Web Irish Pub - iscriviti e crea il tuo blog ;)
<$blogtitle$>
Sogni di Rock & Roll

Il mio Blog


Sogni di
Rock'&'Rol l


Archivio


ultimi giorni
Agosto 2014
Dicembre 2013
Agosto 2013
Luglio 2013
Maggio 2013
Aprile 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Gennaio 2013
Dicembre 2012
Novembre 2012
Agosto 2012
Giugno 2012
Maggio 2012
Febbraio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Settembre 2010
Agosto 2010
Luglio 2010
Maggio 2010
Dicembre 2008
Novembre 2008


Commenti



Categorie



Visite


Grazie ai
13866 visitatori.


Disclaimer


Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7 marzo 2001.


Partecipano





22:44 del Lunedý, 04 Agosto 2014
E' così difficile sceglierti, di nuovo come prima, non ora, non più.
E' straziante, e doloroso sceglierti, dopo 4 anni che ci frequentiamo, tu adesso scegli me.
Perchè hai scelto me? Perchè hai scelto il "fallituncolo" del momento? Potevi avere tutti i ragazzi del tuo paese, invece no, sei venuta a bussare alle porte del mio essere, ed io intontito ti ho lasciata entrare. Non avrei dovuto! La mia mente è pura follia, è perversione, è malvagità allo stato puro! Non puoi scegliere il dottor jekyll sapendo che si trasforma in Mr Hyde! Me ne sono pentito appena hai abbassato il tuo viso, e il tuo volto si è trasformato in uragano, in tempesta in un oceano in burrasca, hai buttato per aria la mia stanza segreta, hai rovesciato tavoli e buttato penne per aria, sedie rovesciate e fogli strappati giaciono ora dentro di me. 
Dopo ciò che ho provato per Te, specialmente dopo il tuo abbandono, il mio mondo si è stravolto, è passato forse dalla padella nella brace. Hai sconvolto la mia esistenza, ma non prima, o durante, bensì dopo. Il tuo abbandono mi ha stravolto, forse è bene così per te, sei una Donna, non una stupida bambolina da poter orchestrare,  non fa niente, il tuo bene vale molto più del mio. Non so cosa mi è preso dopo il tuo abbandono, mi sono lasciato andare assurdamente, feste fino al mattino dopo, alcol, fumo, in piedi fino al mattino dopo. Forse penso che sia stata la molla che ha fatto scattare ciò che damiano è realmente, un folle, un perverso, un sadico, ho riscoperto mie passioni abbandonate per paura di pregiudizi altrui. Adesso sono libero. E non so se è bene o male. 
Perchè provo tutte queste cose ora? Non voglio! Non voglio! Voglio avere l'esistenza più semplice di tutte! nascita, vita, morte, senza provare altra emozione alcuna, ho smesso di provare emozioni, da quel giorno. 
Autore: Damien MC
Categoria:
Commenti: Link - commenti
(popup) | Link - commenti
<$BlogItemSocialBookmarking$>



16:14 del Martedý, 31 Dicembre 2013
Auguri del ca**o del 2014! Si, per me è un augurio di me**a, tanto schifo faccio e schifo farò nel 2014, cosa ca**o ci sta da festeggiare?? un anno di me**a che se ne va ed uno peggio che arriva, cme ogni anno, questa notte rimarrò in balia delle mie fantasie idiote sulle persone, su quelle che vorrei frequentare e che non mi cagano di striscio, su questa città di me**a che fa più schifo dell'oregon del 66', sulle possibilità che ho perso, su quelle che mi si sono presentate, sulla mia vita immonda, su tutte quelle cose che potrei fare, ma che non mi permettono di farlo, e che non mi fnno fare. Penserò ai sacrifici e a tutto ciò che ho fatto per le persone nel 2013, e conterò cosa hanno fatto loro per me, COSA? NIENTE! Anche stanotte rimarrò in balcone, con una felpa e la compagnia del padre peppe a festeggiare, perchè non posso andare alla festa che i ragazzi di piazza hanno organizzato, perchè vogliono 15 euro, che i miei non vogliono darmi, chissà perchè poi, perchè a leo ogni capodanno gli hanno dato sempre soldi per festeggiare, chissà come mai arrivo io e non mi danno mai niente, salvo il nervoso per sta famiglia di me**a che sto iniziando ad odiare col cuore. Siam bravi tutti a criticare, però quando ci si immedesima in una persona non capisci ancora cosa realmente provi quella persona. Dirò ai miei amici una ca**ata, dirò che sono stato già invitato, dai parenti magari, mentre sarò seduto in balcone come un fallito, come nei film thriller americani, con una bottiglia di scotch, un sigaro e tanta amarezza nel cuore. Si vede che non è nel mio destino stare qui, ma allora QUALE ca**O E' IL MIO DESTINO?? che me**ata...
Autore: Damien MC
Categoria:
Commenti: Link - commenti (2)
(popup) | Link - commenti (2)
<$BlogItemSocialBookmarking$>



