di zucchero
- 1 litro di acqua

Procedimento:
Per prima cosa lavate accuratamente i limoni
Asciugateli bene con un panno pulito
Preparate l’alcool e un vaso di vetro con tappo abbastanza capiente
Con un coltello o un pelapatate togliete la buccia sottilissima ai limoni (io consiglio un pelapatate), stando attenti a non prendere la parte bianca; mette le bucce nel contenitore di vetro e aggiungete l’alcool
Chiudete il recipiente di vetro, e lasciate le bucce a macerare nell’alcool per una settimana, agitando di tanto in tanto il recipiente; vedrete che l’alcool diventerà sempre più giallo e le bucce di limone sempre più chiare
Trascorsi i 7 giorni (io lo faccio anche solo con due), preparate lo sciroppo di acqua e zucchero; in una pentola mettete a scaldare l’acqua quindi aggiungete lo zucchero
Scaldate a fuoco dolce mescolando fino a che lo zucchero non si sarà tutto disciolto quindi spengete e fate raffreddare io lo butto caldo ma non troppo perchè mi rimare un po più scuro e opaco non limpidissimo e a me piace di più)
Unite lo sciroppo alle bucce macerate nell’alcool e mescolate bene
Ed ecco il nostro limoncello pronto per essere filtrato
Procedete a filtrare il limoncello aiutandovi con un colino e un altro recipiente capiente ( io per filtrarlo meglio uso un panno di cotone rindoppiato così non fa la posa)
Ed ecco il limoncello pronto da imbottigliare
Imbottigliate il limoncello

(queste sono le dosi per un limoncello molto forte....!!!
io faccio per 1/5 litro di alcool; 1.5 di acqua....
poi dipende dai gusti!!!!!!!!)




Scritto da -*Ruttola*- il Martedì, 29 Marzo 2011 alle ore 23:27

Piadina romagnola oggi ..... Cool

Antichissima è la presenza della piadina sulle tavole romagnole, fino agli anni ‘60, quando insieme alla cultura contadina, ha rischiato di essere dimenticata.
Ma così non è stato, anzi, è aumentata in modo esponenziale la notorietà della piadina, cambiando un po’ le sue caratteristiche di consumo e passando da alternativa al pane degli antichi contadini a cibo versatile dei romagnoli moderni.

Oggi la piadina (o piada) è difficilmente catalogabile: variante del pane, come sempre, ma può essere uno spuntino da sola o imbottita, può diventare crescione, ripieno di verdure, formaggi o, negli ultimi anni di tutto l’immaginabile e, a volte, oltre... E ancora può diventare un dolce, oppure trasformatesi per essere addentata anche dai più convinti vegetariani sostituendo il tradizionale strutto con l’olio d’oliva o latte di soia.
A testimoniare la vitalità e tipicità della piada vi è anche il fatto che esistono numerose ricette e modi di prepararla che variano da località a località.

Un breve excursus di stili: partendo dalla costa riminese, dove la piadina è fine, fine e si chiama solitamente piada, e procedendo verso l’interno, il cesenate e il forlivese e a nord sulla costa verso Ravenna e da qui ancora verso l’interno, fino a salire sulle colline e poi sulle montagne, la piadina, senza perdere la sua friabilità, diventa grossa.
Grossa tanto da essere tagliata a metà per stendervi un buono strato di squacquarone... come faceva mio nonno e come faccio io quando mi trovo tra le mani una piadina con le caratteristiche giuste (spessore e friabilità) e il tempo di farlo, perchè l’operazione è un po’ complicata e richiede pazienza, nel tagliarla senza romperla e nel mangiarla senza far colare il formaggio... ma così è buonissima!

LA RICETTA TRADIZIONALE DELLA PIADINA

Ingredienti:
Un chilo di farina non troppo setacciata (altrimenti diventa esageratamente fine); 4 grammi di bicarbonato di sodio, 300 grammi di strutto (ma alcune azdore assicurano che ne bastano anche cento) e sale. Se non volete usare lo strutto provate con mezzo bicchiere di olio extra vergine di oliva.

Esecuzione:
Impastare tutti gli ingredienti assieme.
Aggiungere un po' d'acqua per formare un impasto piuttosto sodo. Oppure, al posto dell'acqua potete mettere il latte o addirittura il vino bianco secco. Distendere l’impasto col mattarello, sulla spianatoia formando un bel tondo di pasta più o meno sottile a seconda dei gusti. Cospargere di tanto in tanto il mattarello con la farina, altrimenti la pasta si potrebbe attaccare al legno e il sottile "lenzuolo" bucarsi. Mettere a cuocere la pasta sul testo di terracotta, sotto cui deve ardere un fuoco piuttosto allegro, perchè la piadina va cotta in fretta.
Man mano che la piadina si cuoce in superficie forma delle lievi bolle, che vanno schiacciate con le punte di una forchetta, le cui impronte restano anche dopo la cottura, a ricordare il lavoro delle donne davanti al calore del testo bollente.
Armatevi anche di un coltello a lama lunga, che vi servirà a rigirare in senso orario e a rivoltare il disco di pasta.


Scritto da -*Ruttola*- il Venerdì, 1 Aprile 2011 alle ore 13:31

Pasticcio di carne

Gli ingredienti

mezza cipolla
1 carota
1 gambo di sedano
1 patata
1 spicchio d’aglio
2 rametti di rosmarino
piselli, un paio di cucchiaiate
1 uovo e 1 tuorlo
500 grammi di macinato di manzo
un rotolo di sfoglia pronta
olio evo,sale,pepe

La preparazione

Riduco la cipolla, la carota, il sedano e la patata in dadolata. Trito finemente anche l’aglio, metto in padella con un pò d’olio e soffriggo il tutto per una decina di minuti, aggiungendo anche gli aghi di rosmarino. Quando le verdure sono ammorbidite e insaporite, aggiungo i piselli e lascio andare ancora per un paio di minuti, poi passo le verdure in una ciotola.

Appena le verdure sono tiepide aggiungo la carne, una macinata di pepe, una di sale e un uovo, quindi amalgamo il tutto impastando con le mani.

Apro la sfoglia e la stendo un pò con il matterello. Nel mezzo del rettangolo dispongo l’impasto di carne e verdura, formando una sorta di polpettone. Spalmo di tuorlo il bordo sinistro, con cui chiuderò l’involucro. Chiudo il lato destro della sfoglia sopra alla carne, per poi sigillare con il lembo sinistro.

Uso il resto del rosso d’uovo per spennellare l’esterno, poi inforno a 180 gradi per un’ora circa, usando una teglia coperta di carta da forno.
Il pasticcio va affettato e servito bollente, ma a me piace molto anche lasciato raffreddare e servito ad esempio il giorno successivo.

