Crisi energetica.....e l'italia va a debito! [1]

Qualche hanno fa il protocollo di Kyoto ci ha imposto di diminuire le emissioni serra del 6,5 % pena: una salatissima multa. Visto che la scadenza è il 201

INDICE FAQ Cerca Lista utenti Gruppi Registrati Profilo Messaggi privati Log in


Crisi energetica.....e l'italia va a debito! Precedente :: Successivo
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum > il tavolo della Società
Versione Stampabile
Vai a 1, 2  ->
 
Darfel_Nep
Consigliere

Consigliere
Registrato: 18/10/07
Messaggi: 362
Residenza: Casa mia.........almeno credo
Messaggio 11 Luglio 2008, 09:59   Crisi energetica.....e l'italia va a debito! Rispondi citando
Qualche hanno fa il protocollo di Kyoto ci ha imposto di diminuire le emissioni serra del 6,5 % pena: una salatissima multa.
Visto che la scadenza è il 2012, mi sono chiesto: "a che punto siamo?". Indoviante indovinate per ora non abbiamo ridotto un bel niente, ma c'è di peggio: abbiamo aumentato le emissioni del 13%, ciò vuol dire che per evitare la multa dovremmo dimiuire del 19,5% cosa impossibile se non in 20 anni , e noi, paese in cui l'ignoranza e il menefregismo dei politic, dovremmo farlo in 4 anni???
le opzioni sono 2:

1) adoperiamo una drastica riduzione alle emissioni prodotte dalle centrali, ma ne sorgerebbe un piccolo problemino: l'energia come la produciamo? ricordo che l' 85% del fabbisogno elettrico degli italiani è importato dall'estero, questo causa debiti enormi. Ricordo che il debito pubblico è circa 1.600 MILIARDI (non milioni) di euro, creato quasi tutto negli anni 80 di craxi.
E' un debito enorme, insanabile con troppi zeri (1.600.000.000.000 ) e continua a crescere di 27.000 euro al giorno!!! Preferirei vivere in argentina, almeno li la crisi è scoppiata, qui è sopressa e nessuno sa niente, quelli di studio aperto pensano ai cani in autostrada.

2) Dobbiamo risanare il debito rendendo l'italia un paradiso enrgetica ad energia pulita senza emissioni. Sembrerà un utopia ma una soluzione c'è: facciamo una colletta prendiamo un mitra , adiamo in parlamento e li facciamo fuori tutti
Il primo che mi dici che in parlamento c'è ancora un politico leale lo uccido io, poichè i politica non capisce un beneamat ca**o!+
Dovremo eliminare le centrali a combustibile fossile ed investire in due soluzioni: Nucleare e Solare. Il nucleare e da escludersi, poichè gli italiani vi hanno rinunciato con un referendum, ma anche perchè i tempi di una legge, un altro referendum, la costruzione, sarebbero troppi anni.
Non ci rimana che il solare.
Per chi non lo sapesse i pannelli solari sono gratuiti!!. Ebbene si! basta dare un anticipo di 1.500 euro restituiti subito dopo il montaggio dei panneli, in cambio si ha l'energia gratis per tutta la vita, e non solo!! l'energia in più la si da allo stato per i funzionamenti pubblici!!
Ma non è finita : in olanda hanno prgettto h2pia! un utopia all'idrogeno!! ogni casa è autosufficente! ed aiuta lo stato con emissioni 0% il prblema dell'inquinamento risolto!! ma l'italia ha deciso di non colaborare al progetto, lo riteneva troppo costoso: mi chiedo: "in cosa avrà invece investito il governo?" ah si! in alitlia! 300.000 euro ad una compagnia fllita ?! stiamo scherzando!? fallirà lo stesso! in spagna c'è una legge he vita la costruzione di aereoporti a distanza minore di 30 KM uno dall'altra, in itlia c'è un aereoporto a 2 KM da un altro!! chi usa l'aereo per 2 kilomenti! li faccio a piedi!


