Web Irish Pub - iscriviti e crea il tuo blog ;)
Dentroadunsognomalconcio

Domenica, 31 Agosto 2008, 18:08

E anche agosto è finito... è passato il mio compleanno e un estate ke

 

cmq non ho goduto in pieno x via dei problemini a casa... ma niente...

 

tra un po tutto inizierà dinuovo, nuovo anno scolastico... stesse cose...

 

stessa ruota che comincia a girare anche se cmq sono psicologicamente a terra e iniziare cosi

 

non credo sia utile per il mio profitto in qualsiasi campo...

 

ma AMEN... pazienza... cercherò di fare del mio mejo...aspettando un qlk che mi dia una scossa.

 

Oggi ero in cucina con la testa tra le mani e m'è venuta in mente una frase che secondo me è VERISSIMA.

 

''Il bene che si puo provare x una persona nonostante tutto resterà sempre l'incognita più grande di questo mondo.''

 

e... oggi - 2... tu sai farmi tornare il sorriso. t aspetto.

 

VOJO PRENDERLO QUESTO TRENO, A QUALUNQUE COSTO!!!

 

By miriana

Link - commenti (1)
+ * + * +






Sabato, 30 Agosto 2008, 16:24

Ho fatto una sfida col mio rovescio d medaglia cosi la chiamo io. Deathburne:
la sabbia te la fikki in c**o ma io a mare nn ci vado di sicuro firuli'
e nel cu** nn c entra non c'è ragione ke tenga, sei una signorina d campagna, per ogni male comincia una tua lagna. no non fai x me te lo assicuro un consijo ma vaffan**lo palla'
miri ti lascio un pacco sotto casa, se lo apri troverai una sorpresa, una bomba accesa firuli'
death senti a me non mi sfidare io son la maga dei dissing , IO CI SO FARE. non perdo neanche a scrivere x te , tesoro gradisci un thè???, kiunque mi ha sfidato si è pentito d'aver sparato. il pakko bomba lo lascio sotto casa tua, t serve una grua?
miri no so che caxxo sia la grua, ma nn è colpa mia se son anni k piangi x qll bua, il the nn l'ho mai digerito, sai a lui sempre il grappino ho preferito boh' firuli'
il grappino lo lascio agli ubriaconi, nei bar ti conoscono ormai tutti i barboni, la dai senza pretendere una lira, tu il tuo amore te los ei preso ma adesso gira lontana da me.Se piango x quell'amore io ci tengo davvero, il mio non è uno squallore, ma adesso VAFFANCUOREEEEE
tu forse hai sbagliato persona, nei bar ho sempre visto te a qll buon'ora, principalmente perkè io mi faccio pagare, nn so fessa cm te k nn ti sai valorizzare.

 Io di valore me ne do tanto, ma non faccio come te, io non mi vanto. io canto, rappo scrivo non x andare in giro e dire sono una celebrità, ma vai a cagàààà. Se non sai rappare mejo andare a mare, almeno ti puoi affogare, e non riski di cominciare a rompere ki sa amare.
te saprai amare, ma sai anke ragliare, ma il tuo è un amore depresso, te ti vanti pure qnd vai a cesso, nn è colpa mia se nn son come te, vabbene medaja mia me lo pijio sto ca**o di the firuli'
Io in conclusione non diko ke sei un completo squallore. xò tesoro kambia mestiere , non fa per te, non hai pretese. Andresti a lemosinare nelle kiese??? prenditi questo thè te lo pago io ahh ke brutta società ahimè
ci vai te ad elemosinare, io al giorno d'oggi preferisco scippare, e si che lo cambio sto caxxo di mestiere, nn mi piace esser collega di una k neanke il the sa fare bleah firuli'
ops' cmq adesso nn sl t fermi x il thè ma anke x un caffè ops' rido'
/me spera miriana abbia gradito bomba'
) io nn ho gradito ma non m far usare il dito sii'
ne ho già abbastanza di dita, mo piango perchè la sorpresa nn è stata gradita bomba'
piangi quanto vuoi . ci vorresti mika rompere le bll a noi?

[.........................]

MHSUAHUSHAUSHAUSHAU =) KE DIVERTIMENTO.


 

By miriana

Link - commenti (2)
+ * + * +






, 15:26

Ho cambiato canzone nel blog... ne ho messa una più adeguata a come sto Io... ed ecco a voi il testo tradotto.

Continuo a sentire la tua voce, quando dormi accanto a me
continuo a sentire il tuo tocco nei miei sogni
perdona la mia debolezza, ma non so perchè
senza di te è difficile sopravvivere

perchè ogni volta che ci tocchiamo, ho questa sensazione
e ogni volta che ci baciamo, giuro di riuscire a volare
non riesci a sentire il mio cuore che batte così veloce?
voglio che questo finisca, ho bisogno che tu sia accanto a me
perchè ogni volta che ci tocchiamo, sento la staticità
e ogni volta che ci baciamo, raggiungo il cielo
non riesci a sentire il mio cuore che batte così?
non posso lasciarti andare. Ti voglio nella mia vita

le tue braccia sono il mio castello
il tuo cuore è il mio cielo
loro asciugano le lacrime che piango
i bei tempi e quelli brutti, li abbiamo attraversati tutti
mi hai fatto rialzare quando ero caduta

perchè ogni volta che ci tocchiamo, ho questa sensazione
e ogni volta che ci baciamo, giuro di riuscire a volare
non riesci a sentire il mio cuore che batte così veloce?
voglio che questo finisca, ho bisogno che tu sia accanto a me
perchè ogni volta che ci tocchiamo, sento la staticità
e ogni volta che ci baciamo, raggiungo il cielo
non riesci a sentire il mio cuore che batte così?
non posso lasciarti andare. Ti voglio nella mia vita

perchè ogni volta che ci tocchiamo, ho questa sensazione
e ogni volta che ci baciamo, giuro di riuscire a volare
non riesci a sentire il mio cuore che batte così veloce?
voglio che questo finisca, ho bisogno che tu sia accanto a me

By miriana

Link - commenti
+ * + * +






Venerdý, 29 Agosto 2008, 16:56

LE MACERIE DEL CUORE

Mi piacerebbe risvegliarmi in un mondo solo mio, dove non ci siano grida strazianti di una vita scelta ma troppo sbagliata, dove non ci siano litigate grandi quanto un oceano, e senza quell’alchool che ti rende sobrio tanto da capire in che schifo di mondo vivi, e tu non puoi far altro che stare a guardare … stare in silenzio. Le mie cicatrici non si vedranno … sono state inflitte dentro, dove pulsa il sangue e tutto è buio dal male di esistere senza senso.

Giusy Esposito, tipico nome di una che è nata nell’inferno più paradisiaco che ci sia. Nel cuore di Napoli,  dove non si sentano grida che non siano di dolore, dove non si portino pacchi che non sia droga, dove non si cammina per strada senza un peso sulla coscienza. Io sono qui ma neanche ci dovrei essere,  sono nata per sbaglio, la mia cara mamma non ha voluto buttare una vita al vento ma non l’ho mai capito se per amore, o per mandarmi a lavorare.   E’ passato natale senza accorgermene, non c’era la solita aria che c’è in tutte le case in quel periodo, festoni, un albero alto tanti metri decorato con tanta roba, non c’era una tavola imbandita. Neanche dovrei definirla tavola, è fatta di un legno ormai troppo vecchio, bucherellato, falciato dagli anni, c’era solo un lume, quel poco di luce per osservare la solita scena, quella di tutti i giorni, neanche è natale se mio padre barcollando fradicio di vino cade al suolo. Non lo capirà mai mio padre, Salvatore un nome importante che ti fa pensare a qualcuno che ti porga la mano, che ti salvi dal pozzo in cui stai cadendo ,dal pozzo dell’ angoscia, la stessa che mi trascina a letto, che mi sveglia la mattina, una mattina senza sole, una mattina come tante.  Papà non va a lavorare, in quei suoi pochi momenti di lucidità dice che lavorare fa male, e che lui è malato non puo consumarsi dietro ad un lavoro che infondo non sai mai quanto duri. Il lavoro è precario, i posti in prima fila li hanno i raccomandati e io che sono sola a portare la famiglia avanti piango, piango, guardando i padri di famiglia a quello stesso comune, gridando : Voglio un lavoro’’ non li ascolterà nessuno,  e lo sanno pure, ma la speranza avrà sempre una voce, una voce forte, limpida, acuta ,senza tempo, perché c’è chi a casa ha fame, e c’è chi una casa nemmeno c’è l’ha, fanno i mutui che non smetteranno mai di pagare, o passano la notte sui cartoni credendo che prima o poi le stelle le guarderanno dalla finestra. Io sono anche fortunata, studio, e lavoro, c’è chi lo fa per scelta, io lo faccio per esigenza, la mia sorellina Camilla ha diritto a un piatto di pasta, e io voglio tanto che diventi una persona importante, non come me, una fallita che a 17 anni lavora senza sosta, lavo i piatti dalle 20.00 alle 02.00, è un lavoro duro ma che sfama 4 persone come noi.  Quando ero piccola non capivo cosa facesse mamma per portarci avanti, ma ora l’ho capito, non mi vergogno di dirlo, mia mamma è una prostituta … si atteggia a grande star, con minigonne e tacchi che sanno di lacrime, non vorrei vederla fare una cosa del genere ma purtroppo nel nostro paese se lavori anche da solo mangi, altrimenti puoi morire senza che nessuno ti aiuti.