16:31 del Martedý, 10 Dicembre 2013
Bisogna essere folli per essere buoni.
Sono io pazzo? Sono io che faccio casini, o è la gente che fa casini contro di me perchè non capisce il mio carattere? Sapete cosa vi dico? Siate PAZZI, fate quella cosa che non volete fare perchè avete vergogna, FATELA e fregatevene del risultato della gente attorno a voi, fatela PER voi! Quest'anno non voglio fare il presepe, perchè non voglio farlo. Voglio avere 20 euro da mia nonna in regalo, andare di fronte ad un marocchino e dirgli oh frà vieni con me che ti offro qualcosa di caldo al bar, oppure andare a trovare un barbone in piazza, o portarmi per una notte un randagio a casa a dormire. Perchè? Perchè no? cita un famoso film: PERCHE' NON DOVREI farlo invece? Perchè dovrei sottomettermi sempre a queste stupide banalità? Voglio fare qualcosa di speciale e stravagante quest'anno, lasciare il segno del mio carattere, far capire che questo SONO io, e non sono sempre quello che vedete 364 giorni l'anno. Sono il Willy Wonka, sono il Groucho Marx o il Lucky Luke, sono il Corto Maltese o il Nathan Never. Non voglio essere quello "ordinario", il ragazzo che vive la società come il resto degli altri fanno, voglio essere diverso dal resto del branco. Tanta gente non vuole, perchè provano timore, o imbarazzo, o altri sentimenti negativi, lo evitano per la società, perchè "ma sei pazzo? e se mi vedono?" E se ti vedono tu salutali, fagli ciao ciao con la manina e digli di unirsi a te, solo così slegheranno i loro lacci delle scarpe. Ogni persona ha bisogno, al mondo d'oggi, di qualcuno più scemo che faccia la prima mossa per non mettersi in imbarazzo e dire per pararsi il **lo "tanto lo ha fatto prima lui!". Ma prima di dar dello scemo ad un'altra persona, ditevi voi stessi scemi per non aver fatto quello che volevate solo perchè non volevate farlo! Siate folli, solo così potrete essere voi stessi. Siamo sotto Natale, fate il gesto più generoso, altruista e non materialista che avete in mente e poi provate a descrivere i sentimenti che avete provato.
Autore: Damien MC
Categoria:
Commenti: Link - commenti
(popup) | Link - commenti
<$BlogItemSocialBookmarking$>



13:55 del Martedý, 27 Agosto 2013
Sono strano, preferisco a volte la solitudine, non la compagnia, preferisco il silenzio, non le serate in discoteca, preferisco una canna tra amici, non una cena tra colleghi di lavoro. Preferisco vedere gianni e compagnia giocare a calcetto, e non le partite in tv. Preferisco guardare un corpo in decomposizione, che la metamorfosi di una farfalla, preferisco vedere un intervento chirurgico, che litigare i miei, preferisco vedere uno splatter indie o horror, invece di Una notte al museo. Preferisco la solitudine ed il silenzio dei morti, che la caotica vita quotidiana.
Autore: Damien MC
Categoria:
Commenti: Link - commenti
(popup) | Link - commenti
<$BlogItemSocialBookmarking$>