Scritto da -*Ruttola*- il Sabato, 2 Aprile 2011 alle ore 20:13

Mezze penne al prosciutto e mozzarella





Il titolo del piatto è simile a quello di un panino o un toast classico ma non per questo non si possono usare gli stessi ingredienti da utilizzare per un primo.
Dopo aver preparato un sugo di pomodoro con il classico soffritto di cipolla tritata finemente ho lasciato cuocere i pomodori pelati per una decina di minuti.
Nel frattempo che cuociono le mezze penne ho tagliuzzato grossolanamente il prosciutto cotto tagliato sottile insieme a qualche tocchetto di mozzarella. Scolato la pasta al dente l’ho condita con il sugo unendo gli ultimi ingredienti e facendo saltare velocemente in padella.
Ho servito le mezze penne fumanti con una foglia di basilico...(io aggiungo anche un pochettino di pepe).

Scritto da Tomb Raider il Mercoledì, 6 Aprile 2011 alle ore 13:58

Frittata di carciofi e cipolle





La preparazione di questo piatto dalle antiche origini italiane è semplice e sicuramente piacevole.
I carciofi li ho preparati tagliando i cuori a fettine cuocendoli con aglio e prezzemolo tritato in qualche cucchiaio d’olio extra vergine d’oliva.
La cipolla affettata sottilmente stufata sino a renderla morbida e dopo averla lasciata raffreddare l’ho unita insieme ai carciofi alle uova battute.
Aromatizzato il tutto con un pizzico di pepe nero macinato al momento ed una manciata di prezzemolo tritato.
Cotta in padella rigirata da ambo i lati e servita tiepida ma non è affatto male gustata fredda magari per accompagnare due fette di pane.
Risulta uno stuzzicante spuntino al quale difficilmente si riesce a rinunciare.

Gli ingredienti:

quattro cuori di carciofo
quattro uova
una grossa cipolla dorata
prezzemolo tritato fresco
uno spicchio di aglio
pepe nero macinato
sale
pochissimo olio extra vergine d’oliva per cuocere la frittata
Scritto da Tomb Raider il Mercoledì, 6 Aprile 2011 alle ore 14:06

BRODETTO DI PESCE....
io non sono tanto amante del pesce, anzi diciamo che mi fa proprio vomitare, però mango molto volentieri il brodetto, ognuno poi lo fa come vuole mettendoci dentro quello che gli piace di più;
cmq io vi do la mia ricetta personale.....

Ingredienti (per 2 persone):
3 scambi
4 panocchie
una manciata di mazzancolle (gamberi puliti)
250g di vongole veraci o no è indifferente
250 g di cozze
4 seppioline (io le prendo gia pulite) o anche polpo
se li trovo anche 2 granchi
prezzemolo fresco
passata di pomodoro
olio
sale
pepe
un spikkio d'aglio
succo di linome

preparazione:
putite bene il pesce,fate soffriggere lo spicchiod'aglio in un po d'olio d'oliva e poi levatelo, metete il pesce nella padella con l'olio a cuocere con un goccio d'acqua e succo di limone,
salate e pepate.
quando il pesce è a metà cottura aggiungetegli il prezzemolo e la passata di pomodoro....
fate ultimare la cottura, ma attenzione non fategli assorbire tutto il sughetto deve essere un po liquido, anche perchè quello è buonissimo per fare la scarpetta con il pane.....


Scritto da -*Ruttola*- il Mercoledì, 6 Aprile 2011 alle ore 17:13

INVOLTINI PRIMAVERA


PER LA PASTA:
2 bicchieri di farina
1 bicchiere di acqua
sale, olio q.b.

PER IL RIPIENO:
200 gr. di verdura a scelta tagliate a julienne
100 gr. di carne di maiale tritata
1 cucchiaio di maizena
olio q.b.
Preparate la pasta mescolando la farina con l'acqua ed il sale fino ad ottenere un'impasto omogeneo e piuttosto fluido. Una volta pronto fatelo riposare un'oretta in ambiente tiepido, coperto da uno strofinaccio.
Ungete la padella, mettetela sul fuoco e versatevi un mestolo di impasto in modo da formare una pellicola sottile e cuocetela.
Proseguite fino all'esaurimento dell'impasto ricordandovi di mantenere unto il fondo della padella.
A questo punto preparate il ripieno: mescolate la carne alla maizena amalgamando bene. In una padella mettete un filo d'olio e fatelo scaldare.
Fate soffriggere per uno/due minuti la carne e le verdure, aggiungetevi il condimento e continuate a cuocere fino all'evaporazione del liquido, quindi lasciate raffreddare.
Prendete ora uno dei dischi di pasta precedentemente preparati, mettete al centro una cucchiaiata abbondante di ripieno, ripiegate i bordi lateriali del disco verso l'interno ed arrotolate con cura. Questa operazione richiede pazienza, per evitare di rompere la pasta e dare un'immagine allettante al vostro piatto
Terminata l'operazione di farcitura, friggete in olio bollente, fino a quando non risulteranno croccanti e dorati.

buon appetito
[/img]
Scritto da melisa il Mercoledì, 6 Aprile 2011 alle ore 18:32

Le melanzane sott'olio

Eh sì da buona meridionale ...sono una discreta cuoca e una delle conserve alle quale ogni anno mi dedico sono proprio le melanzane sott'olio... ingrediente indispensabile per una gustosa caponata mista oppure nei mesi più freddi contorno ideale per carne lessa o per una saporita costoletta di maiale...Io le faccio così..

Innanzitutto la qualità che meglio si presta a questo tipo d'uso è quella delle melanzane scure e lunghe...occorre privarle della buccia dividerle in due o tre parti a seconda della lunghezza e
tagliarle a bastoncini...iniziare a disporre un primo strato di melanzane in una insalatiera molto capiente.. spolverare con sale fino ed irrorare con aceto di vino bianco continuare il procedimento fino a che lo consente la capacità del contenitore adoperato avendo cura di
fermarsi 3 o 4 cm prima del bordo. Riempire una grande pentola d'acciaio con dell'acqua e
poggiarla sull'ultimo strato di melanzane, così che essa faccia da peso e
lasciar macerare per circa 6/7 ore. In una ciotolina tagliate a pezzetti piccoli la
quantità necessaria di aglio e peperoncino (volendo anche dell'origano), ed aggiungete ad essi dell'olio di semi di girasole. Trascorso il tempo della macerazione, adoperando le mani o lo schiacciapatate strizzate bene bene le melanzane e riponetele in un'altra ciotola.

Quando avrete terminato aggiungete alle melanzane il condimento di cui sopra e rigiratele
con cura.
Adesso coprite il fondo dei vasetti con l'olio e iniziate a disporvi dentro le melanzane esercitando
una leggera pressione.. quando siete a metà vasetto aggiungete ancora un pò d'olio e continuate con le melanzane fino a riempirlo completamente.. facendo attenzione però a lasciare un po' di spazio per aggiungere ancora un po' d'olio che dovrà coprire completamente le melanzane.
I vasetti non vanno chiusi subito.. quindi appoggiate su di ognuno il proprio coperchio ma
attendete una ventina di minuti prima di chiuderli così da controllare nell'eventualità l'olio
sia sceso di aggiungervene ancora.