P.S.
vedo ancora la gente nei bar che discute se le ultime leggi siano giusto o cattive! ci sono miliardi di milioni di euro di debiti! e berlisconi pensa a salvarsi la pelle! anche prodi non è da meno! nessuno fa qualcosa per questo paese da circa 40 anni!
_________________

"Legionari scatenate l'inferno!" l'ha detto quealcuno ma nn ricordo chi .....
Chat Il profilo di Darfel_NepInvia messaggio privato
Top
   
CarmenElectra
Consigliere

Consigliere
Registrato: 01/05/07
Messaggi: 112
Residenza: al momento...casa mia(spero)hehehe
Messaggio 11 Luglio 2008, 15:52   Rispondi citando
Darfel mio maestro sensei di vita la tua grandezza si percepisce anke dai post di alto livello culturale ke hai la pazienza di mettere qui.....MI MANKIII fatti sentire!!! Wink
Forum Il profilo di CarmenElectraInvia messaggio privato
Top
   
UtentE
Cavaliere della Scura

Cavaliere della Scura
Registrato: 08/12/05
Messaggi: 1206
Residenza: Kara Lis
Messaggio 11 Luglio 2008, 19:37   Rispondi citando
Alto livello culturale? Rolling Eyes
Certo che ad un completo ignorante, questa massa di informazioni confuse e lacunose, può sembrare quasi decente...

poi non entro di più nel giudizio... l'autore ha 16 anni... io a 16 anni ascoltavo e imparavo, ora che ne ho quasi 30 ascolto, leggo, imparo ancora... non ho ancora la presunzione d'insegnare, al limite di rispondere...

_________________
I cigni non rompono il ghiaccio :firul�
son soli che lo sciolgono lentamente Anxious
per danzarci sopra mille anni Dancing
Blog Il profilo di UtentEInvia messaggio privato
Top
   
azzurra 90
Consigliere

Consigliere
Registrato: 21/06/08
Messaggi: 279
Residenza: a casina mia
Messaggio 12 Luglio 2008, 13:16   Rispondi citando
Questa è la risposta che volevo sentire..bravo il nostro ut! Impariamo a capire prima di insegnare Exclamation
_________________
Non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi.
Foto Il profilo di azzurra 90Invia messaggio privato
Top
   
primo vere
Forestiero

Forestiero
Registrato: 18/06/08
Messaggi: 47
Messaggio 12 Luglio 2008, 14:47   Rispondi citando
Credo che la questione sia affrontata da Darfel in maniera semplicistica, tuttavia una cosa è vera: passare al fotovoltaico può essere praticamente gratis.

In proposito, ho trovato questo video davvero ben fatto che dura 10 minuti, quindi è a prova di pigrizia.

//www.youtube.com/watch?v=gi3vfcARBEg

Ammetto che prima ci avevo sempre capito poco. In sostanza, con un impianto fotovoltaico tu diventi produttore di energia. Per cui paghi (se paghi) la bolletta per la differenza tra l’energia che produci e quella che consumi. In più, esistono mutui tarati sul risparmio in bolletta. In pratica, il mutuo lo paga la bolletta che non paghi. Inoltre, per via del trattato di Kyoto, l’Italia è stata praticamente costretta ad incentivare il fotovoltaico remunerandolo con un sovrapprezzo sull’energia prodotta.

L’investimento è fiscalmente deducibile.

Sinceramente, se le cose stanno davvero così, non capisco cosa aspettiamo…

Per cui io, prima di ammazzare i politici dandogli la colpa di tutto, proverei a fare qualcosa in prima persona, perchè prima di accusare e criticare mi piace fare tutto ciò che è in mio potere per cambiare le cose. Magari le cose non cambiano lo stesso, ma forse cambiano! E, comunque, in caso contrario non cambiano sicuramente...

