Web Irish Pub - iscriviti e crea il tuo blog ;)
Dentro un sogno malconcio

Qualcosa di me

Ho 27 anni, sono un Un leone in gabbia e vivo a ancora sulla Luna

Ho letto:
Tutti i libri del mondo

Ho visto:
Persone giurare amore e mentire.

Ascolto:
Cose che mi fanno stare bene e male, tutto il giorno.

Amo:
Poche cose, ma fin in fondo.

Odio:
Dover dimenticare, ed essere dimenticata.

Archivio

ultimi giorni
Agosto 2012

Passati di qui

407210


Sabato, 18 Agosto 2012

A me disgustate soltanto, e sapete perché? Perché dopo esservi spu**anati, dopo che vi siete lasciati indietro, che avete deciso di vivere indipendentemente dall’altro poi tornate a chiacchierare come buoni amici, o come ottimi amanti. Questo non mi è possibile saperlo, a dire il vero non voglio neanche saperlo, delle vostre faccende intricate ne ho piene le tasche e il cuore.

Ricordate quella che leggeva cose orribili e iniziava a piangere? Quella non esiste più, io sono fiera della persona che sono adesso, dico più spesso di No, ma non me ne pento, sarò molto più cinica e diffidente ma sempre di meno le persone si sono impegnate ad ingannarmi perché con me c’è poco da fare ormai. Cos’è che è cambiato da allora? Cos’è che spinge gli altri a tenersi in equilibrio? Io quando c’è da cadere cado, non me ne vergogno neppure, casco sulle mie ginocchia come fossero fatte solo di latte e cereali, sono caduta tante di quelle volte che non ne ricordo il numero né i luoghi né le situazioni che mi hanno spinta giù dalla trave, ma sicuramente uno dei motivi sei tu, e sei anche tu. Non c’è bisogno di fare nomi, né di puntare dita contro, è acqua passata ormai, è un fiume che è corso troppo lontano adesso per farmi ancora male, è neve disciolta, è grano già divorato dai passeri affamati, è veleno che ho ingurgitato senza sosta per giorni e giorni fino a diventarne immune,ecco perché ascolto canzoni taglianti come lame, e guardo foto che potrebbero procurarmi un esplosione di rabbia, ma a poco a poco ho imparato a scrollarmi tutto di dosso, come fanno le ciglia quando battono sullo stesso punto e lasciano colare via le lacrime, la polvere, persino l’aria cadente. Siete stati la mia palestra, e grazie a voi ho dei muscoli da fare invidia, solo che da quell’acido sporco, dal nero degli inganni, dalla melma delle bugie e degli amori trascinati solo per abitudine io sono scappata qualche anno fa, sono fuggita via ed ho fatto bene, sarei diventata forse proprio come loro, avrei smesso di amare soltanto per amore, avrei smesso di essere anche sciocca ma me stessa, avrei smesso di vivere a modo mio e non per compiacere gli altri, avrei smesso di fare le cose con ingenuità, con semplicità, avrei perdonato errori imperdonabili soltanto per dimenticanza, mi sarei fatta vendere al miglior offerente, avrei stretto forte al petto persone che qualche mese prima consideravo orribili e poco di buono. Mi sono lavata, e l’acqua della mia stessa vita mi ha purificato da ciò che siete voi, che non smettete mai di vivere per uno scopo ben preciso, che vi odiate, vi dite delle cose orribili per poi tenervi per mano.

Io sono migliore di tutto questo, migliore anche per perdonarvi.


Scritto da <$Miriana> alle 17:06
Grazie per i Link - commenti