Questo controllo va effettuato anche a distanza di qualche giorno e se necessario.. non
dimenticate di aggiungere olio. Ricordatevi le melanzane devono sempre essere coperte dall'olio anche quando una volta aperto il vasetto il contenuto non è stato consumato del tutto....URCA CHE FATICA...PERO' NE E' VALSA LA PENA!!!


Scritto da Tomb Raider il Giovedì, 7 Aprile 2011 alle ore 17:55

Polpettine al tonno
Ingredienti:
200g ricotta
2 uova sode
200g tonno sott'olio sgocciolato
12 pomodorini ciliegia
1 cucchiaio capperi
prezzemolo
2 cucchiai grana grattugiato
scorza di limone grattugiata
sale e pepe

Preparazione:
Lavorare la ricotta col tonno sminuzzato, i capperi e il prezzemolo tritati.
Setacciare i tuorli delle uova e amalgamarli al composto, unendo anche il grana, la scorza del limone, sale e pepe.
Mettere il composto a rossadare in frigo un paio d'ore, poi formare 12 polpettine, affondare in ognuna 1 pomodorino e servire.


Note: In estate può diventare un gustosissimo piatto freddo, in inverno un antipasto gradevolissimo.


Scritto da melisa il Sabato, 9 Aprile 2011 alle ore 9:36

Salame di cioccolato


150 gr di oro saiwa

100gr di nocciole tritate

100 gr di burro a temperatura ambiente

4 cucchiai di cacao amaro

4 cucchiai di zucchero a velo

4 cucchiai di rum bianco


sbattere il burro con zucchero fino ad ottenere una crema...aggiungere il cacao.. le nocciole tritate... i biscotti spezzettati e da ultimo il rum.
Dare la forma di salame.. avvolgerlo nella carta d’alluminio..Tenerlo in frigo almeno 5 ore prima di tagliarlo....un dolce molto semplice da fare e devo dire che il risultato è ottimo perchè è davvero molto buono provate e Buon Appetito.
Scritto da Tomb Raider il Lunedì, 11 Aprile 2011 alle ore 8:27


Risotto alla zucca





ingredienti per 4 persone:
350 g di riso per risotti (a voi la scelta)
zucca 400 g circa
100 g di burro
uno spicchio d’aglio
peperoncino piccante
brodo q.b.
olio d’oliva
sale q.b.
salsiccia (facoltativa)
parmigiano gratt a piacere

tagliare la zucca a dadini e metterla a rosolare con l’aglio in 4 cucchiai di olio e 50 g di burro..aggiungete un pò di sale e peperoncino...fate cuocere un pò e versate il riso facendolo tostare.
Aiutarvi nella cottura con il brodo...mantecare infine il risotto con i 50 g di burro rimasto e del formaggio...(io personalmente metto la scamorza affumicata a dadini mi piace di +)

PS; se si vuole aggiungere la salsiccia..bisogna farla rosolare insieme all’aglio e alla zucca.
Scritto da Tomb Raider il Lunedì, 18 Aprile 2011 alle ore 13:53

Oggi siccome si va andando verso l'estate vi inserisco una ricetta facile e gustosa e molto rinfrescante sopratutto nel periodo estivo......

IL GELATO

Vi iserisco quella di bese alla vaniglia.... ma poi potete sbizzarrirvi aggiungento tutti gli ingredienti che vorrete!!!!!!

ingredienti:

mezzo litro di latte,
quattro tuorli d'uovo,
150 di zucchero,
un baccello di vaniglia,
250 g di panna fresca.

Versate mezzo litro di latte in una casseruola di acciaio, unite baccello di vaniglia. Mettete sul fuoco medio e portate a ebollizione, appena accenna a bollire togliete dal fuoco, coprite e lasciate riposare per 15 minuti.
Versate il latte filtrandolo da un colino, in un recipiente con beccuccio raccogliete quattro tuorli nella stessa casseruola del latte, aggiungete 150 g di zucchero e mescolate energicamente con una frustina.
Versate a filo il latte tiepido continuando mescolate e immergete il recipiente in un bagnomaria, ponete tutto sul fuoco basso e, sempre mescolando cuocete la crema senza mai farla bollire per una decina di minuti.

Quando la crema vela il cucchiaio toglietela dal bagnomaria versatela in una ciotola e lasciatela raffreddare, mescolando ogni tanto per evitare di in superficie si formi una pellicina dura.
Montate leggermente 200 g di panna fresca e aggiungetela alla crema fredda incorporandola a poco a poco, quindi coprite la ciotola e tenetela in frigorifero fino al momento di preparare il gelato.
Versate il composto nella gelatiera e mettetela in funzione facendola girare finchè il gelato sarà mantecato occorreranno circa 20 minuti 40- 50 minuti con quella manuale.

Questa base per gelato si presta molto bene,per variare i gusti del gelato, unendo caffè, o nocciole alla crema di base si potranno ottenere gelati di sapori diversi, eccovi le ricette.

PER IL GELATO ALLE NOCCIOLE: frullate tre cucchiaini di nocciole, unite due cucchiai di crema frullate ancora e mescolate il composto arresto della crema

PER IL GELATO AL CAFFE’: mescolate alla crema alla vaniglia un paio di cucchiai di caffè solubile prima stemperato in poca acqua calda.

GELATO AL CIOCCOLATO: Unite alla crema calda due-tre cucchiai di cacao facendolo scendere da un setaccio a maglie fitte per non formare grumi.


Scritto da -*Ruttola*- il Lunedì, 18 Aprile 2011 alle ore 15:30

penne speck e spinaci


INGREDIENTI:
spinaci frullati con latte intero
speck
cipolla
parmigiano
crema di latte
olio,sale,pepe
vodka
PROCEDIMENTO:
soffriggere la cipolla con l'olio e lo speck. Flambare con la vodka;aggiungere gli spinaci frullati e poi le pennette infine aggiungere sale,pepe,panna e parmigiano
Scritto da principessastella il Lunedì, 18 Aprile 2011 alle ore 15:44

Buona giornata a tutti! Un paio di giorni fa cerco nella biscottiera per uno spuntino rompifame e la trovo vuota.. Così rispolvero una ricetta velocissima.. provata qualche mese fa.. biscotti risultano così friabili che ricordano vagamente una meringa anche se di albume ce n'è solo l'ombra sono deliziosi..