Francesco

P.S.: Utente, una tipica modalità dialettica dei nostri politici è quella di spostare l'attenzione dal contenuto del discorso alla persona che parla. Vedo che tu ne hai fatto tesoro: non hai detto niente sul contenuto, però hai avuto da dire su chi ha postato. E' proprio vero che i politici sono lo specchio del loro popolo...

Perchè non dici la tua nel merito? Credo che sarebbe più interessante per tutti. Wink
_________________
www.emporioprimovere.it
//www.emporioprimovere.it/WordPress/
//claframanpao.livejournal.com/
Community Il profilo di primo vereInvia messaggio privato
Top
   
UtentE
Cavaliere della Scura

Cavaliere della Scura
Registrato: 08/12/05
Messaggi: 1206
Residenza: Kara Lis
Messaggio 12 Luglio 2008, 15:38   Rispondi citando
primo vere, mi sembra d'aver detto la mia sul discorso... è confuso e lacunoso... poi in questo forum non è ceto a me che devi rimproverare di spostare l'attenzione sull'interlocutore... c'è chi lo fa d'abitudine.

Se vuoi entro più nel merito...

Innanzitutto il fotovoltaico attuale può soddisfare solo esigenze orizzontali... in pratica soddisfa pienamente solo chi ha una villetta indipendente (ad esempio beppe grillo), ma considera che la maggioranza delle abitazioni sono attualmente in verticale... il che significa che a una fissa metratura di pannelli corrispondono 20, 30 appartamenti, ognuno con i suoi elettrodomestici e fabbisogno calorifero... quindi nella stragrande maggioranza dei casi il fotovoltaico attuale non è sufficiente.

Inoltre in sti discorsi s'ignora sempre che il più del fabbisogno energetico nazionale è assorbito non dalle abitazioni ma dall'industria... e se un fotovoltaico attuale può farti funzionare qualche elettrodomestico e una caldaia, non può sicuramente mandare avanti certi tipi di industria che hanno consumi di vari ordini di grandezza superiori alle abitazioni, a parità di metratura pannellabbile.

Voglio dire che non ci son soluzioni?
Attualmente la soluzione è un mix, come dicono tutti i maggiori esperti d'energia, di tutte le attuali fonti dal fossile, al solare, all'eolico, al biologico...
in futuro la situazione può essere diversa, se si investe nella ricerca... non a caso sinora ho parlato di fotovoltaico "attuale"... le celle solari son ancora oggetti di ricerca per migliorarne il rendimento e già ora si produce 10 volte di più che 20 anni fa con una singola cella solare... si può ancora migliorare... poi ciò di cui in questi anni si è parlato davvero poco è il nucleare a fusione, quello su cui si basa il nostro sole per darci luce luce e calore... è molto più pulito e meno pericoloso del nucleare a fissione ed è rinnovabile poichè si basa sull'idrogeno... purtroppo la ricerca su questo è ferma e l'unica cosa a fusione che son riusciti a fare è la famosa bomba H... ma se la gente fosse informata su questo sistema e i governi dessero i fondi alla ricerca, son sicuro che si andrebbe molto avanti... anzichè illudersi di raccogliere qui l'energia del sole, sarebbe molto più utile produrla...
però ricordo e concludo... questo, investendo nella ricerca, è il futuro, mentre il presente deve per forza basarsi su un mic in cui il solare può raggiungere al massimo il 20% del fabbisogno.

Quanto alla confusa divagazione sul debito pubblico... rispondo pure a quella...
innanzitutto il debito s'è creato non durante gli anni 80 ma durante tutta la prima repubblica e quel debito ha finanziato il boom economico degli anni 50... si poteva comunque evitare? Secondo me si, e qui dovrei parlare di signoraggio e affini... se lo stato anzichè emettere obbligazioni che indirettamente finivano alla banca d'italia (organismo privato) la quale ne emetteva il corrispettivo in moneta, se lo stato emetteva direttamente quella moneta senza indebitarsi, ora non esisterebbe il debito pubblico... sto meccanismo perverso a chi è dovuto? Ai banchieri che hanno partecipazione nelle banche centrali e che si son creati, con lo stesso meccanismo per cui noi siamo indebitati di 1600 miliardi, un potere economico tanto forte da condizionare la politica e impedirgli di cambiare le regole.

