Web Irish Pub - iscriviti e crea il tuo blog ;)
Dentro un sogno malconcio

Qualcosa di me

Ho 27 anni, sono un Un leone in gabbia e vivo a ancora sulla Luna

Ho letto:
Tutti i libri del mondo

Ho visto:
Persone giurare amore e mentire.

Ascolto:
Cose che mi fanno stare bene e male, tutto il giorno.

Amo:
Poche cose, ma fin in fondo.

Odio:
Dover dimenticare, ed essere dimenticata.

Archivio

ultimi giorni
Agosto 2014

Passati di qui

407125


Mercoledý, 20 Agosto 2014
I nomi sono un limite. Potremmo chiamarci con infiniti nomi, non etichettarci, sceglierne uno diverso, uno al giorno.Non averne affatto, averne uno per ogni situazione, per ogni nuovo amore, un nome diverso per ogni stato d'animo. E Vanesia per la tristezza, e Sabrina per la banalità, e Suzann per la follia, e Victoria per la passione, e Andrea per l'indecisione. Ma sì, chiamatemi come volete, a patto che vi piaccia. A me il mio nome piace, perchè suona bene e sa suonare. Non fa sforzi, non tira la molla, la distende con una carezza, illuminato da un lampione, affogato da un oceano. Viene a galla tra mille come una A tra milioni di Zeta. Se ci aggiungo il mio pseudo-cognome allora è una garanzia. Che tutto il mondo si ricordi di me, così come mi chiamo, così come sono. Che io resti la stessa per sempre, che la gente non dimentichi il mio nome accostato ad una penna.

Scritto da <$Miriana> alle 16:37
Grazie per i Link - commenti