Ingredienti
125 g burro a temperatura ambiente
110 g zucchero (la ricetta prevedeva anche altri 100 g di zucchero di canna che io ho omesso troppo dolce!!!)
1 uovo
225 g di farina (io ho usato metà bianca e metà integrale di segale)
2 e 1/2 cucchiai di cacao in polvere
1/2 cucchiaino di polvere lievitante
1/2 cucchiaino di bicarbonato di soda
pizzico di sale
100 g di cioccolata nera a pezzettini (io questi li ho omessi)

In una ciotola mescolare il burro con lo zucchero fino a renderlo cremoso e morbido aggiungere l'uovo..sempre mescolando e poi aggiungere tutti gli altri ingredienti secchi mescolando e alla fine impastando con le mani. Preparare delle palline grandi come una noce posizionarle sulla teglia con carta da forno un pò distanziate tra loro e poi schiacciarle leggermente con le dita a formare dei biscottini tondeggianti di qualche millimetro di spessore.. lasciare in forno preriscaldato a 180° per 15-18 min lasciare poi raffreddare su una grata ottimi per la colazione o per offrirle ad una cara amica.
Scritto da Tomb Raider il Venerdì, 29 Aprile 2011 alle ore 18:13

Ultimamente il motto è svuotiamo il frigo e consumiamo gli avanzi!
Come quasi tutte le famiglie...sicuramente niente di nuovo..ma a me da una soddisfazione immensa non buttare via il cibo.
Risotto in bianco con formaggio diventa frittata al riso...si perchè quelle 4 cucchiaiate di riso.. di solito si gettano via e invece no.. uniamole alle uova e tanto buon parmigiano.
Buon Appetito Melita.
Wink
Scritto da Tomb Raider il Sabato, 30 Aprile 2011 alle ore 18:02

pasta e patate con il lardo di colonnata

La mia ricetta è un pò diversa da quella di mia nonna... ma nella sostanza simile.
Ingredienti (con le stesse quantità)...
- patate
-paccheri (o qualsiasi altra pasta che si ha... corta mi raccomando )
-lardo di colonnata
-basilico
-pepe
-olio a crudo
Per prima cosa taglia le patate a pezzettoni...abbastanza spesse e mettile in una pentola molto capiente...poi riempitela di abbondante acqua(fredda mi raccomando) e metti sul fuoco.Quando l'acqua con le patate inizierà a bollire versa i paccheri e aggiungi il sale grosso.
Nel frattempo... utilizzando una padella molto capiente... fai soffriggere il lardo di colonnata tagliata a strisce sottili in un cucchiaio di olio ben caldo in modo che diventi croccante(nn mettetela quando l'olio è ancora freddo).Quando la pasta è al dente scola insieme con le patate...conserva l'acqua di cottura(importante)... quindi versa nella padella e manteca a fuoco medio(se necessario aggiungi un pò d'acqua di cottura).Aggingi a fuoco spento provola se c'è l hai se no nulla...e basilico... pepe e un filo di un buon olio...Ti auguro buon appetito!!!
Scritto da Tomb Raider il Lunedì, 2 Maggio 2011 alle ore 12:51

Sorà, mi fai venire sempre l'acquolina Little thongue man
Scritto da elFo_guerriero il Lunedì, 2 Maggio 2011 alle ore 16:13

fratò sai perchè?....siamo meridionali tutte e due.. Embarassed e le cose che cucino piacciono anche a te perchè sono sapori che conosci già Rolling Eyes grazie di dirmelo è piacevole sai eccome quando cucini e hai ospiti e ti fanno tanti complimenti per quello che hanno mangiato...bhe qui non puoi assaggiare è vero...ma la sensazione è come fosse simile Bacio adesso invece ti voglio fare ubriacare ihihhihi...con uno sciroppo al sambuco!!! Mangia

Sciroppo di sambuco.




La ricetta è semplice e veloce.. fresca e deliziosa.. ci vuole solo un pò di pazienza per attendere che il tempo faccia il suo corso...allora inizio.

Gli ingredienti
2 litri d'acqua
1 kg di zucchero
1 bicchiere d'aceto di mele (facoltativo io non l'ho messo)
6-10 fiori di sambuco ben lavati (dipende dalla grandezza e dall'intensità del sapore che volete raggiungere)
3 limoni non trattati tagliati in quarti


Sciogliere bene lo zucchero nell'acqua... sciacquare i fiori.. tagliare i limoni.. mettere tutto a riposo per 3 giorni.. coprendo con una garza e facendo attenzione che non si formi della muffa sopra. Con il caldo a me è successo.. ma l'ho tolta con un cucchiaio..inoltre ricordarsi di non chiudere ermeticamente ma lasciare aperto il recipiente.. in quanto tende a fermentare e può esplodere! Fatto trascorrere il tempo necessario... impazientemente.. ma anche con pazienza va bene... filtrare il tutto.. spremendo bene i limoni e i fiori. Conservare al fresco.. diluire con acqua fresca e ghiaccio e bere in giornate calde.
Scritto da Tomb Raider il Lunedì, 2 Maggio 2011 alle ore 20:29

ok ricetta di una famosa pasticceria fanese:

FANESINA

Ingredienti per 6 persone:

una torta di Pan di Spagna diametro 22 cm, gr. 300 panna montata fresca, gr. 300 crema pasticcera fredda, gr. 300 di fettine di fragole, mezzo bicchierino di Aurum, 2 cucchiai di zucchero.



Preparazione:

Prendere una torta di Pan di Spagna, ricavare dai bordi 8 triangolini da 1 cm, tagliarla orizzontalmente e inzuppare con infuso di acqua, zucchero ed Aurum.

Amalgamare la panna montata fresca, la crema pasticcera fredda stendendole sulla base di Pan di Spagna ed aggiungere le fettine di fragole fatte macerare per almeno un'ora con mezzo bicchierino di Aurum e 2 cucchiai di zucchero, prima di stenderle farle scolare bene con un passino.

Ricoprire il tutto con la parte rimasta di Pan di Spagna facendo attenzione di fare combaciare bene le sagomature fatte. Inzuppare con lo sciroppo precedentemente preparato di acqua e Aurum. Stendere poi in tutta la superficie la crema-panna rimasta, fare cadere a pioggia con un setaccio un po' di granella gialla di Pan di Spagna, in ogni sagomatura fare delle leggerissime pressioni dall'esterno all'interno per dare al dolce la forma di un fiore.

Tenere in frigorifero per 1-2 ore e servire.
Scritto da UltImatE_ Wàrrìor il Sabato, 7 Maggio 2011 alle ore 2:07

dolce del mio paese

Specialità di Pescara. Dall’antica ricetta contadina di un pane impastato con farina gialla (di granoturco), a forma semisferica, cotto nel forno a legna, detto Pan rozzo.

Luigi D’Amico ne fece una trasposizione dolciaria, riproducendo il giallo del granoturco con quello delle uova, conservando la forma semisferica e adoperando una copertura di finissimo cioccolato per riprodurre lo scuro delle bruciacchiature caratteristiche della cottura a legna.

Gabriele D’Annunzio gli diede il nome: Parrozzo.

