Web Irish Pub - iscriviti e crea il tuo blog ;)
Dentroadunsognomalconcio

Sabato, 27 Aprile 2013, 16:04

Vorrei avere qualcosa da dire, sono giorni che cerco le parole, prima nel cassetto, poi nella gola, poi nelle pareti dello stomaco, le cerco dove non dovrei probabilmente, le parole non possono esistere se si tiene il cuore spento, o per lo meno chiuso in un barattolo dove pochissime persone possono arrivare a sfiorarlo. C’è che faccio ancora fatica a vivere, probabilmente non lo si imparerà mai il modo giusto per farlo, eppure mi accorgo di essere ancora così piccola che quel numero che si avvicina a due cifre consistenti quasi non sembra appartenermi, non riesco a non prendermela, non riesco a mandare al diavolo le persone il cui giudizio condiziona la mia vita. I loro discorsi, ma soprattutto i loro rimproveri, mi scavano dentro delle voragini che poi ricopro col sale, e sento bruciare la pelle, e lo stomaco, e tutto ciò che compone la mia verità. Faccio ancora fatica a trattenere le lacrime, faccio finta che vada tutto bene, mi abbasso gli occhiali da sole sul naso e mando giù il magone, mi è capitato persino di sorridere alla folla, mentre da sotto i vetri scuri colavano piccoli fiumi argentati, ci provo a trattenermi, ma poi non resisto, mi faccio battere da quell’esserino infantile che mi porto dentro, e quando qualcuno me lo chiede non ho problemi a ripetergli che sono ancora piccola, che non è vero che adesso sono grande, il diciotto non è la garanzia di niente. Mi dispiace se non sono perfetta per te, per voi, mi dispiace se vi aspettavate qualcuno di migliore nella vostra famiglia, mi dispiace se non sono all’altezza di niente, se non mi sono data all’estetica, se guidare non mi entusiasma, mi dispiace se tra milioni di bambini vi siete beccati proprio me, una buona a nulla il cui sogno è quello di scrivere, una che ha paura di mettersi al volante, una che di smalti non ne capisce proprio niente. Ma ti capisco, capisco il tuo dispiacere, capisco che non è così che forse mi desideravi, ma io ci provo sempre ad essere la più forte tra i tre, ci provo a non farvi pesare che i soldi non ci sono, ci provo a nascondere  quel pizzico di malinconia mentre conto i soldi che ho messo da parte che diventano sempre di meno, ci provo a risolvermi i guai da sola, a trattenere il magone che mi porto dentro mentre ti vedo farti in quattro per portarci avanti. Tu mi chiami tirchia. Non lo sono, cerco soltanto di essere brava abbastanza da non pesare troppo, cerco di tenermi leggera mentre del piombo vi cade sulla testa, cerco di resistere alla tentazione di mangiare fuori una volta alla settimana, o di riempirmi l’armadio di vestiti. Non è di quello che si vive, io posso aspettare, aspetterò quel momento in cui prima di uscire non mi farò alcun conto matematico, intanto spero di assomigliarci a quella che avreste voluto, ci provo, lo giuro.

By miriana

Link - commenti
+ * + * +









 

Il mio Blog

Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic

Dentroadunsognomalconcio

Fino in fondo alle<br
/>radici<br />del
mio cuore


Io

Ho diciannove anni. anni, sono un Leoncino e vivo a Sulla luna.

Ho letto:
Leggo sempre ciò che scrivo, almeno due volte consecutive, per poi dimenticarmene del tutto.

Ho visto:
Amo il cruento ma non troppo, l'avventura, gli amori impossibili, complicati, spietati, che portano alla morte più o meno fisica.

Ascolto:
Vivo di musica, e per la musica.

Amo:
Amo restare a guardare le persone che si amano, quelle che si prendono per mano come se stessero facendo l'amore, amo quando piove ed io non ho impegni se non quello di poltrire sotto ad un piumone, amo stare a guardare il cielo, soprattutto quello notturno, dove il silenzio diventa una virtù, amo gli amanti dell'amore, e le cose che esprimano arte pura, amo scrivere e perdere ore a parlare di persone e cose che neppure esistono, ma che dentro la mia testa hanno già un posto privilegiato. Amo quando sono forte, quando mi asciugo le lacrime e dico a me stessa '' andrà bene''. Amo il sorriso di mia madre, e la risata di mio padre, amo i loro occhi a volte spensierati, altre tristi e spenti. Amo le persone che mi afferrano il cuore e lo tengono stretto stretto al loro petto come fosse un gioiello d'alta moda.

Odio:
Odio l'odio, odio il perbenismo, la presunzione, l'ozio non artistico, odio gli arrivisti, e quelli che si abbattono alla prima sconfitta, odio quelli che non hanno sogni ma che nel loro cassetto hanno solo degli sporchi soldi, odio i malditesta, e quelle domeniche che mi ricordano quanto io ci stia male, odio sentirmi sola al mondo, e odio ancora di più quando ho voglia di piangere, odio chi dimentica sempre in fretta, e chi si lascia le persone alle spalle come fossero le bucce di un frutto marcio.


I miei amici

Mia Pagina FB<3


319181 visite


Il passato da ritrovare

ultimi giorni
Aprile 2013

Categorie



Feeds


Ringraziamenti

Layout&Template by Arkvallish
Host by Splinder
Image: Link

Brushes
Thanks to:
//dead-brushes.deviantart.com
//spiritsighs-stock.deviantart.com


Adesivi

Metti i tuoi adesivi