Ma a prescindere da quella che secondo me è la soluzione al debito pubblico, cosa c'entra l'energia? L'energia la pagano i privati, non lo stato... anzi, lo stato con le sue imposte proporzionali, guadagna sempre di più dall'innalzamento del costo dell'energia...
forse prima di parlare di debito pubblico si dovrebbe sapere cos'è... e lo spiego allora: "è il debito dello stato"... non il debito dei cittadini, non è la bilancia dei pagamenti...
scusate, ma visto quest'introduzione del tutto priva di senso non potevo non fare le annotazioni del precedente post.

EDIT: dimenticavo una cosa fondamentale... il fotovoltaico non è proprio gratuito... è finanziato dalla comunità europea, ma i costi dei pannelli sono elevatissimi e senza quei contributi avrebbe difficoltà pure beppe grillo con i 4 milioni l'anno a installarseli... quindi non si pensi sia facile ricoprire zone disabitate di pannelli a grande metratura... per quello che rendono è più economica una nucleare a fissione, considerando anche i costi di smaltimento.

_________________
I cigni non rompono il ghiaccio :firul�
son soli che lo sciolgono lentamente Anxious
per danzarci sopra mille anni Dancing
VideoChat Il profilo di UtentEInvia messaggio privato
Top
   
Darfel_Nep
Consigliere

Consigliere
Registrato: 18/10/07
Messaggi: 362
Residenza: Casa mia.........almeno credo
Messaggio 12 Luglio 2008, 20:10   Rispondi citando
bhe per prima cosa, mi scusa per la vagezza dei miei discorsi, purtroppo è il mio modo di scrivere,non voglio che i miei post siano considerati d'informazione, io li scrivo sopratutto per sfogo, per scrivere quello che mi passa per la testa, purtroppo io non riesco a rimanere incentrato su un solo argomento, tutte le discussioni sono collegate tra di loro e parlando di una si parla di un altra, io stesso ammetto che il debito pubblico e l'alitalia non c'entrano un tubo con l'energia, ma purtroppo in italia nulla e chiaro e tutto e collegato da fili invisibili, l'italia è come il gioco dello shangai, tutto si regge su un delicato equilibrio e i politici rappresentano i giocatori di shangai che cercano di non far crollare il tutto, ma prima o poi ,per quanto bravo sia il politico di turno, il tutto crollerà.
Ma non voglio essere fatalista, una soluzione c'è, noi popolo italiano dobbiamo prendere ad uno ad uno le bacchette, ma serve che tutto il popolo sia unito, invece c'è chi dice che i problemi non esistono, c'è chi ancora non sa (non per colpa sua) del debito pubblico, che importiamo l'85 % dell'eneria etc...

P.s.
Da quando ho lasciato il forum ( 3 o 4 mesi fa , non ricordo) sono cresciuto, e non di poco, sono stato "sverginato" dall'ignoranza in cui vivono ormai tutti i giovani della mia età, e non solo i giovani ma quasi tutti gli italiani, mi sento tanto come Neo nel film "matrix", ho rinunciato ad una vita serena nell'ignoranza, ed ho scelto di conoscere la piu triste verità.
_________________

"Legionari scatenate l'inferno!" l'ha detto quealcuno ma nn ricordo chi .....
Bacheca Il profilo di Darfel_NepInvia messaggio privato
Top
   