Noi proponiamo questa ricetta, recuperata da quaderni e confidenze.
6 persone

g. 120 di zucchero

g. 60 di farina

g. 60 di fecola di patate

g. 60 di mandorle dolci

g. 40 di mandorle amare

g. 80 di burro

g. 150 di cioccolato fondente

4 uova

Farina

sale

Dopo aver sbollentato le mandorle in acqua bollente, sbucciatele e pestatele nel mortaio con 2-3 cucchiai di zucchero, tanto da ridurle in polvere.

Fondete il burro, mettendone in disparte una piccola quantità, necessaria per ungere la tortiera.

Gli albumi montateli a neve, piuttosto soda, salando appena; a parte, montate i tuorli con lo zucchero rimanente, così da ottenere un composto spumoso e bianco, a cui unite la polvere di mandorle, la farina, la fecola ed il buffo fuso raffreddato.

Quando l’amalgama vi pare liscio ed omogeneo, aggiungete gli albumi. Ora, nella tortiera imburrata ed infarinata versate il composto, quindi passatelo in forno (caldo a 180°) e fate cuocere per circa 40 minuti.

Sformate il parrozzo e lasciatelo raffreddare.

In una casseruolina posta sul fuoco a bagnomaria, sciogliete il cioccolato, poi versatelo sopra il dolce, rivestendolo con uno strato sottile.

A piacimento, potete decorarne la superficie con scaglie di mandorle.


Scritto da caffè universitario il Sabato, 7 Maggio 2011 alle ore 3:04

Sabato sera mi sono rirovata a ospitare a cena il nostro amicone di chat ultimate.....
non sapevo che fare e ho inventato una torta salata facile e gustosa.... da fare al volo.....!!!
le dosi non ve le riporto anche perchè io ho fatto ad okkio....

TORTA SALATA CON SPINACI FUNGHI E OLIVE E COTTO

saltare gli spinaci con i funghi (io ho usato quelli surgelati, 5 cubetti di spinaci e 500g di funghi),
olio e odori (carota, sedano, cipolla e aglio tritati finemente), in fine aggiungere la olive tritate finemente.....
lasciare raffreddare....
sbattere due uova e aggiungere il prosciutto cotto a cubetti e una volta raffreddato il composti di funghi spinaci e olive
stendere su una teglia foderata di carta forno una sfoglia di pasta sfoglia o frolla a secondi di quello che si ha....( la teglia deve avere i bordi alti) bucherellarla con un forchetta....
stendere il composto con la uova.... (io ci ho messo sopra anche due sottilette a pezzetti, dipende da i gusti..... va bene anche senza formaggio o altro.....) stenderne un altra sopra come a creare un coperchio..... spennellare cno rosso d'ovo e informare finchè la torta non è cotta.... servite calda, ma fredda è ottima lo stesso
Scritto da -*Ruttola*- il Lunedì, 9 Maggio 2011 alle ore 22:50


Spaghetti con le telline

Ieri sono tornata a casa contenta con il sacchetto di telline fresce e buonissime....rispetto alla vongola..la tellina ha un sapore più delicato o così a me sembra...poi sono gusti ovviamente.
Ohhhhh....mamma mia ricordo quando da bambina andavamo al mare e mettendo le manine nell'acqua se ne trovavano tantissime...bei tempi!!

Ingridienti:
300 gr di spaghetti (poi dipende da qaunti siete)
450 gr di telline (anche qui dipende)
aglio
olio
prezzemolo
peperoncino



Mettere le telline in una zuppiera con acqua e sale per circa 3 ore in modo da far depositare la sabbia che si può essere accumulata..visto che le telline vivono nei fondali sabbiosi.
Intanto preparare aglio e prezzemolo e peperoncino sul tagliere e con un coltello...io lo faccio con la mezzaluna...preparare un batutto (trito)..metterlo poi in una padella con abbondante olio..e farlo soffriggere delicatamente..adesso aggiungere le telline sciacquate sotto acqua corrente ricordate che devono essere ben chiuse altrimenti non sono + vive..Alzare il fuoco sotto la padella e coprire con un coperchio e appena le telline si aprono spengnere senno si induriscono e si ritirano.
Adesso cuocete gli spaghetti in abbondante acqua salata quindi scolate al dente in padella con le telline facendoli insaporire aggiungendo se è necessario un filo di olio a crudo..impiattate e buon appetitoooooooo a tuttiiiiiiiiiiiiiiiii io guarnisco il piatto con il prezzemolo ma è lo stesso ...buon pranzo..Melita!!
Scritto da Tomb Raider il Sabato, 21 Maggio 2011 alle ore 13:58

Quelli sono buonissimissimi Embarassed
Scritto da -*Ruttola*- il Sabato, 21 Maggio 2011 alle ore 14:28



Ho preparato diverse cosette negli ultimi giorni che posterò con calma...
Questa è una ricetta semplicissima...un pochino l'ho modificata in base ai miei gusti..!(ho tolto la ricotta).

Torta Rustica di carciofi

Ingredienti:
2 rotoli di pasta sfoglia
3-4 carciofi
parmigiano grattuggiato (qb)
prosciutto cotto
un tuorlo d'uovo



Pulire i carciofi togliendo le foglie esterne più dure.. la barbetta interna e tagliarli a spicchietti mettendoli a mano a mano in una ciotola piena di acqua acidulata con succo di limone per non farli annerire...le lasci per qualche minuto poi si ripassano in padella con aglio e prezzemolo.. fino a portarli a cottura..e aggiungi a dadini il prosciutto cotto.. poi si lasciano raffreddare.. Stendere la pasta sfoglia nella tortiera.. adagiatevi i carciofi.. con il prosciutto cotto e parmiggiano grattugiato.. stendere l'altra pasta e ricoprire bene il tutto. Sigillare bene i bordi..e fate dei buchettini non troppo profondi utilizzando una forchetta e infornare a 180° per 30/40 minuti. Far raffreddare e servire a fette....credetemi è davvero semplice semplice ma è Buonissima!!
Scritto da Tomb Raider il Sabato, 28 Maggio 2011 alle ore 15:19

Ieri non sapevo che fare allora ho deciso di fare un dolcino che ho letto in una rivista di cucina...
qui vi riporto la ricetta

SCHIACCIATA ALLE ALBICOCCHE (il ho aggiunto anche qualche pezzetto di cioccolata)


Ingredienti per 6 / 8 persone:

- 200g farina
- 150g di zucchero
- 2 uova
- albicocche (a seconda di quante ne vuoi usare)
- 1 busta di lievito per dolci
- mezzo linome non trattato (la buccia gratuggiata)
- 4 cucchiai di latte
- 60g di burro
- zucchero a velo per guarnire

Preparazione :

Mettere nel mixer (almeno io ho fatto così), burro zucchero e buccia di limone grattata, frullare fino a che non si è ottenuto un composto uniforme e senza grumi, aggiungere uno per volta le uova sempre frullando, e poi il latte e sempre mescolando ( a velocità 2 , la più alta) aggiungere il lievito e la farinasempre frullando....
Imburrare una teglia bassa (io ho usato quelle dove faccio la pizza) e stendere il composto uniforme con una spatola bagnata per evitare che l'impasto si attacchi, poggiarvi sopra le mezze pacche di albicocche con la buccia verso la parte alta, infornare nel formi già caldo a 180° per 30 minuti, una volta cotta e ben dorata (non fate faso se albichocche sono affondate lo deve fare quindi state tranquille/i) tirare fuori dal forno e lasciare raffreddare, infina servite a temperatura ambiente con una spolvarata di zucchero a velo...