Stasera è pieno il ristorante, la gente è affamata, e ci credo, è l’ora in cui nello stomaco inizia il richiamo della foresta, il rintocco delle campane, insomma hai un vuoto incolmabile che solo con una buonissima pizza puoi riempire.   Seguo la scia fumante e cerco di saziarmi dall’odore, mentre lavo i piatti unti e sporchi-. Si sono una serva io, mia mamma soddisfa gli uomini, io soddisfo la clientela offrendo piatti puliti.

A me piace studiare, dedico ai libri un ora, mezz’ora al massimo ma a casa c’è da fare, Camilla è piccola, ha 4 anni, ha bisogno di una guida, io sono il suo navigatore, lei imita me, e sono pure contenta perché io sono onesta e me ne vanto.                Ero a lavare i soliti piatti al ristorante, Camy era a casa da sola nel suo piccolo lettino e mi faceva pure pena pensarla li, tutta da sola, immersa nel freddo senza nessuno che le rimbocchi le coperte, senza nessuno che la baci e le dica buonanotte, lei sa già cavarsela da sola, quando il capo con gli occhi ‘’strani’’ mi passa il telefono.

Pronto’’

Giusy esposito???

Si sono io, mi dica.’’

E’ il commissario che vi parla, i vostri genitori hanno fatto un incidente.

Oddio e stanno bene?

Condoglianze…

Da li capisco tutto, non mi servono altre parole per spiegare questo dolore …

Scappo dal ristorante cosi come sto, ancora col grembiule e i guanti dalla polizia … mi siedo tremante e con i lacrimoni agli occhi, so già come sarà andata, lui non è mai sobrio e la mamma non sa guidare. Sono sbattuti contro un'altra auto e hanno fatto un volo enorme fitti dentro al mare, si sono lasciati morire, forse non c’erano speranze di salvezza, forse si, ma sono distrutta per pensare adesso.

A passo lento Napoli si è unito nel mio dolore, come se tutti conoscessero giusy, e invece qui pochi mi conoscono, quell’auto nera prosegue senza mai fermarsi, lentamente, io sono sola e piango come una fontana, c’è troppo rimorso in me, avrei voluto conoscerli meglio, non ho mai passato grandi serate insieme a loro, mamma sempre indaffarata a prepararsi per la notte, papà sempre nelle cantine a sgolarsi di tutto senza pensare a noi. I pensieri mi invadono e non sento altro, non sento neanche il paese sparlare di quanto io sia rimasta davvero sola adesso, con una bambina che non so crescere e una casa vuota, vuota di rumori, vuota di pianti, vuota di loro.  E  pensavo che avendo una casa non sarei mai stata tra le macerie, e infondo lo sono davvero. Sono tra le macerie del cuore, quelle pietre che mi hanno graffiata interrottamente l’anima, quelle pietre che mi facevano sentire insicura, quelle macerie che solo guardandole ti provocavano un angoscia interna e ti senti davvero persa, senza più punti di riferimento, io un tetto per adesso c’è l’ho ancora ma non ho più chi lo sorregge.

Come se i guai non finissero mai, il ristorante ha chiuso per fallimento e non mi do una ragione del perché, forse qualcuno avrà chiesto troppi soldi … le spese non si possono sostenere se sei solo una piccola rosticceria che guadagna 400 euro al giorno. E adesso cosa faccio??? Sto girando a Mergellina da 1 ora, osservando il mare che con le sue onde va e viene, ne ha di pazienza per compiere viaggi infiniti. Non so più cosa fare, ma dovrò pure fare qualcosa, infondo non ci sono solo io, c’è Camy. Quando piangendo con la testa tra le mani leggo un volantino che mi si è piazzato in faccia dal vento.

‘’CERCASI CUBISTE, BELLA PRESENZA DISPOSTE A TUTTO.’’  L’ultima parte non mi convince molto, ma pagano bene, circa 300 euro a serata. Mi farebbero davvero comodo quei soldi, ma si, stasera ci vado.  Lascio camy nel suo lettino, lei è incurante di tutto ma stasera ha gli occhi lucidi, forse qualcosa lo avrà capito davvero. La realtà è dura quanto una roccia, non si possono smorzare molto gli angoli rimarrà sempre roccia.  Io sono bruna, occhi neri, alta, e magra, una tipica napoletana, però bruttissima non lo sono, magari mi prendono, faccio la facile ma infondo non lo sono.

Ciao amore, mi prenderesti a  lavorare qua???

Ma quant si bell … comm comm vien ca’.

Sta a parlare 10 minuti col padrone e mi dice mettiti questi abiti e vai a lavorare.  Sono felice davvero, sorrido per dirgli grazie. Una minigonna e una top nero, con la mascherina da gattina mi sa da ragazza facile ma devo farlo. Esco tra il fumo della pista e qualcuno mi ha già toccato, e mi sento cosi irritata tanto da scoppiare, ma salgo sul cubo e comincio a ballare, la musica mi entra dentro come una malattia, nel DNA si fa spazio e non ha intenzione di uscire fino alle 5.00, l’ora in cui potrò andarmene a casa. Ballo senza sosta, infondo è sempre stato il mio sogno danzare, non in questo modo, ma lo è stato. E forse lo è ancora. C’è chi pretende di più di un ballo ma io non c’è la faccio, bevo una bibita per dissetarmi, e mi sento strana, come se qualcosa mi fosse entrato nel cervello e mi pilotasse. Capisco subito di cosa si tratta, è droga. Ecstasy…  me l’hanno data perché in quest’ ambiente si usa molto, e forse per farmi sciogliere e concedermi, ma neanche roba del genere potrà cambiare la giusy vera. Neanche un armata intera può sconfiggere quel che sono davvero.             Le ore di lavoro sono finite e corro per andare da camy che sicuramente starà piangendo, i bambini possono farlo, loro ne hanno tutto il diritto di lamentarsi se si sentono bambole abbandonate, ma io non lo faccio per cattiveria, io lavoro per lei, per il suo futuro che sia diverso dal mio.

I giorni volano davvero, e io ormai sono finita in mani sbagliate, in quel tunnel in cui difficilmente si esce, io mi drogo per affogare i pianti dell’anima, per mettere a tacere i miei problemi, neanche  vado più a scuola, quei libri che tanto amavo sono stati sostituiti da minigonne e polvere sottile. Sono consapevole di quanto sia sbagliata questa vita ma non qui non si possono fare scelte, si ha quello che il dio ti concede, c’è chi l’avrà disegnata già la mia vita, e non ci sono svincoli, strade secondarie, è un senso unico, io non ho la patente ma solo voglia di scappare, a piedi anche non mi importa, voglio lasciare questa vita sbagliata, entrate in un canale diverso, fatto di risate e di una vita serena senza più pianti né droga. Drogandomi sembra che tutto sia più facile, che mi diverta davvero ma in un angolo del mio cuore vorrei essere altrove. Dimenticandomi di quello che è stato e preoccupandomi solo di quello che sarà.

