Web Irish Pub - iscriviti e crea il tuo blog ;)
Dentro un sogno malconcio

Qualcosa di me

Ho 27 anni, sono un Un leone in gabbia e vivo a ancora sulla Luna

Ho letto:
Tutti i libri del mondo

Ho visto:
Persone giurare amore e mentire.

Ascolto:
Cose che mi fanno stare bene e male, tutto il giorno.

Amo:
Poche cose, ma fin in fondo.

Odio:
Dover dimenticare, ed essere dimenticata.

Archivio

ultimi giorni
Giugno 2009

Passati di qui

407210


Venerd́, 12 Giugno 2009
Da bambini la cosa più spontanea e abituale che si fa è proprio guardare i cartoni, invece io sono stata forse una delle poche bambine che preferiva la realtà all'irrealtà, e così, quello che non ho fatto da piccola, l'ho fatto con qualche anno di ritardo. L'anno scorso, infatti, mi fissai con un manga giapponese che un pò assomigliava alla mia realtà, quella che stavo vivendo io... "NANA", due ragazze apparentemente così diverse, ma infondo uguali. La prima era una quasi dark, capelli corti , matita nera, collare con pungiglioni,fumava continuamente, faceva parte di una band musicale, suonava e cantava, era un pò mascolina, e a volte era attratta anche dalle donne xD. La seconda invece, era una ragazza dolce, sensibile, la tipica ragazza di paese, che amava i colori e l'allegria. Andarono a vivere così per caso, nella stessa casa, nell'appartamento 7.8 di Tokyo.Erano legate da un qualcosa di magico, di forte, e sembrava che ognuno sapeva già la vita dell'altra e senza parlare erano legate a vita, da sempre. E alla fine? Hanno preso due strade diverse, ma non si sono mai dimenticate, e ahimè piansi sul finale come qualcuno che non sopporta i mancati lieto fine, perchè non sopporto i distacchi, l'indifferenza dopo un rapporto così bello, almeno non posso accettarlo anche in un cartone, e voglio vivere così, ancora sognando_

Scritto da <$Miriana> alle 21:17
Grazie per i Link - commenti