Web Irish Pub - iscriviti e crea il tuo blog ;)
Dentro un sogno malconcio

Qualcosa di me

Ho 27 anni, sono un Un leone in gabbia e vivo a ancora sulla Luna

Ho letto:
Tutti i libri del mondo

Ho visto:
Persone giurare amore e mentire.

Ascolto:
Cose che mi fanno stare bene e male, tutto il giorno.

Amo:
Poche cose, ma fin in fondo.

Odio:
Dover dimenticare, ed essere dimenticata.

Archivio

ultimi giorni
Settembre 2011

Passati di qui

407129


Sabato, 10 Settembre 2011

Mi tiene compagnia questo posto. Questo è il mio mondo e non si discute.

Che assurde pretese per una come me vero? Ma è il mio mondo e basta perché è giusto che lo sia, è giusto che io torni qui a mettere nero su bianco tutto quello che penso, anche la più piccola e acuta nostalgia. Ma è che ho la mente bloccata, ancora una volta, anche questa volta le parole non mi escono fuori, mi sembra di tirarle fuori con la pinza e mi faccio del male con l’aggeggio di ferro che sbatte in ogni punto. Non mi va di iniziare la scuola, non mi va e basta. Mi tocca incontrare miliardi di facce di ca**o che mi chiederanno tutte la stessa cosa: “Le vacanze?” Io risponderò come al solito:”Tutto bene si, sono stata in giro!”. E quel ‘’in giro ’’ non corrisponde altro a :”Si sono rimasta un altro anno a casa mentre voi eravate con il sedere nell’acqua fredda, anche quest’anno non ho potuto, anche quest’anno non c’è stata l’occasione giusta, il prezzo buono, la compagnia adatta”. Ma tirerò fuori il mio più bel sorriso e cambierò discorso, perché non mi fanno altro che rabbia il loro ostentare una vita sfarzosa se neanche poi sanno che significa esserlo. La verità, una delle tante mie verità è che me la faccio sotto, il quinto anno è una cosa che vedevo lontana, un qualcosa che vedi dal binocolo e la poni nella stanza dei “domani si vedrà”. Quel domani è arrivato, ed io mi sento ancora troppo piccola per affrontare la mia ‘’maturità’’, ma maturità di cosa se poi arriviamo davanti a quella commissione impauriti come pulcini, con gli occhi bassi e lucidi e le mani tremanti? Sarà come mettere la parola fine a quel percorso intricato di relazioni umane e faccende difficili e strane da risolvere. Poi ora si sto delirando.. è che sono tanto depressa quanto annoiata, e questo post neanche ha tanto senso, ma è giusto che io sia qui, lo dicevo all’inizio, e lo ripeto anche adesso, questa è casa mia. Non mi piacciono i miei pensieri, sono strani e si avvicinano tutti ad una strana cosa, una delle cose che in giovane età non si dovrebbe pensare, non mi capisco, e mi faccio paura da sola, perché non dovrei avere quei desideri, non dovrei pensarle certe cose, non dovrei neanche lontanamente immaginarle, e invece una volta al giorno ci penso, poi magari piango, poi magari mi passa dando un solo calcio al muro, poi magari aspetto, ma cosa poi?


Scritto da <$Miriana> alle 20:31
Grazie per i Link - commenti