Sono finita in ospedale, me lo sarei aspettato prima o poi che qualcuno mi riempisse di botte solo perché non voglio essere ciò che vogliono, mi hanno tagliato sul braccio, un taglio lungo come per dire avresti fatto meglio a sentirmi, e fare ciò che ti ho detto. Ora ho un taglio che tutti possono vedere, un taglio esterno che sanguina, sanguina … sangue di sale è tutto quello che ho.-

Io ho chiuso con questa vita, ho preso un paio di persone e ho venuto casa, 10.000 euro per questa barracca che scricchiola nel solo camminare, mi dispiace lasciarla ma Napoli non sa più darmi sorriso, sa solo distruggermi e io non voglio morire, non adesso. Stringo Camilla tra le braccia, ho solo una valigia con me, alcuna roba mia e il  resto tutto di camilla, non poteva mancare la foto di mamma e papà, una cosa da portare sempre dietro, una cosa che anche se volessi, anche se mi hanno fatto del male non potrei mai dimenticare, perché lo ricordo bene quando stringendomi tra le braccia mi avete sorriso.  Salgo sul primo treno, senza biglietto, senza sapere la destinazione, che importa, ovunque sarebbe migliore di casa mia, ovunque mi sarei sentita diversa, mi sarei sentita Giusy, il controllore sta passando e mi infilo con camilla in bagno, mi aspettavo una reazione diversa, e invece lei mi guarda negli occhi senza fiatare, come se avesse capito che non è il tempo di piangere adesso, ma di stare in silenzio per restare sul treno della salvezza, sul treno che ci avrebbe portato altrove. Sento i passi che si allontanano, che sollievo … ritorno in cabina, offrendo un biscotto a cami che lo mangia e mi sorride, e non c’è cosa più bella del suo sorriso che mi ricorda tanto Napoli, quella sua semplicità nel mostrate la bocca sdentata, quella naturalezza dei gesti, quella simpatia dello sguardo, quell’immensità di bontà che appartiene alla mia città-. Sono scappata perché li c’è troppa distruzione e troppi ricordi che fanno male, ma se un giorno dovesse ritornare la bella Napoli di un tempo, dove camminando non dovevi stringere la borsa ma sorseggiare solo quel buon caffè del bar gabrinius, la bella Napoli del mare, del sole, delle battute senza malizia io tornerei. La mia Napoli , quella dove sono cresciuta.

Mi sono svegliata il giorno seguente e mi trovo quasi ad un aereoporto, e decido di tentare quello sfizio rimasto troppo tempo chiuso in un cassetto per portare avanti la mia famiglia, ballare in America, esprimermi in gesti musicali, e dimostrare a tutti la mia anima. Senza pensarci due volte prendo Camy che dorme ancora e scendo a questa fermata, coi soldi della casa che ho venduto compro un biglietto intero e uno dimezzato per Camilla.

Guardando dall’oblò mi sembra di volare e mi sento molto vicina ai miei genitori che sicuramente sanno che ho fatto la cosa giusta, la cosa migliore per me e per mia sorella. Arriviamo dopo un pò, e scendendo con la mia valigia mi guardo intorno sbalordita di quei palazzoni ch ho sempre visto in Tv, altissimi, con tante luci accese, in strada sembra una festa, milioni di persone che ridono, scherzano, sembra davvero la mia Napoli, un po’ diversa, un po’ tecnologica, ma ci assomiglia, e mi sento meno distante dal mio mare. Affitto una camera d’albergo per dormire, e Camilla sembra eccitatissima all’idea di dormire li, un discreto hotel a 3 stelle, lussuoso quanto basta per una povera sognatrice disperata come me. Mi sento sollevata … e mi addormento accanto a Camy senza pensare più a niente. Domani sarà domani. Domani sarà il giorno che ho sognato tante volte. Troppe volte …

Non mi ero mai svegliata col sole sul viso prima d’oggi e mi diverte sentirmi riscaldare di prima mattina dai raggi che trapelano dal vetro, mi vesto comoda,  faccio colazione al bar ed esco lasciando Camilla in albergo chiusa a  chiave che dorme.    Non so assolutamente dove andare, e neanche so parlare Inglese, però ci sarà qualcuno che capirà dal mio sguardo la voglia che ho di ballare. Vado in un posto chiamato Musical Dance, dove si possono fare dei provini per un talent scout americano, ma sa parlare benino italiano.

Piacere giusy, vengo da Napoli gli dico.,

Josh, piacere mio.

Vorrei fare un provino … posso?

Ma certamente. Go …

Sono emozionata tantissimo, e ho paura che l’adrenalina mi manchi da un momento all’altro a causa dell’ansia, ma niente un respiro e comincio a ballare sulle note di Jump- Madonna, è il mio momento, desidero brillare come una stella, far vedere a tutti tutto ciò che ho da esprimere, non ho mai preso lezioni di danza, tutto ciò che faccio, ogni gesto, movimento, mi viene da dentro, dal cuore ..   Josh mi guarda divertito e non capsico se gli piaccio o si stia divertendo su di me, ma continuo a ballare finché la musica non smette di distendersi in ogni mio muscolo. Una posa finale e non ho il coraggio di alzare lo sguardo ma sento che josh batte le mani, gli piaccio tantissimo, e mi vorrebbe in un suo spettacolo senza indugio, ha già il contratto tra le mani, tutta la mia vita mi passa davanti, come un rewind, io lava piatti, io che piango, io che corro alla polizia, io che danzo sul cubo, io che sanguino, io che stringo Camilla, ecco Camilla, che fine farà lei??? Io non ho intenzione di abbandonarla, cosi spiego tutto a josh e con mia sorpresa mi dice che posso portarla con me, ovunque io vada. Scoppio a ridere, sento dentro di me la forza di un leone, con la stessa grinta di chi vuole dare un taglio al passato. Firmo senza neanche leggerlo, sono dentro il sistema, io ballerò davanti a tanta gente.                                   

Le prove cominciano, il mio partner di danza si chiama Francesco, ed è italiano lui, per mia fortuna, sono stanca di farmi capire a gesti, purtroppo non ho potuto studiare e mi baso solo su cose basilari tipo .. ‘’hello, good night,  love, dog ‘’ e so che non bastano per avere un dialogo con un americano, mi mancava tanto parlare con qualcuno che sapesse di pasta, pizza, e gelato. Io e fra siamo perfetti insieme a ballare, è come se mi conoscesse da una vita, mi sorregge nelle prese, e forse anche nella vita, mi fa volteggiare per imprimersi nei miei pensieri, è un ballo eccezionale il nostro, un vortice di passione ci travolge su quelle note, tanto da non ricordare neanche il titolo, so solo che mi entravano dentro coinvolgendo ogni mia parte del corpo, compreso lo sguardo, che diventava assente davanti a cosi tanta magia del movimento.

Sono passati  4 mesi dalle prove, e io mi sono innamorata come non mai, non è lo stesso amore che provo per Napoli, o per Camilla, io mi sono innamorata del suo essere speciale e dolce, innamorata di quelle mattine che passiamo a fare colazione e parlare guardandoci negli occhi, innamorata di LUI.                                           Ultima prova e saremo in scema, Camilla è a guardarmi ed è entusiasta del mio nuovo lavoro che mi rende felice,  e che rende felice anche lei, non è più sola con una casa, è con me.   Mettiamo gli abiti di scena, mi truccano, mi aggiustano  i capelli, siamo dietro le quinte, segni di scongiura da buona napoletana, si apre il sipario, ora tutti mi vedono, comincia la danza, movimenti che si uniscono in unici sentimenti, sembriamo allo specchio, ci muoviamo insieme come pendoli di un orologio senza paura di scontrarci, senza paura di toccarci, compio passi di danza come per compiere un cammino verso la vita che sognavo, mi avvicino sempre di più, mentre le luci del palco mi colpiscono il viso come fulmini, fulmini si ma a ciel sereno. Si conclude il ballo e fra mi sussurra all’orecchio ti AMO mia stella, alzo lo sguardo verso il pubblico, ora non c’è più solo josh ad applaudirmi, ci sono milioni di persone, gridano per me, e mi sento maledettamente bene per la prima volta in vita mia. Tutti hanno visto la vera giusy, quella che ama le cose semplici di Napoli, quella che si accontenta di ballare per essere felice.

