Web Irish Pub - iscriviti e crea il tuo blog ;)
Dentroadunsognomalconcio

Domenica, 31 Marzo 2013, 22:25

Gli auguri potevi farmeli.

Almeno quelli.

Almeno-

By miriana

Link - commenti
+ * + * +






Mercoledý, 27 Marzo 2013, 12:00

Non ho mai chiesto a nessuno di amarmi, tuttavia è successo, e non lo so perché alla fine per i vostri amori ci ho rimesso sempre io. Non credo fossero sinceri, o comunque non veri fin in fondo, d’altronde che me ne faccio di un amore con una faccia bellissima e un fegato putrido, che me ne faccio di uno che mi spinge in un Audi decappottabile, e poi mi lascia a metà strada senza un goccio di benzina. La benzina me la sarei dovuta portare da casa, o comunque pensarci prima, e invece mi fido dei cerchi in lega, degli schienali reclinabili, della tappezzeria simpatica e del volante morbido. Mi fido e non dovrei, dovrei invece porre la mia attenzione sul motore difettoso, sui gorgheggi delle ruote che sfasciano l’asfalto, su quel sedile posteriore bruciato da una sigaretta proibita. Invece cerco sempre il buono nelle persone, lo cerco in modo disperato, a volte invece distratto, e poi mi trovo in mezzo ad un deserto senza neanche una borraccia. Mi lasciano tutti lì quelli che mi hanno amata, lo fanno con cattiveria, con passionale violenza, lo fanno perché credono in una sorta di giustizia divina che colpisce solo e soltanto me. Non che vorrei cambiare il bersaglio da me a voi, ma potete capire per un secondo cos’è che significa amare davvero? E’r esistere, esistere insieme, coesistere, e se cambiamo la a con la e viene fuori la parola ‘’stare’’. Perché io stavo ferma immobile quando avevate bisogno di me, re-stavo ferita dalla vostre parole future e dalle vostre intenzioni infiammabili, ma non dicevo nulla, tiravo giù un sospirone immenso senza farmi sentire. Io re-stavo senza di voi, senza alcun auto, senza benzina, senza neanche un piccolo scooter, un pullman super affollato, o un treno ritardatario. Mi accontento della panchina, resto qua, resto seduta.

Per adesso.

By miriana

Link - commenti
+ * + * +






Sabato, 23 Marzo 2013, 12:39

C’è chi dice per sempre credendo fosse solo un giorno, chi si addormenta amando fantasmi inesistenti, e pregando ad un nuovo amore di arrivare, falso, bugiardo, emerita farsa rivestita d’oro zecchino. Chi si abbandona alla passione carnale, chi decide di sbattersi la porta alle spalle, chi una porta non ce l’ha più. Chi tenta di fingersi nuovo, di credere in nuove storie blasfeme, e chi in tutto quello che era c’aveva scommesso anche il cuore, il fegato, i polmoni. Ed ecco che a perderli sono io, che rimango scavata nel petto, mutilata nel respiro, infranta nelle parole. Quanto è facile però sostituire un diamante con una perlina da bigotteria, quanto è inutile vederlo brillare, se ciò che appare fuori non è assolutamente ciò che esiste dentro. Un diamante resta sempre diamante, ed io resto sempre la stessa. 

Che vale, vale, vale.
Adesso Più di te.