UtentE
Cavaliere della Scura

Cavaliere della Scura
Registrato: 08/12/05
Messaggi: 1206
Residenza: Kara Lis
Messaggio 12 Luglio 2008, 20:54   Rispondi citando
Ripeto che il debito pubblico e l'importazione d'energia son 2 cose veramente tanto distanti...

poi son d'accordo che la maggior parte della popolazione non sa molte cose e vive nella serena ignoranza con i suoi dogmi... e pochi invisibili ci muovono in una società a loro uso e consumo... ma occhio che la realtà è complessa... se vuoi prendere quella direzione liberati dai pregiudizi, occhio ai falsari, leggi, ascolta, ragiona a lungo e discerni secondo logica e non t'illudere mai d'aver colto tutto... e soprattutto attento alla confusione che rischia solo di ridicolizzarti, parla solo del poco che hai afferrato oppure esponi l'incerto come dubbio... ricorda che chi muove matrix son dei geniali programmatori e non è da chiunque capirne le mosse...
perdonami se immodestamente ti do queste indicazioni, ma il viaggio l'ho iniziato parecchi anni orsono e nel frattempo ho avuto valide certificazioni di lucidità mentale...

detto ciò comunque, tornando ai comuni mortali, si capirà perchè non credo assolutamente nella democrazia (e più in senso lato, nell'illuminismo).

_________________
I cigni non rompono il ghiaccio :firul�
son soli che lo sciolgono lentamente Anxious
per danzarci sopra mille anni Dancing
Diari Il profilo di UtentEInvia messaggio privato
Top
   
primo vere
Forestiero

Forestiero
Registrato: 18/06/08
Messaggi: 47
Messaggio 14 Luglio 2008, 08:09   Rispondi citando
Utente, avevo ragione: la tua risposta è decisamente più interessante!

Per questo mi piacerebbe proseguire il ragionamento sul fotovoltaico. Ciò che dici è esatto, per azzerare la bolletta ci vogliono certi mq e un condominio non ha le giuste proporzioni tra dimensioni del tetto e appartamenti sottostanti. Però seguimi questo esempio e dimmi dove sbaglio.
Poniamo che il costo dell'energia elettrica totale per un certo condominio sia di 5.000 euro l'anno. E metti che il tetto consentirebbe l'installazione di un impianto fotovoltaico che copreirebbe i costi dell'energia per 2.000 euro. Infine, mettiamo anche che i condomini trovino una banca disposta a fargli un mutuo con una rata annuale di 2.000 euro.
Ora è vero che l'impianto non porta a zero la bolletta, ma è anche vero che ciascun condomino potrebbe pagarsi la quota di mutuo a suo carico con l'identica quota di risparmio di luce a suo vantaggio. Per cui, l'impianto sarebbe comunque a costo zero.
Non sarebbe possibile?

Aggiungo due postille.

La prima su Grillo. Se ne può pensare e dire ciò che si vuole, comunque sia se non fosse stato per lui certi temi (vedi CIP6) sarebbero semplicemente assenti dal dibattito comune. E poi non vedo perchè se il nostro presidente del consiglio è ricco sfondato (e voglio lasciar stare gli infiniti sospetti che esistono sul come sia stata accumulata questa ricchezza) è una garanzia del suo disinteresse, delle sue capacità, ecc., se invece è Grillo ad essere ricco allora è un fregapopolo. Non mi piacciono i due pesi e le due misure.

La seconda sulla democrazia: facile disprezzarla quando se ne gode abbondantemente.... Non sarà la perfezione (ma sfido chiunque a trovarla la perfezione), ma è l'unico sistema che consente a me e te di convivere pacificamente, pur pensandola all'opposto. E' l'unico sistema che consente alle persone di scegliersi lo stile di vita che preferiscono. E' l'unico sistema che consente a tutti di contare nelle scelte collettive. Non mi pare affatto poco. Per questo, con tutti i limiti, non la scambierei con un regime manco sparato, e anzi credo che vada protetta e, se possibile, migliorata come qualcosa di preziosissimo, con l'impegno di tutti. Credo che a una certa età sia necessario capire che il compromesso è il male necessario di qualsiasi convivenza, senza farsi deludere da questa constatazione. L'opposto sarebbe vivere da soli, solo con persone che la pensano uguale a te o sottomettendo chi non la pensa come te: tutte ipotesi orribili!!