Riguardo fra dite???  Bhè io e fra adesso stiamo insieme, non sono più tra le macerie del cuore, stiamo costruendo insieme a lui e Camilla ‘’una nuova casa’’, con le stesse pietre rotte, perché i ricordi son ricordi, Camminiamo insieme verso un domani diverso, ora non guardo più le macerie, guardo la mia solida casa fatta di sogni e amore.

 

By miriana

Link - commenti
+ * + * +






Giovedý, 28 Agosto 2008, 13:52

Oggi mi sono svegliata come sempre tra le grida di casa,

 

non riferite a me, ma ormai nella mia mente ci stanno tutte.

 

sembrano quasi fotocopie, un giorno è uguale all'altro,

 

stessa grida, stessi sogni, stesse speranze, e stesse delusioni.

 

Caxxo ma la gente quanto è falsa???

 

Non lo capirò mai... non faranno mai un conto con sè stessi, riuscendo a capire quanto contano davvero.

 

Io l'autoanalisi me la sono già fatta troppe volte... basta capire solo i miei sbagli,

 

ammetterli, cucirne sopra un comportamento giusto.

 

Fare la brava ragazza e non essere apprezzata.

 

La mia vita sembra uno di quei romanzi vecchio stampo, con le pagine ingiallite dai ricordi

 

e bagnate dalle lacrime.

 

unico sollievo...

(-5) (-5) (-5)

 

(-5) (-5) (-5)

 

(-5) (-5) (-5)

 

 

 

 

 

 

By miriana

Link - commenti
+ * + * +






Mercoledý, 27 Agosto 2008, 18:14

Aspettando alla deriva sanguinante il tuo ritorno,
aspettando con gli occhi tesi al vento che qualunque cosa ti riporti da me..
I giorni sembrano non passare mai, scavalcano il domani e tornano indietro...
Il giorno non arriva mai e affacciata al tuo sorriso t attendo.
ATTENDO IL TUO RITORNO.


[-6)

By miriana

Link - commenti
+ * + * +






Martedý, 26 Agosto 2008, 17:44

Da un cumulo di nuvole,
addensate alla deriva...
ammassate nella distesa blu,
trafitte dai lampi fitti di una notte...
si scorge un raggio di sole...
e una persona che tenendo le mani al viso si copre dalla pioggia...
si guarda intorno come per nascondersi da sè stessa...
Guardando in alto pensava ai pensieri lontani..
quelli più segreti... pensava a dove andare...
a cosa fare.. e se quel tenero raggio di sole colpendo il suo cuore
l'abbia estraniata per sempre dal freddo dell'anima...

Secondo giorno= Perchè i pensieri di te mi attanagliano la mente??? e il cuore...??
bho...sorridi anche se non mi leggi. m manchi =(

By miriana

Link - commenti (1)
+ * + * +






Lunedý, 25 Agosto 2008, 18:48

Primo giorno ....
che dire... terrò una specie di resconto giorno x giorno della tua partenza...
e NiENTE... sono le 18.34... e penso kosa starai facendo... magari immerso nei mari sulla nave,
o ancora sulla terra ferma con lo sguardo al finestrino... o ancora sdraiato su un letto a riposare...
Bho io non lo so dove sei, ma nei miei pensieri adesso sicuramente.
Ho pensato a ieri........ a quel saluto... e mi manki... di già....... =(
[-8...]


By miriana

Link - commenti (1)
+ * + * +






Domenica, 24 Agosto 2008, 20:02

Scusami se quel giorno scappando dopo averti detto ti amo non sono restata ad ascoltare le tue parole,

 

scusami se in quei pochi giorni non ti ho mai detto quanto eri importante x me...

 

Scusami se guardandoti non facevo altro che arrossire senza parlare...

 

Scusami se quando ti sentivo parlare non c'era suono migliore di quello che facevi tu...

 

Scusami se ho continuato a sognare scrivendo di te...

 

a metter pezze dove il cuore era scoperto..

 

Scusami se ho creduto a quelle persone che hanno detto che non m hai mai amata..

 

scusami se mentre ti scrivo bagno il pavimento e tutto ciò che è al di là dell'aria...

 

Scusami se dopo tanto tempo continuo ancora ad amarti.

 

Ma è il cuore che comanda... sovrasta ogni ragionamento che non sia folle.

 

By miriana

Link - commenti (4)
+ * + * +






, 17:10

E' NATA DA OGGI L'OT = organizzazione tangenti = rubasoldi allo stato .

MEMBRI GIA ACQUISITI= MIKE E RAPPER KAPI INDISKUSSI, IRIS E MIRKO AFFARI ESTERI, BOLLA SEDUTTRICE DI MINISTRI E GENTE COI SOLDI... shauhsuahsa IO SEGRETARIA =D

CERCHIAMO NUOVE RECLUTE... PRONTE A TUTTO.  REQUISITI:sprezzo del pericolo in qualsiasi momento e sincerità solenne verso il gruppo.

 

 

COSA ASPETTATE??? FATEVI AVANTI... ABBATTIAMOLI...

L'OT DA OGGI è CON VOI PER VOI.

MHSUAHSUAHUSHAUSHA

 

 

By miriana

Link - commenti (2)
+ * + * +






Sabato, 23 Agosto 2008, 20:12

Magari non dovrei scriverti queste parole...
ma è la notte che mi guida...
e niente... che dire... se penso solo come ci siamo
conosciuti mi viene da ridere.... casualmente...
come accadono le cose più belle...
Hai saputo da subito darmi un pizzico di sorriso...
e asciugare le mie lacrime con  parole di conforto...
non di circostanza ma come uno che ci fosse dentro anche lui nei miei problemi.
è pochissimo che ci conosciamo ma forse te l'avrò gia detto
sembra un eternità che io parli di te, è come se ti conoscessi gia prima di averlo fatto...
sei un punto di riferimento adesso, con le tue buffe sparite ogni tanto... chissà cosa vai a fare quando scompari...
ma so che dopo un po mi chiamerai con la stessa intensità ''BIMBAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA...'' e io che ti sorrido.
Tu ora parti.. divertiti ma non ti dimenticare di me....
t vojo bene Mirko... con tt il cuore.. Bacio.

By miriana

Link - commenti (3)
+ * + * +






, 18:38

Pensavo che scappando i problemi si fossero dimezzati...
o scomparsi...
Correndo nella mia città come fosse una prigione, senza meta
nè pensieri chiari...
correre mi bastava... correre nel nulla con le lacrime agli occhi...
Vi ho fatto preoccupare.. scusatemi.... =(
volevo dare un taglio netto.. non rompere più nessuno.. sparire...


Ultimamente ciò che sento è solo rumore incasinato di città..
e dentro di me tutto duole inesorabilmente...

come una stessa traccia più volte.... REWIND....e ancora.... e ancora...

By miriana

Link - commenti (1)
+ * + * +






Giovedý, 21 Agosto 2008, 15:03

Carta bianca su parole,
sono grida del mio cuore
occhi bassi alla tua vista
sangue e lacrime di un artista...
Parole su parole
i cocci di un amore
ma io ti vedo ovunque
ti sogno nel presente
negli occhi della gente,
chiunque ride adesso mente...
il respito ora si sente,
nella tua vita sono assente...
''io ti vedo in lui,
stessi sguardi e discorsi,
niente pianti e rimorsi,
ritrovati e rincorsi
i sogni miei'' RIT
Quella stella lontana uguale a me
forse sei te.
Nei miei pensieri ci vivi e dormi,
nel mio cuore hai ricoperto tutti i giorni.
Quando poi mi guardi cosi niente è più uguale,
credimi, vivo del ricordo unito ad un battito.
Quella storia un po falsa
quella terra riarsa
dal sole del sorriso mio...
RIT.
Io credo sian bugie
le parole tue,
dove vivi non si sa,
il tuo nome non mi va,
quel tuo viso non sarà mai il tuo...
Sarà un capriccio di un giorno d'estate,
ma io non mi do pace...
scoprirò chi sei un giorno prima o poi.,
per poi sperare ancora in noi...
Chissà perchè il cuore non dorme,
spezza il presente,
quell'anima ardente,
ti cercherò tra le gente...
MIA NUOVA CANZONE...