By miriana

Link - commenti
+ * + * +






Giovedý, 21 Marzo 2013, 18:26

Insomma tu ti ci vedi con una come me che mangia cioccolato quando è triste, spesso anche quando non lo è, una che dorme spiaccicata con la pancia sul materasso e le braccia super incrociate sotto al cuscino, una che quando arriva ad un centro commerciale, si piomba subito nel reparto libri, chiedendo pochi minuti, e invece passano dieci, quindici, una che guarda le copertine proprio di tutti, che li sfiora coi polpastrelli come a sentirseli dentro, e poi non ne compra neanche uno, per il prezzo altro, per il poco tempo. Ti starebbe simpatica una che prima di uscire si guarda allo specchio ducentomila volte, e poi continua a farlo anche fuori, in qualsiasi oggetto riflettente, in qualsiasi posto, in mezzo a qualsiasi persona, neanche per convinzione, ma per assurda vanità. Una che ha sonno al mattino, al pomeriggio, alla sera, e che sbadiglia quando cala il sole, e poi si infiamma quando parte un programma che le piace, una canzone assurda, un piatto di patatine al forno pronto in tavola. Potresti voler bene una che alla gente non piace, e che la gente non le piace, o meglio le persone sono simpatiche, certo non tutte tutte,  ma la gran parte potrebbe essere buona, l’altra forse no, ma insomma mi fido. Una che prima di andare a dormire mette il cibo ai suoi pesci rossi, Brody e Marley, chissà se stanno insieme, o se sono madre figlio, padre figlio, madre, madre, insomma potrebbe essere proprio qualsiasi combinazione. Una che si spazzola i denti, si tira i capelli all’indietro e delicatamente si adagia sotto il piumone. Potresti sorridere ad una che ha continuamente freddo, anche col sole, anche senza vento, una che ha le mani ghiacciate la maggior parte del tempo, e il cuore che romba come un motore giovane. Saresti capace di abbracciare una che per gli abbracci ci morirebbe, che ama sentirsi stretta, e adora ancora di più i biscotti inzuppati nel latte caldo, il burro sotto la marmellata, il caffè con l’anice, e le foto spara fleshate qua e là. Potresti sopportare una che ovunque vada ha sempre la digitale pronta a scattare, qualsiasi esperienza, anche quella di andare in bagno in autogrill è un ottima occasione per ricordarci, per ricordarsi. Insomma potresti essere felice di vedermi danzare come una matta quando sono sola in casa, o cantare a squarciagola e fingermi una star.

By miriana

Link - commenti
+ * + * +






Lunedý, 18 Marzo 2013, 17:22

Portami con te se il mondo cade a pezzi,
portami con te anche contro mille Dei, 
tienimi in tutti i tuoi discorsi, e dimentica tutti i miei difetti,
riempimi di brividi svestiti, e svuotami di tutti i miei vestiti,
spegnimi come un lampione a fine Maggio,
e mordimi tra una smorfia e un ginseng freddo.

By miriana

Link - commenti
+ * + * +






Venerdý, 15 Marzo 2013, 18:40

"Preferirei morire piuttosto che vivere oggi un altro giorno di questa morte" 

poi sorrise Biancaneve.

By miriana

Link - commenti
+ * + * +






Martedý, 12 Marzo 2013, 22:06

Incombe la notte su quattro ossa maciullate,
rimembra il silenzio e le acute parole,
rinnega il tuo nome, e il respiro che segue alla vita,
getta nel mare, l'oceano stesso.
Getta nel cuore, l'amore stesso.
Getta negli occhi, l'odio stesso.
Odio non è.
Si chiama rispetto.
Taci, che come il mare porta via l'aria,
tu porti via il tempo, e insieme ad esso
le belle cose, le belle stagioni,
accumulate con fatica e passionale respiro.
Luccica la tua bocca
anche al buio,
come glicine nella sterpa di
un bel fiore.

By miriana

Link - commenti
+ * + * +






, 21:50

A volte penso che tutto il male che mi cade addosso, me lo merito.

Si lo merito.