Bon Apety!!!!
Scritto da -*Ruttola*- il Mercoledì, 8 Giugno 2011 alle ore 22:00


Tiramisù all'ananas

Questa è la variante più delicata e leggera del classico tiramisù che noi tutti conosciamo.
Gli ingredienti sono praticamente gli stessi ad eccezione del caffè che in questa variante viene sostituito dal succo d'ananas.Ci servono... 2 confezioni di pavesini.. 1 barattolo di ananas sciroppato.. 500 gr di mascarpone..3 uova fresche.. 1 pizzico di sale.. zucchero a velo e cacao amaro in polvere.
Iniziamo col preparare la crema separando gli albumi dai tuorli e con quest'ultimi mescoliamo insieme il mascarpone e lo zucchero a velo [non ricordo che dosi solitamente faccio.. circa 1/2 busta..)
Poi montiamo gli albumi a neve ben ferma con un pizzico di sale e li uniamo al composto.
Ci armiamo di una teglia e iniziamo a disporre gli ingredienti a strati iniziando dai pavesini imbevuti di sciroppo d'ananas.. li copriamo con uno strato di crema.. poi di pavesini.. di crema etc etc.
Sull'ultimo strato spolverizziamo il cacao amaro e mettiamo il tutto in frigo per 3 ore circa dopodichè il tiramisù è pronto per essere servito agli ospiti o a voi stessi ihihihihi....buon appetito.
Scritto da Tomb Raider il Martedì, 14 Giugno 2011 alle ore 12:13

Budino al cioccolato

Difficoltà: difficoltà 2

Tempo: 20 minuti

Note Aggiuntive: + il tempo di raffreddamento del budino in frigorifero fino al raggiungimento della densità desiderata.

Ingredienti: (Dosi: per 4 persone)
- 60 gr. di Farina
- 1000 ml di Latte
- 100 gr. di Zucchero
- 80 gr. di Cacao amaro
- 80 gr. di Burro

Il budino al cioccolato è un dolce del ricordo, che ci riporta con la mente alle forme di rame appese nelle cucine di campagna e ai pomeriggi dell’infanzia.

Preparazione:
Fate sciogliere il burro in un pentolino a bagnomaria. Aggiungete il cacao e mescolate bene. Togliete dal fuoco e aggiungete a poco a poco lo zucchero e la farina setacciata.
Fate intiepidire il latte e versatelo a filo, sempre mescolando.
Rimettete il pentolino sul fuoco e portate a bollore. Cuocete per due minuti e versate il composto negli stampi.
Fate raffreddare prima a temperatura ambiente, poi in frigorifero fino a che il budino non raggiunga la densità desiderata.

Accorgimenti:
Per facilitare l’estrazione dei budini dagli stampi, inumiditeli prima di versarci il composto.

Idee e varianti:
Potete insaporire il budino al cioccolato con qualche seme di vaniglia sciolto nel latte, o servirlo con una copertura di amaretti tritati, o guarnirlo con deliziosa panna.

Scritto da -*Ruttola*- il Mercoledì, 20 Luglio 2011 alle ore 9:25

A casa mia adorano le zuppe e dopo tante richieste mi sono cimentata in questa nuova ricetta...
Non è molto difficile da preparare.. gli ingredienti sono:
200 g ditali
200 g orzo
100 g patate
3 dl brodo
1 spicchio d'aglio
2 cucchiai olio
sale e pepe
Dopo aver rosolato l'aglio con l'olio.. aggiungiamo l'orzo e le patate pelate e tagliate a cubetti rosoliamo ancora un pochino e aggiungiamo il brodo.
Aggiustiamo di sale e pepe e poi uniamo i ditali.
Cuciamo per circa 15 minuti ed il piatto è pronto ed anche buono!!!!
Buon appetito!!!!
Scritto da Tomb Raider il Venerdì, 23 Settembre 2011 alle ore 11:10


Buongiorno a tutti vi lascio una ricetta che spero sia gradita sono facilissimi da fare.. provate..e sono sicura che le farete sempre..il risultato sarà un buon piatto di cavatelli fatti in casa..l'abbiamo fatti ieri con mia mamma...sono venuti ottimi.

Ingredienti x 4 persone
350 gr di semola di grano duro
Acqua (quanta ne prende la farina)
Salsa di pomodoro fatta in casa (se possibile)
basilico
uno spicchio d'aglio
Olio extra vergine
Sale qb.


Mettete la farina a fontana e aggiungete poco a poco l'acqua e pizzicate la farina in modo che questa venga assorbita e da un composto morbido che è in origine..cominci a prendere consistenza e corpo.
Quindi prendete a lavorare la pasta a forza di braccia utilizzando i polsi come quando lavorate la pasta all'uovo. Lavorate a lungo fino a che non otterrete una bella pasta liscia ed elastica che lascerete riposare una 15na di minuti sotto una ciotola di vetro.

Tagliate un pezzo di pasta che terrete sempre coperta per evitare che si secchi e arrotolatela fino a ricavare una striscia sottile come un mignolo da cui taglierete poi tanti gnocchetti di forma romboidale.

Comincia adesso il divertimento.. con la punta delle dita (scegliete voi il preferito io uso l'indice il medio o il pollice) prendete uno gnocchetto e premete trascinandolo sulla spianatoia fino ad tterrete una piccola conchiglia.
Alla fine gustatevi i cavatelli che cuoceranno in un battibaleno e quando saliranno in superficie scolateli e serviteli e...sognate ihihihi ciao a tutti Me!!!


Scritto da Tomb Raider il Martedì, 11 Ottobre 2011 alle ore 9:59

tortino al cioccolato

g 500 burro
g 500 cioccolato fond
g 200 zucchero
g 180 farina ita
15 uova
un cucchiaino di pan degli angeli

PROCEDIMENTO
mettere in una terrina il ciocc e il burro a bagnomaria finche nn sia diventato morbido dopo di che mescolare fin a far diventare un unico composto.
mettere le uova in un'altra terrina con lo zucchero e iniziare a frustare finche non si
semimonti.
una volta fatto la montatura delle uova mescolare il composto di burro e ciocc ( freddo logicamente) e continuare a mescolare lentamente il tutto.
dopo aver mescolato incorporare la farina(possibilmente setacciata)
con il pan degli angeli molto lentamente. prendere degli stampini di alluminio
(usa e getta) e ungerli con del burro(preferibilmente burro spray)
riempire gli stampini a 3/4 (un po piu' della meta') e cuocere a forno caldo a 190
gradi per circa 8 minuti.
il dessert dovra' presentarsi fuori solido(morbido) e dentro con il cuore liquido..
Da me battezzato ORGASMO ALIMENTARE!!!!!!!
Scritto da diurno il Mercoledì, 19 Ottobre 2011 alle ore 18:31

Un classico della cucina romana...una di quelle
cose che almeno una volta nella vita bisogna mangiare a prescindere da
qualsiasi parte dell'Italia o del mondo abitiamo.
Una golosità da mangiare assolutamente con le mani.