By miriana

Link - commenti (4)
+ * + * +






Mercoledý, 20 Agosto 2008, 16:46

Per te mamma che anche quando dormendo ti prendi cura di noi,
per te che sai sempre cosa fare anche quando gli occhi diventano lucidi,
per te che con un abbraccio sai trasformare lacrime in sorriso,
desideri in realtà...
Sei forte nelle tue debolezze, e tanto tenera quando cerhi di ricordare di quanto fosse bello essere bambini.
Quando nel mio primo tenero abbraccio c'era il tuo viso,
e nelle mie parole un nome che non conoscevo affatto, Mamma...
In questo giorno speciale, non pensare ai dolori,
non pensare al futuro, non pensare ad accudirci,
pensa solo quanto ti voglio bene.

By miriana

Link - commenti (1)
+ * + * +






Lunedý, 18 Agosto 2008, 19:08


Si narra che i poeti siano abituati
all’oscurità perché camminano a testa china
durante la notte prediligendo la parola,
 al sonno....Che nella veglia, il loro cuore
stringono per non perderlo mentre si dilania
 nell'oblio di  amori immensi  e impossibili.
Si narra che nella notte buia incontrano
 chi amano abbracciati solo alla loro anima.
Forse, ciò che non si narra è che lentamente
i loro occhi si chiudono per seguire il suono
 di una lacrima che solca il  viso mentre
disegna nell’aria il volto del loro amore
 straziando senza alcuna pietà il cuore.
 
''Rubo raggi di luna...
Affinché splendano durante il giorno
quando il sole appare così lontano..
Li conservo al sicuro nella mia anima
per quando avrei tanto bisogno di trovare
tra spine e aridi deserti anche solo un fiore,
una dolce mano, un dolce sorriso
che illumini  il mio viso affranto..
Li conservo nel mio cuore,
per quando vorrei sentire solo una parola..
..Io ci sono..Io sono con te..
E' così difficile in certi giorni
non lasciarsi trascinare dai venti rabbiosi,
ed è quasi impossibile evitare
le schegge impazzite liberate dalle parole..
Quanto tagliano, quanto lacerano, quanto...??
Distruggono mente , anima e cuore..!!
 In quanti milioni di frammenti sparsi
li vedo solcare  il cielo mentre uno ad uno cadono
schiantandosi sul terreno arido e impietoso...??
Non li riesco a contare..!!''

By miriana

Link - commenti
+ * + * +






, 19:04

Immaggino di essere un fiore nel deserto,
secco senza acqua, chinato al terreno per il troppo sole.
I petali si incastrano l'uno sull'altro per farsi forza, per abbracciarsi un po di più.

Immaggino di essere un albero senza più radici
sulle pendici ripidi del cuore,il vento passa tra le foglie,
e mi strappa dal desiderio di essere in fiore...
I fulmini mi hanno spezzato...

Immaggino di essere bolle di mare...
Trascinata dalla corrente verso un destino assolato...
salgo verso l'alto ma i raggi non mi permettono di vedere, sprofondo
ancora nell'oblio e piango di quando ero libera farfalla...

Immaggino di essere strada calpestata da piedi impazienti,
strada lunga verso l'infinito.... strada stretta nelle tue parole...
strada bagnata dalle lacrime...

By miriana

Link - commenti
+ * + * +






Domenica, 17 Agosto 2008, 15:21

Quella notte magica e spietata,
quella notte di parole, emozioni unite allo stupore...
quel mistero infittito dal silenzio di un attimo...
Domande su risposte che si incentrano sui dubbi...
Confusione totale.... Chissà....

sono un soffio portato dal vento, fatto di sogni e di schegge
d'argento, sono un incubo riflesso in un lago, sono l'antica magia di
un mago ,il triste incanto di una regina, la rossa rosa di una spina
sono l'amore scelto dal fato, sono il calore di un grado,
sono la scia d un arcobaleno, sono le risa dopo il sereno.
Sono il triste canto di un mare, sono l'isola per naufragare,
sono i tuoi occhi rossi d'amore, sono i petali di un fiore,
sono la pioggia caduta d'estate, sono quelle mani tanto
amate .Sono la fine d una storia, ora cantami, imprimi il mio ricordo
nella tua memoria.

By miriana

Link - commenti (1)
+ * + * +






Venerdý, 15 Agosto 2008, 18:18

By miriana

Link - commenti
+ * + * +






, 15:12

Assaporando il gusto dolce che c'è in te...
Trattenendo il tuo sorriso per rileggerlo di notte...
Graffiando la tua anima per lasciare un segno in te...
Stringendo le tue mani come un sogno perso e ritrovato...
Custodendo l'armonia dei tuoi gesti e quel cuore rotto dal tempo...
Cercando una ragione per coprirti dalla pioggia...
PER TE SHIKO <3 T ADORO

By miriana

Link - commenti
+ * + * +






Giovedý, 14 Agosto 2008, 19:20

TEMPO DI ME E TE

Ho perso tanto tempo vivendo contro senso,
contando i sogni e il camminare lento,
perdendo il tempo per te che non mi ha mai considerato
potrei dire forse opera del fato, ma io ci avevo contato,
immagginando una vita intera col suo fiato, scontato ma tanto amato.
Con la testa persa tra le stelle,c'è n'erano di belle ma il suo viso per me è il paradiso,
si imbatteva sul mio sguardo senza  alcun preavviso,
antico sogno di un amore, nato stanco di aspettare, lavare le lacrime di una fine spezzata,
non l'avevo mai immagginata.
Ti tenevo stretta a me , strigendo il cuore tuo , ma adesso che tutto è finito
mi dici adesso cosa dico???

Ti aiutavo a cancellare i mali di una vita un po sbagliata, ti trattenevo ma poi temevo di fare male la tua anima,
ti sorridevo ,non pretendevo nessun ricambio se non la tua felicità...
Ho bisogno di tornare, un attimo restare rinchiusa nelle tue idee, quei pensieri detti falsi, quelle notti troppo tardi,
ho immagginato tutto di te.


Ho perso te come sabbia tra le mani,
ho cancellato il tuo domani,
con la matita ho disegnato me mentre bacio te...
e il sole regna alto...
ma sai non ti ho mai dimenticato,
quell'amaro e poi il sole l'ho sempre sognato...
Con lo sguardo perso su di te, rovisto tra le foto vecchie di un caffè, o forse un pub
in cui ti ho incontrato, eri un angelo venuto da laggiù...

Ti aiutavo a non perderti nei sogni, ti stringevo quando poi cascavi in piedi, ti sgridavo quando
giocando con un altra mi facevo rossa dalla rabbia.

Ho rincorso troppo volte le tue bugie,
quando poi faceva freddo le tue mani e le mie,
unite come una promessa,
ti prego non andare resta,
è da troppo che non parlo con te...
facendo ombra con la testa,
ma dimmi adesso cosa resta?=
solo il riflesso di uno sguardo scuro
proteggevo il tuo cuore con uno scudo,
e poi ti amavo nel buio,
finche non chiudevi i tuoi occhi,
ho leccato le ferite,
ho vinto ormai tutte le sfide,
ho combattuto per cent'anni,
la sfida per i miei anni,
ma sai l'amore è diverso,
non puo comprendere solo un letto,
è un qualcosa come l'anima o forse di più...

Ti stringevo sotto il sole, almeno questo lo ricordi amore....

NUOVA CANZONE CHE HO SCRITTO=) SI ACCETTANO COMMENTI ANCHE SGRADITI.