By miriana

Link - commenti
+ * + * +






Domenica, 10 Marzo 2013, 12:04

Dai dillo a tutti di quanto io sia una bomba ad orologeria, che posso scoppiare da un momento all’altro e investire passanti, bambini, donne in attesa, e uomini stravaganti, dillo al mondo di quanto io sia bella fuori e marcia dentro, accodati ai pescatori che avendo al loro amo soltanto pesci piccoli hanno detto che il nostro, che il mio è un mare morto, dillo quanto sia cattivo e spietato il mostro che ti ha accolto in casa, che per anni si è preoccupato di te, che si è schierato dalla tua parte, che ha sopportato i tuoi capricci infantili e creduto, anche invano, alle tue promesse. Chi promette non può sbagliare, e chi sbaglia ha sbagliato a promettere, perché non sa farlo, perché non capisce di quanto sia lunga l’eternità, di quanto un ‘’sempre’’ sia duro come la creta, e indivisibile come le biglie di due ragazzini. Raccontalo al mondo, raccontalo di quanto io sia il Mangiafuoco, di come mi arricchisca delle sofferenze altrui, di quanto amore a vuoto mangi a colazione, e di quanto ne getto nel pattume arrivata alla sera, estremamente sazia, estremamente annoiata. Peccato che io non lo sia, peccato che non sia neanche Pinocchio, il ruolo di chi mente non è affar mio, io sono Geppetto, che ci rimette sempre, che ci rimette in ogni caso, che perde la giacchetta per comprare un libro, che perde il tempo, i sogni, le speranze, Il Geppetto che perde anche la vita inghiottito da una spietata fame animale. Raccontalo, dillo a tutti di quanto io ti abbia ferito, schernito, di come mi prendevo gioco di te, raccontalo perché nella tua testa è un racconto vero, uno schema preciso che hai imparato da qualcuno così bravo a mentire che sarebbe impossibile salvarti. Non c’è più da salvarti, quella da salvare adesso sono io, che mi barcameno tra fanghiglia e rhum di poco valore, salvarmi da spietati tentativi di farmi cadere, ma non cado, non posso cadere. Mi resta una sola carta in mano, spero sia un jolly, probabilmente lo è, sicuramente, credo che non importi il numero di quante carte tu abbia in mano, se la somma di tutte quelle belle soltanto fuori neanche supera di un punto il jolly. Mi salvo. Vado via. Scacco matto al Re.

By miriana

Link - commenti
+ * + * +






Giovedý, 07 Marzo 2013, 11:02

AIUTATEMI A VINCERE UN CONCORSO IMPORTANTE.

APRITE QUESTO LINK E METTETE MI PIACE! GRAZIE <3
http://www.facebook.com/photo.php?fbid=603209613040582&set=a.603209596373917.1073741825.277059015655645&type=3&theater

By miriana

Link - commenti
+ * + * +






Domenica, 03 Marzo 2013, 16:32

“Devi morire un po’ di volte, prima di iniziare a vivere davvero” Diceva  Bukowski

E’ vero, bisogna morire cento volte o forse di più prima di capire il reale senso delle cose, la giusta strada, il giusto andamento, eppure se ne avessimo la possibilità faremmo esattamente le stesse cose, ripeteremmo gli stessi errori, rimetteremmo le stesse scarpe dai lacci bianchi e faremmo lo stesso biglietto aereo, pur sapendo che di lì a poco crollerà ancora nei cieli dei Caraibi. Qualcuno la chiama idiozia, qualcun altro semplice corso delle cose, io invece lo chiamo amore. Amore per la vita, amore per gli errori, amore per qualcuno, anche se quel qualcuno ci ha già sbattuto la porta sulla punta del naso infinite volte. Lo chiamo amore, perché altro non può essere quel sentimento brulicante di ottimi propositi, di furie incontrollate, e di pazzie stupide ed irrefrenabili. Anche lo stesso morire così frequentemente è amore, lo è nel momento in cui si è scelto di vivere anche quella sensazione cattiva, anche quella giornata triste e uggiosa. Moriamo quando smettiamo di amare, e moriamo anche quando continuiamo a farlo, moriamo per mille cose, a volte stupide, moriamo per quella tiritera che ci prende in giro, per la cassetta delle lettere sempre vuota e asciutta, moriamo per quel drink preso in solitudine su un bancone di un bar malconcio, moriamo quando il telefono tace, e quando invece prende vita, e magicamente dall’altoparlante si sente un addio che fa rumore, un tonfo in fondo al pozzo, uno splash disperato in una pozzanghera d’inverno. Moriamo ogni volta che smettiamo di scendere dal letto, di indossare i soliti vestiti, ed improvvisarci il cantastorie del gruppo, lo facciamo quando decidiamo di accontentarci di un amore mediocre, e quando invece non raggiungiamo neanche quello. Forse non basterà morire cento volte per vivere davvero, forse neanche mille, forse neanche illimitate volte, è che la vita inizia senza preavviso, parte come un colpo di un fucile a piombini e ti si piazza tra la nuca e il collo stropicciato dai baci. Parte e va. Parto e vado.

