Web Irish Pub - iscriviti e crea il tuo blog ;)
Dentro un sogno malconcio

Qualcosa di me

Ho 27 anni, sono un Un leone in gabbia e vivo a ancora sulla Luna

Ho letto:
Tutti i libri del mondo

Ho visto:
Persone giurare amore e mentire.

Ascolto:
Cose che mi fanno stare bene e male, tutto il giorno.

Amo:
Poche cose, ma fin in fondo.

Odio:
Dover dimenticare, ed essere dimenticata.

Archivio

ultimi giorni
Aprile 2013

Passati di qui

407129


Marted́, 02 Aprile 2013

Non è giusto lasciarsi indietro, non lo è il fatto di credersi sempre gli ultimi in una platea di ultimi arrivati, ma se esistesse un premio per le persone più colpevoli del mondo la fascia spetterebbe a me. Colpevolista e colpevole allo stesso tempo, che fregatura eppure è vero, eppure è così’. Devo chiedermi scusa ad ogni modo, perché non l’ho mai fatto, perché in quelle poche volte che ho pronunciato questa parola, la protagonista non ero di certo io, e invece dovrebbe esserlo, dovremmo essere i protagonisti delle nostre storie, senza aver bisogno di una spalla, di un coabitante, di un carnefice più cattivo di noi stessi. Mi tocca chiedermi scusa per le volte in cui non ho creduto in me stessa, per quelle in cui il mio corpo pesante era il mio peggior nemico, bisogna che io mi chieda scusa per le volte in cui mi sono abbuffata di cioccolato, e per quelle in cui mi sono lasciata morire di fame per paura di ingrassare, devo farlo per il disprezzo che a volte provo per me stessa, per le volte in cui mi auguro la morte, e per quelle in cui credo così tanto nella potenza del mio sorriso da ritrovarmi fregata. Serve che io mi chieda scusa per le volte in cui qualcuno che amavo veniva sempre prima di me, e per quelle in cui ho messo da parte il mio valore per concedere perdoni imperdonabili. Devo chiedermi scusa per le volte in cui mi sono lasciata morire, e per quelle in cui ogni difetto si trasformava in una pena fisica. Devo e voglio chiedermi scusa perché devo imparare ad amare più me stessa, a mettermi tra i primi posti anche senza aver ritirato la coppa e la medaglia luccicante, voglio chiedermi scusa e perdonarmi per tutte le volte in cui ho sprecato fiumi d’amore per persone avare e passeggere.


Scritto da <$Miriana> alle 16:33
Grazie per i Link - commenti