 

 

By miriana

Link - commenti
+ * + * +






, 18:09

É l'amore a chiuderti gli occhi sai
ti vuole illudere che sia speciale

Mi chiedo sempre perchè è così complicato
mi innamoro sempre di una lei che non mi ha mai considerato
in fondo, sai, non chiedo molto
solo una donna con cui crescere in sto brutto mondo
niente ti fa soffrire più del rifiuto
quando lei, col sorriso forzato, ti manda un saluto
e non serve inca**arsi, si sa
non fai altro che farti odiare di più di quanto
lei non ti odia già
già, ti ritrovi a fare scemenze
quasi a umiliarti pur di conquistarla, ma niente
ti fa pesare il fatto che esce con te
se la chiami è scocciata e tu non capisci mai il perchè
per non parlare di quanto soffri a guardarla
vicino ad un altro che può baciarla e toccarla
dovrò piangere solo dentro
affidando la mia guarigione nelle mani del tempo


Rit.:
É l'amore a chiuderti gli occhi sai (ti sta solo usando)
ti fa sembrare che lei sia speciale (ma non è così, lei non è così)
è l'amore a chiuderti gli occhi sai (ti sta solo usando)
ti vuole illudere che sia speciale (ma non è così)

Quando non sa con chi uscire, se mi chiama, lo so
come uno scemo la raggiungo e
non riesco a dirle di no
eh no, mi illudo che abbia capito di amarmi
ma appena troverà di meglio smetterà di cercarmi
e adesso mento a me stesso dicendo in replica
che è un bene che non stiamo insieme perchè non mi merita
eh bravo, ma chi voglio prendere in giro
se tornasse le perdonerei tutto come un cretino
ti chiedi dove hai sbagliato
e non vedi come ti butti via per qualcuna che non ti ha mai amato
verresti riuscire a non cercarla, dillo
ma è più forte di te, le fai quel maledetto squillo
squillo a cui purtroppo non risponderà
e la paranoia, lentamente, sicuro ti ucciderà
eh già, quant'è complesso l'amore
una fede al dito non basta se non hai fede nel cuore

Rit.

Lo vedi ormai, non sei più niente
non soffocherai più i miei pensieri, ti ho cancellata per sempre
lo vedi ormai, non sto male più
so che vicino avrò gli amici già pronti a tirarmi su
lo vedi ormai, non sei più niente
anche se ti vedrò con un altro, mi troverai indifferente
lo vedi ormai, non sto male più
ho riacquistato il sorriso che mi avevi rubato tu
lo vedi ormai, non ci sarai
              
                                                                    [ HUGA FLAME]

.E CONSUMO L'ANIMA TUA INGHIOTTENDO i DISPIACERI DEI TUOI NO.

By miriana

Link - commenti
+ * + * +






Mercoledý, 13 Agosto 2008, 17:30

LEI è fatta così.. 

 poche persone la conoscono veramente bene..
Quella  che cerca di coprirsi dietro i suoi capelli ricci..
Quella  che ogni tanto rivolge la testa al cielo e guarda verso la luna..
perchè ci crede ancora un pò..
 Quella  che a volte ha troppa paura di sbagliare..
Quella  che è gia cresciuta dentro..... 
Quella  che saluta sempre con lo sguardo basso e il sorriso buffo...
Quella  che tutti vedono cresciuta..
Quella che ogni tanto ferma tutto e si mette a guardare le persone da sotto il broncio..
che siano felici o che siano tristi.. solo per guardarli dentro..
per vedere se in fondo non è poi così diversa da tutto il resto del mondo...
Quella  che da troppo amore..
Quella  che non sa che a volte dice delle cose belle..
Quella  che continua a camminare solo sui suoi sbagli..
..perchè eliminandoli ha paura di dimenticare..
Quella  che  cerca di sorridere sempre..
..anche se dentro è  tanto buio..
Quella  che a volte volge uno sguardo malizioso per incantare...
Quella  che è sempre un pò troppo curiosa..
Quella  che legge in un libro un po di sè, e scrive parlando un po di sogni e realtà...
Quella che quando parla ci da la vita..
..perchè pensa che a volte nessuno la può sentire..
Quella che ha perso tutto come sabbia tra le mani...
..ma almeno ogni tanto ci prova a sentirsi piena...
Quella  che spesso piange per quel chiodo fisso...
Quella che perdona poco dove l'orgoglio regna...
Quella  di cui tutti si fidano..
Quella a cui puoi raccontare tutto sapendo che lei ti ascolta sul serio e non giudica mai..
Quella  che crede poco in se stessa..
Quella  forse troppo pazza..
Quella che è sincera fino all'anima...
Quella che ogni tanto chiude i suoi occhi e va in un mondo tutto suo..
dove anche lei ha il suo lieto fine.. ...
PER UNA VOLTA HO PARLATO DI ME STESSA...[ PER ME...]

By miriana

Link - commenti (3)
+ * + * +






Martedý, 12 Agosto 2008, 19:45

Eh... Oggi sono stata a mare.... Niente sorrento questa volta... un po prima ... Bello lo stesso.. LIDO BIKINI... Signorile, di classe... bello bello... e niente... ho passato una giornata a prendere sole e rinfrescarmi a mare... ( apparte la figura del costume calante shaushua) ho cerkato amo tutto il giorno sul telefonino ma kissà ke fine ha fatto il telefono... lUi perde tutto.. mannac... sono stanchissima... Non scriverei cose sensate continuando adesso.... Per questo v mando un bacione aa bronzatissimo shausha...;) a presto...

IN QUESTI GIORNI LA MASCOTTE è IN FERIE POTETE TROVARMI DALLE 20 IN POI KASI ECCEZZIONALI =D

 

 


 

By miriana

Link - commenti
+ * + * +






Lunedý, 11 Agosto 2008, 16:01

Voglio piangere stelle di fioca luce, gli spettri vogliono tornare nel mio bosco per portarmi via con sè...
Gettata e illusa all'amaro destino...
Ormai non seguo più il mio cuore so gia dove mi porterà...

[E ieri non ho visto alcuna stella... forse perchè l'unica stella che conta sei tu per me...]


La leggenda del 10 agosto racconta:
 A quel tempo i matrimoni combinati non erano affatto rari e questo era uno di quelli. La povera Milena, di soli ventisette anni, non provava nulla per il suo sposo, scelto per lei dai suoi genitori ma, si racconta, fosse in realtà innamorata di un altro uomo. Quella festa poneva definitivamente fine a qualsiasi sogno d’amore. Terminato il ricevimento, i due si ritirarono nel loro modesto appartamento al terzo piano per brindare in solitudine alla nuova vita che li attendeva. Nuova vita che, per Milena, aveva tutto il sapore di una prematura morte. Giunto il movimento di adempiere ai suoi doveri coniugali, la giovane inventò una scusa e, ancora con il candido abito nuziale indosso, si recò verso l’attico dell’antico palazzo. Lì una pallida luna irradiò dei suoi raggi argentei il vestito della donna, che si accese di un candore quasi soprannaturale.

Malinconicamente, dopo un attimo di esitazione, Milena scavalco il parapetto e si gettò nel vuoto
Da quella notte, sostengono i vecchi del quartiere, ancora oggi ogni 10 di Agosto a mezzanotte è possibile scorgere una diafana figura aggirarsi sulla terrazza del palazzo, pervaso da un’atmosfera particolare, quasi soprannaturale. In quei momenti, la luna si colora di rosso mentre lo spettro di quella infelice si sporge e si lancia nel vuoto. Il suo etereo corpo precipita leggermente lungo la facciata del palazzo mentre il suo candido velo si gonfia, volteggia e poi si lacera impigliandosi fra le inferriate dei balconi. Un terribile e tragico tonfo squarcia il silenzio della notte, mentre urla spettrali provenienti dall’aldilà (le voci delle anime dannate, dicono i vecchi segnandosi) si levano dal cortile. La luna poi torna al suo triste biancore, illuminando per l’ultima volta il volto sfigurato della sposa. Dopo qualche secondo la figura si rialza per dirigersi lentamente verso il grande portale di legno del palazzo, sparendo nel nulla.


By miriana

Link - commenti
+ * + * +






Domenica, 10 Agosto 2008, 18:13

 

 

You won't cry for my absence, I know,
you forgot me long ago.
Am I that unimportant?
Am I so insignificant?
And if I sleep just to dream of you
I'll wake without you there.
Isn't something missing,
Isn't something...?