By miriana

Link - commenti
+ * + * +









 

Il mio Blog

Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic

Dentroadunsognomalconcio

Fino in fondo alle<br
/>radici<br />del
mio cuore


Io

Ho diciannove anni. anni, sono un Leoncino e vivo a Sulla luna.

Ho letto:
Leggo sempre ci˛ che scrivo, almeno due volte consecutive, per poi dimenticarmene del tutto.

Ho visto:
Amo il cruento ma non troppo, l'avventura, gli amori impossibili, complicati, spietati, che portano alla morte pi¨ o meno fisica.

Ascolto:
Vivo di musica, e per la musica.

Amo:
Amo restare a guardare le persone che si amano, quelle che si prendono per mano come se stessero facendo l'amore, amo quando piove ed io non ho impegni se non quello di poltrire sotto ad un piumone, amo stare a guardare il cielo, soprattutto quello notturno, dove il silenzio diventa una virt¨, amo gli amanti dell'amore, e le cose che esprimano arte pura, amo scrivere e perdere ore a parlare di persone e cose che neppure esistono, ma che dentro la mia testa hanno giÓ un posto privilegiato. Amo quando sono forte, quando mi asciugo le lacrime e dico a me stessa '' andrÓ bene''. Amo il sorriso di mia madre, e la risata di mio padre, amo i loro occhi a volte spensierati, altre tristi e spenti. Amo le persone che mi afferrano il cuore e lo tengono stretto stretto al loro petto come fosse un gioiello d'alta moda.

Odio:
Odio l'odio, odio il perbenismo, la presunzione, l'ozio non artistico, odio gli arrivisti, e quelli che si abbattono alla prima sconfitta, odio quelli che non hanno sogni ma che nel loro cassetto hanno solo degli sporchi soldi, odio i malditesta, e quelle domeniche che mi ricordano quanto io ci stia male, odio sentirmi sola al mondo, e odio ancora di pi¨ quando ho voglia di piangere, odio chi dimentica sempre in fretta, e chi si lascia le persone alle spalle come fossero le bucce di un frutto marcio.


I miei amici

Mia Pagina FB<3


222712 visite


Il passato da ritrovare

ultimi giorni
Giugno 2017
Febbraio 2017
Gennaio 2017
Dicembre 2016
Novembre 2016
Ottobre 2016
Giugno 2016
Maggio 2016
Aprile 2016
Marzo 2016
Febbraio 2016
Dicembre 2015
Ottobre 2015
Settembre 2015
Luglio 2015
Aprile 2015
Febbraio 2015
Dicembre 2014
Novembre 2014
Ottobre 2014
Settembre 2014
Agosto 2014
Luglio 2014
Giugno 2014
Maggio 2014
Aprile 2014
Marzo 2014
Febbraio 2014
Gennaio 2014
Dicembre 2013
Novembre 2013
Ottobre 2013
Settembre 2013
Agosto 2013
Luglio 2013
Giugno 2013
Maggio 2013
Aprile 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Gennaio 2013
Dicembre 2012
Novembre 2012
Ottobre 2012
Settembre 2012
Agosto 2012
Luglio 2012
Giugno 2012
Maggio 2012
Aprile 2012
Marzo 2012
Febbraio 2012
Gennaio 2012
Dicembre 2011
Novembre 2011
Ottobre 2011
Settembre 2011
Agosto 2011
Luglio 2011
Giugno 2011
Maggio 2011
Aprile 2011
Marzo 2011
Febbraio 2011
Gennaio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Ottobre 2010
Settembre 2010
Agosto 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Agosto 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009
Febbraio 2009
Gennaio 2009
Dicembre 2008
Novembre 2008
Ottobre 2008
Settembre 2008
Agosto 2008
Luglio 2008
Giugno 2008
Maggio 2008
Aprile 2008
Marzo 2008
Febbraio 2008
Gennaio 2008
Dicembre 2007
Novembre 2007
Ottobre 2007
Settembre 2007
Agosto 2007
Luglio 2007
Giugno 2007
Maggio 2007
Febbraio 2007

Categorie



Feeds


Ringraziamenti

Layout&Template by Arkvallish
Host by Splinder
Image: Link

Brushes
Thanks to:
http://dead-brushes.deviantart.com
http://spiritsighs-stock.deviantart.com


Adesivi

Metti i tuoi adesivi