Web Irish Pub - iscriviti e crea il tuo blog ;)
Dentro un sogno malconcio

Qualcosa di me

Ho 27 anni, sono un Un leone in gabbia e vivo a ancora sulla Luna

Ho letto:
Tutti i libri del mondo

Ho visto:
Persone giurare amore e mentire.

Ascolto:
Cose che mi fanno stare bene e male, tutto il giorno.

Amo:
Poche cose, ma fin in fondo.

Odio:
Dover dimenticare, ed essere dimenticata.

Archivio

ultimi giorni
Agosto 2008

Passati di qui

407500


Giovedý, 14 Agosto 2008

TEMPO DI ME E TE

Ho perso tanto tempo vivendo contro senso,
contando i sogni e il camminare lento,
perdendo il tempo per te che non mi ha mai considerato
potrei dire forse opera del fato, ma io ci avevo contato,
immagginando una vita intera col suo fiato, scontato ma tanto amato.
Con la testa persa tra le stelle,c'è n'erano di belle ma il suo viso per me è il paradiso,
si imbatteva sul mio sguardo senza  alcun preavviso,
antico sogno di un amore, nato stanco di aspettare, lavare le lacrime di una fine spezzata,
non l'avevo mai immagginata.
Ti tenevo stretta a me , strigendo il cuore tuo , ma adesso che tutto è finito
mi dici adesso cosa dico???

Ti aiutavo a cancellare i mali di una vita un po sbagliata, ti trattenevo ma poi temevo di fare male la tua anima,
ti sorridevo ,non pretendevo nessun ricambio se non la tua felicità...
Ho bisogno di tornare, un attimo restare rinchiusa nelle tue idee, quei pensieri detti falsi, quelle notti troppo tardi,
ho immagginato tutto di te.


Ho perso te come sabbia tra le mani,
ho cancellato il tuo domani,
con la matita ho disegnato me mentre bacio te...
e il sole regna alto...
ma sai non ti ho mai dimenticato,
quell'amaro e poi il sole l'ho sempre sognato...
Con lo sguardo perso su di te, rovisto tra le foto vecchie di un caffè, o forse un pub
in cui ti ho incontrato, eri un angelo venuto da laggiù...

Ti aiutavo a non perderti nei sogni, ti stringevo quando poi cascavi in piedi, ti sgridavo quando
giocando con un altra mi facevo rossa dalla rabbia.

Ho rincorso troppo volte le tue bugie,
quando poi faceva freddo le tue mani e le mie,
unite come una promessa,
ti prego non andare resta,
è da troppo che non parlo con te...
facendo ombra con la testa,
ma dimmi adesso cosa resta?=
solo il riflesso di uno sguardo scuro
proteggevo il tuo cuore con uno scudo,
e poi ti amavo nel buio,
finche non chiudevi i tuoi occhi,
ho leccato le ferite,
ho vinto ormai tutte le sfide,
ho combattuto per cent'anni,
la sfida per i miei anni,
ma sai l'amore è diverso,
non puo comprendere solo un letto,
è un qualcosa come l'anima o forse di più...

Ti stringevo sotto il sole, almeno questo lo ricordi amore....

NUOVA CANZONE CHE HO SCRITTO=) SI ACCETTANO COMMENTI ANCHE SGRADITI.

 

 


Scritto da <$Miriana> alle 19:20
Grazie per i Link - commenti