By miriana

Link - commenti
+ * + * +






, 17:10

Cos'è un bacio?beh un bacio è quel gran segreto che tiene unite 2persone...
                      ...un gran segreto che nn viene sussurrato all'orecchio ma alle labbra...
                            ...un segreto forse così grande che nn puoi fare a meno di dirlo...
                              ...così grande e forte che ti toglie il fiato solo quando lo senti...
                                     ...pulito e semplice come il sorriso di un bambino...     ...sottile e  preciso come  un ti voglio   bene tra ragazzi...
                                 ...toccante e travolgente come un Ti Amo detto per la 1volta...
                                  debole invece qnd a sussurrartelo sono solo segreti lontani ..quasi trasparente...
                                                       ..bacio marbido, bacio lento...                
                                            . ..bacio nn irruento...
                                                  ...bacio leggero, bacio di lingue in lotta...



                        

By miriana

Link - commenti
+ * + * +






, 17:06

..Tu Sei..

.''.Sei la mia passione tu..
..La mia vena di follia..
..Tu sei la divinità di carne e poesia..
..Sei la spiritualità..
..Fantasia e fragilità..
..Sei nell'euforia che c'è nei giorni di sole..
..Tu sei tutto quello che vorrei..
..Tu sei la complicità..''

By miriana

Link - commenti
+ * + * +






Venerdý, 08 Agosto 2008, 19:03

Aria di vento...gocce incessanti battono al cuore,
mi rende lento.. come il sudore...
cado dagli occhi in una lacrima,
piena di sensi e di emozioni.
aspetto ai gradini un soffio di tempo...
un qualcosa che mi ridia il sorriso...
senza preavviso... senza pudore... un bacio senza cuore...
sentirmi chiamare senza sosta...il treno parte e non accosta...
perdo i sensi pensando al tuo viso....


Stare ad ascoltare la pace dei sensi.... sentirsi dire torna cn me, ci
pensi??? Parole come calce e mattoni , costrusiscono palazzoni, bugie.
bugie, senza più mentire vorrei vivere quest'emozione, vorrei capire
cosa si puo sentire vedendo lui ke stringe lei e tutto intorno non è altro che musica.

 

By miriana

Link - commenti
+ * + * +






Giovedý, 07 Agosto 2008, 15:05

TU SARAI SEMPRE CUPA OSCURITà
IO ACCEKANTE E RADIOSA LUCE...

                                                Abbatterò la notte...

 

By miriana

Link - commenti (1)
+ * + * +






, 11:42

C'era una volta un amore forte, le radici salde non permettevano di bloccarsi,
o sprofondare...avevo la sua mano nella mia, e non volevo lasciarla...
Ha deciso di partire... sulla sua nave si è allontanato... sempre più lontano...
lo aspettavo alla finestra con lo sguardo all'orizzonte... e i pensieri ben chiari...
Ho strappato le fotografie... e tutto ciò che mi ricordasse di te, del tuo viaggio...
Ha esplorato il buio... il mio amore si è perso... non conosce più l'uscita per la luce...
Dopo tanti anni arriva alla stessa casa, distrutta dal tempo e dalle mie grida...
mi abbraccia come per sentirsi appartenere a me... quando poi mi sussurra:'' Sono innamorato di un altra ragazza''
Guardandoti negli occhi e stringendo le tue mani fredde come la morte, cado al suolo....
Mi sento lacerare da una lama...dalle tue pArole...
prima di non svegliarmi mai più mi avvicino al suo orecchio, gli sussurro:
MI SONO AVVELENATA DI TE.... dolce mio amore......
Favola di un incubo, tu sarai sempre un oscurità, io la luce del giorno.

voglio dormire per cent'anni adesso basta.-
Non svegliarmi mai più, e avere tanti fiori ai miei piedi,
fare un incubo di te.... restare al suolo morta d'amore....


By miriana

Link - commenti (2)
+ * + * +






, 10:34

il gridare al vento senza tempo riempe l'anima di spine...
il tornare indietro senza luce fa cadere in un oblio,
il lasciare le speranze rende il fato misterioso...
Il riempire di premure l'amore fa rischiarti di star male.
Il sorridere al tuo sole, fa capire di star bene,
il piangere in silenzio son parole fuori tempo, sono gridi di tormento...

 senza te sono acqua asciutta
sono un sole spento,
sono lacrime nel vento,
sono un sospiro fatto di notte,
sono profonda come le grotte,
sono una sera, sono un estate,
sono la vita che più ti piace...
sono un cuore rotto a mille pezzi,
un relitto misterioso, dannatamente solo.
sono vita senza sosta....

By miriana

Link - commenti
+ * + * +






Mercoledý, 06 Agosto 2008, 18:51

Ho cercato le rose tra le spine,
la pioggia nel deserto,
il sole sotto terra,
''me'' nel tuo cuore...
Nulla di queste cose c'era....

By miriana

Link - commenti
+ * + * +






, 08:50

IERI:MIO COMPLEANNO...

Quando avevo 13 anni avrei preferito averne 15, ora che ne ho 15 preferirei averne 20 per essere alla pari con te, per te... Ho atteso tutto il giorno il tuo sms di auguri, fino alle 23.59, il display era spento... e tutto intorno era fermo se non le mie lacrime di un ennesima speranza distrutta...

CI SPERAVO DAVVERO...CREDIMI... FORSE TI SEI COMPLETAMENTE DIMENTICATA DI ME...

By miriana

Link - commenti
+ * + * +






Lunedý, 04 Agosto 2008, 18:01

Il tempo non conta per il cuore. Si può amare anche stando lontani e quell'amore, se è vero e puro, non morirà mai neanche fra mille anni...


E sto abbracciato a te
senza chiederti nulla, per timore
che non sia vero
che tu vivi e mi ami.
E sto abbracciato a te
senza guardare e senza toccarti.
Non debba mai scoprire
con domande, con carezze,
quella solitudine immensa
d'amarti solo io.


By miriana

Link - commenti (3)
+ * + * +






, 17:33

MIRIANA io sono fo**utamente esplicito
senza taglio,pura
l'inchiostro non scende perchè ha paura
liricamente ti apro tipo autopsia
con le sillabe killer che stanno all'angolo di questa via


esplicito tu??? ti batterei con una mossa di kung fu...
senza inchiostro, tagli, o sangue misto,
tu sei un film gia troppo visto,
una copia messa a male di qualche rapper non secolare...
con me abbassa la cresta, che anche se son donna la paura resta.


Qualsiasi uomo o donna può stringere il mostro all'inguine
Ma solo fallen angel può continuare a stringere
Mi avvolgo nel fumo di una siga
Tu sei sorda..vai dalla mammina
E il mio rap calma il tuo dolore come la morfina.

Uomo o donna non cambia molto...ma sicuro che sei un uomo???
a qualsiasi costo???
A me non serve una sigaretta,
è la sigla che resta...
MP....ne esce sempre desta....
Il tuo rap non fa alcun dolore,
fa solo gran rumore...
cicli di parole, rime ingiallite,
ma sai le tue offese si son gia sbiadite...

Adesso mi ritrovo presso un mondo in cui non trovo un nesso,
altamente paragonabile ad un cesso.
Impossibile sperare in un progresso,
confesso di essere rimasto deluso da questo mondo che sbaglia troppo
spesso.