11:29 del Giovedý, 08 Agosto 2013
E a voi sembra facile, si sembra facile dire "toh guarda damiano non fa mai un ca**o" quando sei costretto a sopportare un forever alone come mio fratello, Leo, non puoi avere vita sociale per i ca**i tuoi, non puoi fumarti un cannone che arriva lui OH FAMMI FUMARE, non puoi manco farti fare un pom*ino che sicuramente arriverà lui dicendo oh anche io e si calerà i pantaloni, non puoi dire MAMMA VADO LA che lui DOVE? non posso dire tante cose, ma quanto è vero quel dio in cui voi credete, che un giorno gli impedirò io l'uso della parola. Per sempre. Rompico**ioni fallito che non è altro, viene dove vado io, fa cosa faccio io, si prende TUTTE le mie amicizie, non posso conoscere nessuno e non posso provarci con nessuna perchè deve starci sempre lui, non posso parlare per i ca**i miei che lui deve dirmi zitto. MA ZITTO COSA PORCO DUN DIO SCESO IN TERRA? SEI UN FOREVER ALONE? ALLORA AMMAZZATI BRUTTA AMEBA E NON VENIRE A DIRE COSA ca**O POSSO O NON POSSO FARE IO.La mia pazienza sta raggiungendo il limite, pensavo fosse infinita ora sta toccando il fondo. O ci pensassero altre persone, com'è giusto che sia per un GENITORE, o ci penserò io. Scrupoli fidatevi, non me ne faccio.
Autore: Damien MC
Categoria:
Commenti: Link - commenti
(popup) | Link - commenti
<$BlogItemSocialBookmarking$>



13:47 del Domenica, 28 Luglio 2013
Caratterizzazione dei personaggi: Anime di Miri.
Città in cui si svolge il tutto: Shizuoka
Personaggi principali: Arùka Kurooshi e Ichine Osaki.

Arùka Kurooshi:
Nata a Kyoto, 17 anni, vive a Shizuoka con i suoi genitori, la madre è perennemente fuori casa. Il padre è un perito informatico che fa la spola tra varie aziende per lavori di manutenzione su pc e tutto ciò che riguarda la rete. Frequenta il 3 anno alla scuola locale. Alta 1,76 cm, di corporatura robusta ma costituzione precaria, soffre spesso di raffreddore o altri malanni. Ha occhi più grandi del normale, pupille color oro e porta i suoi capelli spesso sotto un cappello sportivo con la visiera piegata. Adora l'aria aperta e non ama stare da sola, ad ogni ora non c'è una persona che non le sia attorno. Adora le mountain-bike, lo skate ed i pattini in linea, i frullati di frutta ed è sempre in linea, per molte sue amiche è l'anima delle feste, e quando c'è da organizzare non si tira mai indietro. Si butta in ogni situazione le capiti a tiro, a volte esuberante, finisce in una buona parte a tirate di capelli con altre ragazze, ma odia la usare la violenza per risolvere i problemi. Odia le "figlie di papà", le bimbemin**ia e le brutte abitudini continue, beve qualcosa ma solo in compagnia delle sue amiche, fuma una sigaretta ogni tanto, anche se dice che non è l'apparenza che ti fa conquistare le persone. Odia nella maniera più abnorme gli insettini minuscoli, come le formiche e gli scarafaggi. Adora lo screch di quando pesta una cavalletta, per il macabro gusto di poterle sterminare tutte un giorno. Odia la ricchezza esagerata e sfrontata, e chi si mette in mostra. Uno dei suoi più grandi sogni è di viaggiare, ed abitare nei posti più belli del mondo, anche poco per volta.
Autore: Damien MC
Categoria:
Commenti: Link - commenti
(popup) | Link - commenti
<$BlogItemSocialBookmarking$>



22:00 del Lunedý, 13 Maggio 2013






Ahahahah, perchè dovrei fare la vittima, quando la vittima non sono io? E certe cose me le merito. PUNTO. Me le merito perchè sbaglio, perchè tento di non sbagliare e sbaglio n'altra volta, e i miei sbagli mi schiaffeggiano, mi prendono a schiaffi impunemente, mi dicono che cosa sono io, NON sono un uomo che può essere definito tale, tento di migliorare ed invece affondo, come il Titanic dilaniato dall'iceberg, come una strega bruciata al rogo.Se questo è un uomo diceva Levi, gli avrei risposto se questo è un uomo, si sarebbe comportato come tale. Se questo è un uomo, avrebbe dovuto darsi la zappa prima sui piedi, e poi per sicurezza nel cranio, per ricordarsi cosa ca**o è capace di combinare, con quel suo cervello di me**a. SE QUESTO E' UN UOMO, AVREBBE PRIMA RIFLETTUTO 10 VOLTE, PRIMA DI FARE CASINI COME UNO STUPIDO BAMBINO EGOISTA. Ma questo uomo, non è ancora degno di essere chiamato Uomo, ha ancora molta strada da percorrere, molte batoste da subire, errori da compiere. Perchè la vita non è una piatta stradina di campagna, piuttosto è un impervio sentiero di montagna, da scalare senza guide.
Autore: Damien MC
Categoria:
Commenti: Link - commenti
(popup) | Link - commenti
<$BlogItemSocialBookmarking$>