Francesco
_________________
www.emporioprimovere.it
//www.emporioprimovere.it/WordPress/
//claframanpao.livejournal.com/
Foto Il profilo di primo vereInvia messaggio privato
Top
   
UtentE
Cavaliere della Scura

Cavaliere della Scura
Registrato: 08/12/05
Messaggi: 1206
Residenza: Kara Lis
Messaggio 14 Luglio 2008, 11:04   Rispondi citando
Rispondo veloce e sintetico...

i pannelli solari sui condomini ben vengano... non ho detto che sono inutili, ho detto solo che sono insufficienti se si pensa, come era stato fatto intendere, che sian la soluzione definitiva al problema energetico... come ho detto attualmente è necessario un mix di fonti

su grillo... potremmo aprire un altro topic... mi limito a dire che se vuole passare come l'informatore del popolo i dvd, gli ingressi agli spettacoli, li potrebbe regalare che non morirebbe di fame e diffonderebbe di più la sua idea... poi non mi lamento che guadagni tanto, non son comunista... ma il fatto che guadagni molto più di un parlamentare medio la dice lunga sul perchè stia li ad inveire dal palco e non scenda sul campo istituzionale a far qualcosa di concreto... berlusconi al contrario, secondo me, c'ha perso a entrare in politica... se se ne stava nel suo bel mondo d'imprenditore non avrebbe avuto tutti questi attacchi dalle piazze e dalla magistratura che puzzan tanto di attacchi politici... ma tornando a grillo personalmente semplicemente non condivido le sue battaglie... a parte il modo falso e osceno con cui le esprime, credo che sia solo uno sguattero del sistema a cui è concesso di far soldi sviando man mano l'opinione pubblica dai problemi cruciali, mettendo enfasi su problemi secondari o su soluzioni di comodo... e ti sorprenderà ma penso lo stesso di berlusconi, di tutti i politici e di tutti gli uomini di spettacolo impegnati.

venendo alla democrazia... anche qua stiamo andando fuori topic... ma ciò che dico è che secondo me il popolo nella sua stragrande maggioranza è totalmente incapace di capire (cogliendo giusto l'apice e non dilungandoci oltre) i machiavellici piani di chi muove il mondo e di conseguenza elegge gente che non sa agire per gli interessi ne' del suo popolo ne' dell'umanità... io rinuncerei volentieri alla libertà per una gerarchia "aristocratica" che abbia le capacità e il potere di risistemare il mondo... non la vana capacità di raccogliere voti... e magari con un mondo risistemato scopro pure d'essere più Libero di prima (senza mettere a caso la L maiuscola).

Mi son fermato a rispondere a tutto, però per piacere, qui continuiamo il discorso sul problema energetico... poi se vi vengono spunti interessanti si possono aprire altri topic sugli altri argomenti.

_________________
I cigni non rompono il ghiaccio :firul�
son soli che lo sciolgono lentamente Anxious
per danzarci sopra mille anni Dancing
Pub Il profilo di UtentEInvia messaggio privato
Top
   
Web Irish Pub
Spirito del Pub




Registrato: 01/01/06
Messaggi: tanti
Residenza: Internet
Messaggio 08 Luglio 2020, 09:38  Chat

Proponi in chat nuovi argomenti da discutere sul forum e invita gli altri a partecipare!

Entra in CHAT
 
Top
   
Vai a 1, 2  ->
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum > il tavolo della Società
Pagina 1 di 2
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora

 
 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Proudly powered by phpBB