Io non capisco adesso dov'è la sfida
quando parlando del mondo e della sua perfidia,
ti sei perso nella sua insidia,
partita chiusa...
smorzata troppe volte dagli USA.
Il mondo è una scatola nera in cui
si buttano caxxate come una pattumiera...
Io non capisco adesso dov'è la sfida
quando parlando del mondo e della sua perfidia,
ti sei perso nella sua insidia,
partita chiusa...
smorzata troppe volte dagli USA.
Il mondo è una scatola nera in cui
si buttano caxxate come una pattumiera...
Resto ferma a guardarmi intorno,
tu nn guardi la gente vedi solo porno.

dicono che chi pensa soffre di più
quindi la lacrima è più densa
cade al centro dell'oceano non va persa
confuso nella pioggia il pianto è melodia
risuona dolce e porta la malinconia ed il male viauna poesia può rallentare i battiti, ansia col contagocce
quando un pazzo con giudizio ha sollievo nel vizio
cercherò un nuovo alfabeto per andare oltre
alle parole e ai suoni se finiscono le sette note

Io la musica la uso per parlare, non come te che te serve per sparare
caxxate, a cariche armate...
Sei confuso nella pioggia, tra le lacrime perse in amore,
avrai provato un gran dolore perdendoti tra gli echi di rancore..
c'è chi tradisce per far male, senza ci pensare...
a quanto ci puo star male, una donna mandata a cagare...
ma sai io non ti rispetto, se sei gentiluomo lo sei anche a letto...
tanto per cominciare imparara a reppare
fijo di un mondo che non sa gridare...


come dicono i club dogo questa vita è una put..ana, donne droga alcol e
poi il rap di miriana, nn sono un maschilista ma lei fa pena a prima
vista.. tu sai rappare? ma xke nn vai a sc...re? lascia stare la gente,
questa me**a si chiama vita..


Ma questa volta non rispondo, sai quante caxxate esistono nel
mondo? Miriana è unica e ci sa fare.... maskilista ci sei nato non lo puoi
negare... le mie rime demoliscono qualunque ragazzo... nato come un
kxx...

DISSING FATTO CON UNA PERSONA... ME SO DIFESA BENE Jà:D

SONO QUELLA IN ROSSO...

SALUTI ;)

By miriana

Link - commenti
+ * + * +






, 10:05

Ieri in macchina, mentre tornavo a casa ho visto questa...
''LUNA NUOVA'' , che sia un segno... per domani...
un nuovo inizio....
cambiamenti....
Incrocio le dita....
X=ho un grosso simbolismo per quanto riguarda tutto ciò che riguarda la luna...

By miriana

Link - commenti
+ * + * +






Sabato, 02 Agosto 2008, 19:42

Si parlava di spose....
voglio anch'io la mia sposa.... =(....
Io ti cercherò.....ovunque andrai...

By miriana

Link - commenti
+ * + * +






Venerdý, 01 Agosto 2008, 16:26

ParlAmi AncorA.../

 RimaneNdo di soppiatto guardando la sera... tormentando il tuo sguardo con il mio...
raccogliendo le sue stelle dal suo viso,sognando il suo rosso sorriso...
La notte viene giu con il giorno nessuno mai mi dirà ti giuro torno... lasciando quei ricordi in quel baule
ho nascosto i sogni e le paure...  senza lasciare segno al giorno mi son nascosta nel tuo mondo.
 
Fiumi di rancori, fiumi di dolori demoliscono gli argini del cuore... pezzi senza cuori, storie senza fiori, e sto navigando contro corrente...
Ma io lo so che lei mi sente, è dentro me...
Rimanendo fuori senza più parole, senza andare avanti con lo sguardo indietro ti ho sempre osservato da un vetro,
ma sai io ci credo, che in questo mondo tetro tu ci sei...

La notte viene giu con il giorno nessuno mai mi dirà ti giuro torno... lasciando quei ricordi in quel baule
ho nascosto i sogni e le paure...  senza lasciare segno al giorno mi son nascosta nel tuo mondo.

Non hai raccolto le mie lacrime, sei rimasto fermo girando le pagine,
ma io quell'inizio non lo dimenticherò, sarà il sogno più bello, quell'attimo di eterno che sempre vivrò...

Mi servirebbe la tua mano calda per uscire da questo buco,
c'è chi s'è nè andato senza un saluto, e io soffro ancora senza piangere... non ho più lacrime...
Ma sai una tua parola, è un emozione sonora dentro me...

Ennesima canzone, lei parte dal cuore,
ti giuro sono a pezzi,
mi crederesti?
Parlami ancora, nasce una storia...
parlami dentro... dammi il tormento...
parlami ora, ti sento dentro...

By miriana

Link - commenti
+ * + * +









 

Il mio Blog

Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic

Dentroadunsognomalconcio

Fino in fondo alle<br
/>radici<br />del
mio cuore


Io

Ho diciannove anni. anni, sono un Leoncino e vivo a Sulla luna.

Ho letto:
Leggo sempre ci˛ che scrivo, almeno due volte consecutive, per poi dimenticarmene del tutto.

Ho visto:
Amo il cruento ma non troppo, l'avventura, gli amori impossibili, complicati, spietati, che portano alla morte pi¨ o meno fisica.

Ascolto:
Vivo di musica, e per la musica.

Amo:
Amo restare a guardare le persone che si amano, quelle che si prendono per mano come se stessero facendo l'amore, amo quando piove ed io non ho impegni se non quello di poltrire sotto ad un piumone, amo stare a guardare il cielo, soprattutto quello notturno, dove il silenzio diventa una virt¨, amo gli amanti dell'amore, e le cose che esprimano arte pura, amo scrivere e perdere ore a parlare di persone e cose che neppure esistono, ma che dentro la mia testa hanno giÓ un posto privilegiato. Amo quando sono forte, quando mi asciugo le lacrime e dico a me stessa '' andrÓ bene''. Amo il sorriso di mia madre, e la risata di mio padre, amo i loro occhi a volte spensierati, altre tristi e spenti. Amo le persone che mi afferrano il cuore e lo tengono stretto stretto al loro petto come fosse un gioiello d'alta moda.

Odio:
Odio l'odio, odio il perbenismo, la presunzione, l'ozio non artistico, odio gli arrivisti, e quelli che si abbattono alla prima sconfitta, odio quelli che non hanno sogni ma che nel loro cassetto hanno solo degli sporchi soldi, odio i malditesta, e quelle domeniche che mi ricordano quanto io ci stia male, odio sentirmi sola al mondo, e odio ancora di pi¨ quando ho voglia di piangere, odio chi dimentica sempre in fretta, e chi si lascia le persone alle spalle come fossero le bucce di un frutto marcio.


I miei amici

Mia Pagina FB<3


305230 visite


Il passato da ritrovare

ultimi giorni
Dicembre 2018
Giugno 2018
Dicembre 2017
Novembre 2017
Ottobre 2017
Agosto 2017
Luglio 2017
Giugno 2017
Febbraio 2017
Gennaio 2017
Dicembre 2016
Novembre 2016
Ottobre 2016
Giugno 2016
Maggio 2016
Aprile 2016
Marzo 2016
Febbraio 2016
Dicembre 2015
Ottobre 2015
Settembre 2015
Luglio 2015
Aprile 2015
Febbraio 2015
Dicembre 2014
Novembre 2014
Ottobre 2014
Settembre 2014
Agosto 2014
Luglio 2014
Giugno 2014
Maggio 2014
Aprile 2014
Marzo 2014
Febbraio 2014
Gennaio 2014
Dicembre 2013
Novembre 2013
Ottobre 2013
Settembre 2013
Agosto 2013
Luglio 2013
Giugno 2013
Maggio 2013
Aprile 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Gennaio 2013
Dicembre 2012
Novembre 2012
Ottobre 2012
Settembre 2012
Agosto 2012
Luglio 2012
Giugno 2012
Maggio 2012
Aprile 2012
Marzo 2012
Febbraio 2012
Gennaio 2012
Dicembre 2011
Novembre 2011
Ottobre 2011
Settembre 2011
Agosto 2011
Luglio 2011
Giugno 2011
Maggio 2011
Aprile 2011
Marzo 2011
Febbraio 2011
Gennaio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Ottobre 2010
Settembre 2010
Agosto 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Agosto 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009
Febbraio 2009
Gennaio 2009
Dicembre 2008
Novembre 2008
Ottobre 2008
Settembre 2008
Agosto 2008
Luglio 2008
Giugno 2008
Maggio 2008
Aprile 2008
Marzo 2008
Febbraio 2008
Gennaio 2008
Dicembre 2007
Novembre 2007
Ottobre 2007
Settembre 2007
Agosto 2007
Luglio 2007
Giugno 2007
Maggio 2007
Febbraio 2007

Categorie



Feeds


Ringraziamenti

Layout&Template by Arkvallish
Host by Splinder
Image: Link

Brushes
Thanks to:
//dead-brushes.deviantart.com
//spiritsighs-stock.deviantart.com


Adesivi

Metti i tuoi adesivi