23:04 del Lunedý, 15 Aprile 2013
La famosa lettera che avrei voluto mandarti per il tuo comple

Ciao Polly,
Lo so, certo, non è il miglior modo per scriverti qualcosa, dato poi anche l'ennesimo periodo di difficoltà della tua vita. Provo oggi, 3 Aprile, a scriverti. E' quasi un anno che ci siamo conosciuti, ed è molto di più tempo che non scrivo qualcosa per una persona a me così tanto cara come Te..A volte anche io penso che sarebbe stato meglio non esserci conosciuti, ti ho solo portato guai e problemi ed ulteriori difficoltà, ma poi ripenso al resto dei giorni che abbiamo passato insieme. Ci siamo conosciuti, ci siamo affezionati l uno all'altra, fino ad arrivare ad oggi, 10Aprile 2013, giorno del tuo compleanno. Sei oramai una costante affettiva nella mia vita, una variabile costante che non vorrei cancellare Mai. Ciò che provo per te, Alessandra, e ela più profonda e sincera amicizia che mi lega a te, è la cosa più bella del mondo che mi sia potuta capitare. Con te, ogni giorno per me è importante e speciale. Anzi, dovrei solo ringraziarti, perchè hai permesso a me di entrare così impunemente nella tua vita, con il mio essere "nato sbagliato", i miei errori, le mie azioni che io pensavo sempre "in fin di bene", invece tu non mi hai mai abbandonato, nonostante tutti i miei errori, tu Ci sei sempre stata.. Mi hai perdonato ogni singolo giorno in cui ho sbagliato, mi hai preso sotto la tua ala protettrice e mi hai insegnato dapprima a crescere, infine a Vivere. E giorno dopo giorno, vorrei che fosse come in passato con te, in cui tu mi facevi inciampare nei miei sbagli, e poi come una madre premurosa ed affettiva mi tendevi la mano e mi aiutavi a rialzarmi, a rimettermi in piedi più forte di prima. Non trovo più parole adatte, per descrivere ciò che sei per me, perchè ci sono momenti in cui le parole non servono da sole, ma esigono un gesto più eloquente delle stesse. Spero non sia la solita letterina strappalacrime, ma vorrei soltanto dirti Grazie Polly, grazie di esistere ma sopratutto di essere nella MIA vita. Ti ringrazio ogni giorno, anche se non te l'ho mai detto, di averti conosciuto. Ti adoro, mia Polly. Ti adoro perchè ci sei sempre, perchè su di te anche se non ci sei ci posso contare, ti adoro perchè non mi abbandoni, spero sempre che non mi abbandonerai mai, nonostante tutto ciò che ti succede a causa mia. Non potrei mai farmi da parte perchè ti voglio troppo bene per allontanarmi da te, non farmelo fare, ho paura. Paura. Una fo**uta paura di perderti com'è successo con tutte le persone che io ritenevo amiche. Lella, Athena, Kocis, Matteo, Marco, Zap, Lidia, Isotta, Francesca, Valentina, Rossella. Giada, e non so chi altri. Tutti. Ho perso TUTTI. Ecco perchè stavolta NON voglio perdere te, perchè ho paura, e la paura fa male. Anche allontanarmi, tornare indietro di 10 passi, mi fa male, solo a pensarlo sto male, ne penso di mille colori. Ed ora tu, con quelle parole butti giù un castello in aria che io mi ero creato. NON VOGLIO STARE SENZA DI TE. Non resisto, senza te è come se non avessi altri motivi, sono come l'ennesima goccia di pioggia nel lago della vita..Non vorrei, non potrei mai perderti, perchè ti voglio troppo bene. Ti prego come un Dio, ti scongiuro in ginocchio, fammi quello che vuoi, ma non abbandonarmi.
Autore: Damien MC
Categoria:
Commenti: Link - commenti (1)
(popup) | Link - commenti (1)
<$BlogItemSocialBookmarking$>