(io mangiate oggi...mmmm che buone)

Fiori di zucchine con alici e mozzarella fatti in pastella

250 gr farina
200 ml circa birra ghiacciata
100 ml circa acqua gassata ghiacciata
sale qb
10 fiori di zucca
1 fiordilatte (o bocconcino)
10 filetti di alici sott'olio
olio per friggere io uso quello di arachidi

Preparare la pastella... sbattere velocemente la farina con l'acqua e la birra e conservare in frigo per circa 15 minuti.
Lavare i fiori di zucca..eliminare il pistillo all'interno facendo attenzione a non romperli.
Riempire quindi i fiori con la mozzarella tagliata a dadini e il filetto di alice.
Scaldare l'olio per friggere.
Passare i fiori nella pastella (devev essere freddissima) e friggerli nell'olio bollente fino a doratura.
Mangiare caldissimi.
Scritto da Tomb Raider il Giovedì, 20 Ottobre 2011 alle ore 15:52

porca evaaaa!!!!! TOMB TI ASSUMO COME CUOCA!!!!!!!!!
Scritto da BlackJoker il Giovedì, 20 Ottobre 2011 alle ore 17:16

Ci sto!!! eheheh...quanto mi dai di stipendio Mr. Green ?????? 2 man down
Scritto da Tomb Raider il Venerdì, 21 Ottobre 2011 alle ore 13:22




I fantasmi sono bianchi e leggeri...il colore è quello dei lenzuoli che indossano la leggerezza è quella dell’aria che li anima.
Nulla può riprodurli... incarnarli e renderli commestibili meglio delle meringhe...

Le meringhe sono dolcetti dagli ingredienti semplici... facili da preparare ma che richiedono particolari attenzioni durante la cottura.
Più che cuocere le meringhe devono asciugarsi e questo si può ottenere solo con una cottura prolungata e a temperature poco elevate.
Secondo la leggenda un pasticcere italiano si innamorò perdutamente della figlia del re polacco e cercò di creare un dolce in suo onore ispirandosi alle forme sinuose del suo corpo.
La meringa è un dolce che non è piace a tutti...io le uso per realizzare dei fantasmini di Halloween.



Ingredienti

60 gr di albume a temperatura ambiente
180 gr di zucchero semolato
6 gocce di succo di limone
Pennarello alimentare nero oppure cioccolato fondente

Come prepararli...Procedimento

Mettete tutti gli ingredienti in una ciotola e montate le chiare con lo sbattitore elettrico fino ad ottenere un composto bianco e sodo,...ci vorranno circa 15 minuti a velocità media.
Mettete il composto dentro una tasca da pasticcere con la bocchetta liscia se non ce l’avere potete fare come me ed usare quella a stella.
Formate i fantasmini spremendo un po’ di impasto su una teglia rivestita di carta da forno.
Prendete una bocchetta liscia dal buco piccolo ed usatela per fare le braccia.
Cuocete le meringhe a 60° per 2-3 ore,...spengete il forno e lasciate le meringhe dentro per un’altra ora.
Quando le meringhe saranno completamente fredde prendete il pennarello alimentare o il cioccolato fuso e disegnate su ogni fantasmino gli occhi e la bocca.

Buon Halloween a tutti Me!!!
Scritto da Tomb Raider il Sabato, 29 Ottobre 2011 alle ore 18:33


Ciao a tutti..oggi vi parlerò di una ricetta facile da preparare.. ottima sia in estate che in inverno.

Gli ingredienti sono..
Fusilli
pomodorini
melanzane
olive nere
mozzarella
basilico
olio e sale



Mettete in una padella un filo di olio e fate rosolare le melanzane tagliate a cubetti...aggiungete un pò di sale e versate i pomodorini a spicchi e le olive nere.
Una volta pronta la pasta versatela nella padella e fatela amalgamare a fuoco basso. Aggiungete la mozzarella a cubetti..il basilico e una spolverata di pepe.







Il piatto è pronto! Buon appetito.
Scritto da Tomb Raider il Mercoledì, 16 Novembre 2011 alle ore 19:04


Ho preparato dei biscotti al cacao… deliziosi! che dirvi..fateli anche voi...prendete carta e penna..fare la pasta frolla non è per niente difficile..basta amalgamare bene tutti gli ingredienti.

Cosa ci serve per preaparare i biscotti?
100 grammi di farina
1 tuorlo d’uovo
80 di zucchero
80 di burro o margarina
25 grammi di cacao amaro
2 cucchiaini di lievito








Impastate bene tutti gli ingradienti e lasciate riposare in frigo per 30 minuti...poi prendete un mattarello e stendete la pasta frolla...potete dare tutte le forme che volete io ho utilizzato le formine per fare quelli a tema natalizio.







Infornate a 180° su un foglio di cartaforno per circa 10-15 minuti ( dipende dal tipo di forno) devono restare morbidi perchè dopo che si escono dal forno acquistano compattezza...buon appetitoooooooooooooooooo.... Wink



Scritto da Tomb Raider il Mercoledì, 16 Novembre 2011 alle ore 19:19


Non so da quanto tempo mi girava nella testa di fare questi benedetti Pancake..eh si ero curiosa di provarli... dunque fuori le ciotole e lo sbattitore e sotto con i Pancake....

Io la ricetta l'ho trovata in un vecchio libro di ricette di mia mamma..si possono fare in tanissimi modi.. io ho scelto quella con la nutella..anche se nelle ricette originali si guarniscono con crema al burro..con crema al formaggio..o al cioccolato chiamata "ganache"a me non piacciono le prime due e non avendo in casa gli ingredienti per realizzare la terza ho optato per la dolce nutella...cmq sono ottimi per un the del pomeriggio..ma anche per una bella colazione..alloraaaaaaaa vi ho invogliato?

200 gr di farina

2 uova

2 cucchiai di olio

4 cucchiai di zucchero

200 ml di latte

un pizzico di sale

un cucchiaino di lievito per dolci



Battere le uova e aggiungere lentamente la farina.. il latte.. l'olio.. lo zucchero e il lievito fino a formare una pastella piuttosto densa.
Coprire il composto con della pellicola e lasciarla riposare per 30 minuti ( io l'ho messa in frigo).
Scaldare una padella antiadrente ( io ho usato la padellina da crepes) e ungetela strofinando un foglio di carta assorbente imbevuto d'olio d'arachidi.
Versare un mestolo di pastella al centro della padella ( si stenderà da solo formando un cerchio) poi cuocere per 2 minuti o fino a quando la pastella inzierà a formare delle bollicine. A questo punto girare il pancake con una spatolina e cuocere anche dall'altro lato.