17:18 del Giovedý, 11 Aprile 2013
Più leggo Miri, più mi vien voglia di essere almeno in piccola parte come lei, di avere le sue emozioni, le sue sensazioni, le sue passioni, di poter scrivere come lei, di saper cucinare anche o di cantare. Ed invece sbaglio perfino a scrivere (lol), sbaglio ad instaurare rapporti, sbaglio a fare qualcosa, Sbaglio. E leggo Miri che è come se fosse la mia scrittrice preferita. Che mi fa stare così,mi fa andare in palla, con il suo modo di scrivere, con i suoi modi di comunicare, sarà, ma a me prende allo stomaco, come qualcuno che ti colpisce con un sacco di patate in pieno ventre. Ecco, così mi sento, e non solo per lei, per tutto ciò che bene o male (più male che bene) riesco a fare. E' strano sentirsi una persona, dopo che per 21 anni e qualche mese ho passato la mia vita in una bolla, dove vedevo tutti ma nessuno vedeva me, dove potevo assistere a scene di vita, e sognavo ad occhi aperti "oh, vorrei fare questo, vorrei fare quello", vorrei essere così, e vorrei essere colì. Il mio problema è che do tutto ciò che è Damiano, mente, corpo, cuore e spirito, in mano ad una persona per volta, ma sia ben chiaro NON ME NE PENTO di farlo, di dire ad una persona "sei importante per me, ecco, questo è Damiano, voglio che lo tieni tu. Ma bada, è tutto ciò che sai di Damiano che è racchiuso in quel pugno, non sciuparlo, anzi, tienilo stretto al tuo cuore come una chioccia come il suo pulcino. Invece devo lottare ogni giorno, per non fare cadere il Damiano che è oggi nel Damiano di ieri. La lotta è dura, e non ci fa paura, si canta nei cortei in piazza, a me invece fa paura, fa paura lottare da solo, fa paura vedermi solo su questo campo di battaglia, e le mie uniche armi stanno finendo le munizioni.
Autore: Damien MC
Categoria:
Commenti: Link - commenti (2)
(popup) | Link - commenti (2)
<$BlogItemSocialBookmarking$>



17:34 del Domenica, 10 Marzo 2013
La sua bolla è la mia bolla, le sue paure, le sue incertezze, i suoi timori, sono tutto ciò che io provavo prima di conoscere Lei.
Mi hanno dato perfino della banderuola,ma io non sono una banderuola, al massimo mi definisco approfittatore, perchè cerco chi mi può insegnare a vivere, salto da una persona all'altra, forse quello si, ma solo per la mia voglia di imparare. Ebbene signor Giudice della vita, io sono colpevole, datemi la vostra condanna! Sono colpevole di voler rubare la saggezza delle persone più colte che conosco, e ne faccio miei tesori, miei bagagli di vita, di modo che quando uscirò saprò come comportarmi per non farmi fregare un'ennesima volta. Allora per Dio, chiamatemi banderuola! Lapidatemi pure, condannatemi, giustiziatemi, trasformatemi nella pubblica umiliazione magari per i vostri esempi, e sopratutto additatemi! Puntatemi il dito contro in piazza ed esclamate il mio nome a voce alta. Heli Heli, Lama Sabactani! E la cosa che mi rende nervoso, aggressivo, che poi è una parola che mi riempie la bocca io aggressivo ma quando mai, arrabbiato, è che non posso fare tutto ciò che voglio per la mia migliore amica..quando scappano da me, dalla mia voglia di poter essere per loro la loro ancora, il loro punto di raccolta per le emergenze..quando la cerco e lei mi schiva, un pò per rabbia un pò per altro..resto li ad osservarla mentre esplode ed io non ho spolette per poter disinnescare la sua rabbia..tento di farmela passare..di dire che va bene infondo così, non posso buttarmi sotto una macchina per tutti..che se ha detto così è giusto che io mi faccia da parte..e quando vuole sa come e dove trovarmi..
Autore: Damien MC
Categoria:
Commenti: Link - commenti
(popup) | Link - commenti
<$BlogItemSocialBookmarking$>


Il mio Profilo


Ho 22 anni, sono un Scorpioncino e vivo a Bari underground

Ho letto:
Zaf˛n

Ho visto:
Era Glaciale 4

Ascolto:


Amo:


Odio:


Le mie Foto



Bottoni