Vi posso consigliare di provarli almeno una volta..sono semplici e veloci da preparare..sono buonissimi e cosa molto importante se sono ben conservati li potete gustare nei 3 o 4 giorni successivi...provate.



Scritto da Tomb Raider il Sabato, 21 Gennaio 2012 alle ore 16:08

queste quando ho fame le faccio anke ioooooooooooo :-Q____
solo ke a me al posto di venire sottili mi vengono spesse circa mezzo centimetro uhauhauhauha
Scritto da BlackJoker il Sabato, 21 Gennaio 2012 alle ore 16:12

Non sempre le ciambelle riescono con il buco, io per non sbagliare o fritto anche loro.....i buchi......





Grazie Tomb, visto che viene da una tua ricetta (grazie Mamma di Tomb).

Scritto da 31330 il Sabato, 21 Gennaio 2012 alle ore 18:53

Sei stato davvero bravo Mister Bean
Scritto da Tomb Raider il Lunedì, 23 Gennaio 2012 alle ore 18:28


Vediamo di metterne un'altra allora...questa ricetta è un piatto tipico della regione Ligure ma alla fine gli gnocchi si fanno ovunque penso..da piccola io e mia cugina facevamo i buchi negli gnocchi non tutte le famiglie fanno i buchi negli gnocchi.. molti li arricciano...ma a casa nostra si fanno i buchi con il dito indice.
Io certe volte rubavo un po' di patate lesse per mangiarle gnam gnam gnam invece mia cugina prendeva gli gnocchi crudi da sotto il tavolo.
Ieri sera ho provato a cucinarli non sono venuti benissimo ma neanche uno schifo per essere la mia prima volta...
Ho aspettato troppo e le patate erano diventate fredde e questo ha resto l'impasto poco gestibile ma la prossima volta andrà sicuramente meglio.




Gnocchi di patate al pesto...

per gli gnocchi..
faccio bollire le patate in acqua salata le schiaccio e aggiungo farina e un pizzico di salese non si amalgama bene anche un uovo...
Per un chilo di patate più o meno 200 300 di farina...prendo poi pezzi di composto formando delle strisce arrotolate (come quelle da mettere sopra la crostata per intenderci..) e taglio a pezzetti... cuocio in acqua salata.. appena sono cotti vengono a galla...

per il pesto invece..
foglie di basilico pulite.. ma il più asciutte possibili..pinoli.. spicchio d'aglio
parmigiano grattugggiato e formaggio sardo.

Buoniiiii mi sta per venire fame! mi piace troppo il pesto e con gli gnocchi e'da favola..provare per credere eheheh...ciao a tutti.
Scritto da Tomb Raider il Lunedì, 23 Gennaio 2012 alle ore 18:43

Tomb Raider :

Ho preparato dei biscotti al cacao… deliziosi! che dirvi..fateli anche voi...prendete carta e penna..fare la pasta frolla non è per niente difficile..basta amalgamare bene tutti gli ingredienti.

Cosa ci serve per preaparare i biscotti?
100 grammi di farina
1 tuorlo d’uovo
80 di zucchero
80 di burro o margarina
25 grammi di cacao amaro
2 cucchiaini di lievito


mmmm che buoni!! vorrei provare a farli,anche se non ho mai provato biscotti ma solo torte...x sicurezza potresti dirmi a quale quantità sono associate queste dosi? so che dipende anche dalla grandezza degli stampini,ma non vorrei che fossero pochi così... Grazie per la dolce idea!!!
Scritto da azzurra 90 il Martedì, 24 Gennaio 2012 alle ore 20:36


Buongiorno Azzurra..hai scelto questi biscottini al cioccolato e posso dirti che sono adatti a essere gustati in ogni momento della giornata credimi e sono facili e veloci da preparare..allora devi pensare che con il lievito l'impasto raddoppia sempre.
Con queste dosi io ho ottenuto una sola teglia e sono usciti 15 biscotti circa (ho utilizzato uno stampino medio)..in effetti le quantità non sono molte hai ragione...prova a fare il doppio per ogni dose se pensi che siano pochi...ti assicuro che sono davvero saporiti..sono ideali per la colazione anche ..fammi sapere come sono venuti..buon lavoro rosa
Scritto da Tomb Raider il Mercoledì, 25 Gennaio 2012 alle ore 9:33

Ok,ho raddoppiato le dosi e sono più che soddisfatta,eravamo in tanti a far merenda e colazione la mattina seguente,quindi quantità perfetta...e qualità anche! non avendo mai provato a far biscotti e non essendo proprio una cima in cucina, questa ricetta era quella giusta per iniziare perchè molto semplice! grazie! ora ne proverò tante altre, consigliata a chi è alle prime armi e vuole provare senza rischiare di mandare tutti all'ospedale Laughing
Scritto da azzurra 90 il Sabato, 28 Gennaio 2012 alle ore 17:43

eheheehhe Azzurra che forte che sei ...cmq sono contentissima che ti sono piaciuti e soprattutto che mi hai dato feduciaaaaaaaaaaaaaaaaa...un bacione grande...alla prossima allora ciaoooo Bacio
Scritto da Tomb Raider il Sabato, 28 Gennaio 2012 alle ore 18:29

LIMONI DI AMALFI ALLA MOZZARELLA

Ingredienti
4 limoni (rigorosamente non trattati)
mozzarella di bufala
3 pomodorini
foglie di mente
alloro
sale
pepe

Preparazione
tagliate i limoni a rondelle di circa 2 cm



da ogni frutto dovreste ricavare circa 3 disketti
con 1 coltellino togliete la polpa, lasciando intatta la parte bianca



riempite con 1 fettina di mozzarella, 1 fogliolina di menta (o di basilico fresco) e 1 fettina di pomodoro



salate, pepate e coprite con un' altra fettina di mozzarella



mettete ogni disketto prima tra 2 fogli d'alloro e poi tra 2 foglie di limone

cuocete in forno preriscaldato a 200gradiC per 10\15 min e servire ancora caldi
[img]
//cookaround.com/yabbse1/foto/data/4510/medium/100_22462.JPG[/img]

aggiungete a piacere un pezzettino di acciuga o peperoncino fresco
.
Scritto da BR il Martedì, 27 Marzo 2012 alle ore 16:59

la pastasciutta mi ha messo fame....... Crying or Very sad
Scritto da anna85 il Mercoledì, 20 Giugno 2012 alle ore 0:04

anna85 :
la pastasciutta mi ha messo fame....... Crying or Very sad


anna85 mi ha stimolato la digestione.......
Scritto da UtentE il Mercoledì, 20 Giugno 2012 alle ore 0:49
Web Irish Pub .net ©2005-2018 All Rights Reserved