Web Irish Pub - iscriviti e crea il tuo blog ;)
Dentroadunsognomalconcio

Sabato, 11 Aprile 2015, 18:08

Nel riflesso di quelle bottiglie di liquore, c’era il riflesso dei suoi occhi. Due gemme d’acqua pronte ad esplodere, ad erodersi, a confondersi con la bellezza di tutti i mari. Mentre camminavo su quell’asfalto freddo i passi venivano meno fino  a brancolare nel buio, perché quando il mio corpo ha poi raggiunto l’uscita principale, le porte di vetro, quelle che si aprono solo se spingi da dentro, hanno rimandato indietro un riflesso strano. C’ero solo io ed il mio corpo piegato, mancava la sua presenza, la sua piccola figura, il suo continuo chiacchiericcio, le corse prima che mio padre torni a prenderci, il ritorno a casa, la cena felice, l’abbandono tra le fresche lenzuola, il ristoro dei sensi, i nostri corpi che si addormentano vicini e limpidi. Quel riflesso mi ha spaventata tanto che il mio passo si è ritratto per un attimo. La porta era già aperta, e il mio corpo ancora indietro. Il fresco insapore si è aggrappato ai miei nuovi capelli, al giubbotto di pelle, alle scarpe eleganti. Il freddo si è lasciato cadere fino a raggiungere le ossa, e poi il cuore. Fino a quando seduta a quel tavolo tondo come una luna piena non ho posato lo sguardo su due rose rosse. Volevo rubarne una e regalarla a te. Regalarla come poi? Troppa sarebbe la distanza del lancio. Quelle rose mi hanno fissato per tutto il tempo, ed ogni boccone di caffè cremoso che mandavo giù il mio stomaco si contorceva fino a prendersi a morsi. Il telefono squillava fino a urtare un vicolo cieco. Il tuo silenzio, la cosa peggiore, quello che non ti restituisco quasi mai, neppure quando sono arrabbiata nera. Il silenzio ha dominato tutta la mia esistenza, e insieme al caos ha fatto a pugni fino a confinare l’una e l’altra cosa, per poi darsi il cambio ogni giorno a momenti diversi. Cercavo la tua voce, in ogni luogo. Cercavo, ma il muro dietro il quale ti eri barricata faceva più male delle spine di rosa. Quelle rose erano finte, ma noi non lo siamo, quello che abbiamo non è di plastica, ma di vera carne, di vero spirito, di vera essenza. Il nostro cuore è stato trafitto di spine più e più volte, e rifiorito soltanto grazie alla nostra vicinanza. Quello che abbiamo muore con noi e nasce con noi. Le mie suole si sono trascinate in un auto che non mi appartiene, cullata dal vortice infinito delle domande, il finestrino non rifletteva più l’intera figura, ma solo un broncio da bambina.

Arrivata a casa, un'unica certezza.

 Non siamo una di quelle cose che quando vanno a  male si ha fretta di chiudere, noi non possiamo essere chiusi, perché forse non siamo mai stati neppure aperti, siamo sempre stati un cerchio perfetto senza chiusure.

By miriana

Link - commenti
+ * + * +









 

Il mio Blog

Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic

Dentroadunsognomalconcio

Fino in fondo alle<br
/>radici<br />del
mio cuore


Io

Ho diciannove anni. anni, sono un Leoncino e vivo a Sulla luna.

Ho letto:
Leggo sempre ciò che scrivo, almeno due volte consecutive, per poi dimenticarmene del tutto.

Ho visto:
Amo il cruento ma non troppo, l'avventura, gli amori impossibili, complicati, spietati, che portano alla morte più o meno fisica.

Ascolto:
Vivo di musica, e per la musica.

Amo:
Amo restare a guardare le persone che si amano, quelle che si prendono per mano come se stessero facendo l'amore, amo quando piove ed io non ho impegni se non quello di poltrire sotto ad un piumone, amo stare a guardare il cielo, soprattutto quello notturno, dove il silenzio diventa una virtù, amo gli amanti dell'amore, e le cose che esprimano arte pura, amo scrivere e perdere ore a parlare di persone e cose che neppure esistono, ma che dentro la mia testa hanno già un posto privilegiato. Amo quando sono forte, quando mi asciugo le lacrime e dico a me stessa '' andrà bene''. Amo il sorriso di mia madre, e la risata di mio padre, amo i loro occhi a volte spensierati, altre tristi e spenti. Amo le persone che mi afferrano il cuore e lo tengono stretto stretto al loro petto come fosse un gioiello d'alta moda.

Odio:
Odio l'odio, odio il perbenismo, la presunzione, l'ozio non artistico, odio gli arrivisti, e quelli che si abbattono alla prima sconfitta, odio quelli che non hanno sogni ma che nel loro cassetto hanno solo degli sporchi soldi, odio i malditesta, e quelle domeniche che mi ricordano quanto io ci stia male, odio sentirmi sola al mondo, e odio ancora di più quando ho voglia di piangere, odio chi dimentica sempre in fretta, e chi si lascia le persone alle spalle come fossero le bucce di un frutto marcio.


I miei amici

Mia Pagina FB<3


220090 visite


Il passato da ritrovare

ultimi giorni
Febbraio 2017
Gennaio 2017
Dicembre 2016
Novembre 2016
Ottobre 2016
Giugno 2016
Maggio 2016
Aprile 2016
Marzo 2016
Febbraio 2016
Dicembre 2015
Ottobre 2015
Settembre 2015
Luglio 2015
Aprile 2015
Febbraio 2015
Dicembre 2014
Novembre 2014
Ottobre 2014
Settembre 2014
Agosto 2014
Luglio 2014
Giugno 2014
Maggio 2014
Aprile 2014
Marzo 2014
Febbraio 2014
Gennaio 2014
Dicembre 2013
Novembre 2013
Ottobre 2013
Settembre 2013
Agosto 2013
Luglio 2013
Giugno 2013
Maggio 2013
Aprile 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Gennaio 2013
Dicembre 2012
Novembre 2012
Ottobre 2012
Settembre 2012
Agosto 2012
Luglio 2012
Giugno 2012
Maggio 2012
Aprile 2012
Marzo 2012
Febbraio 2012
Gennaio 2012
Dicembre 2011
Novembre 2011
Ottobre 2011
Settembre 2011
Agosto 2011
Luglio 2011
Giugno 2011
Maggio 2011
Aprile 2011
Marzo 2011
Febbraio 2011
Gennaio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Ottobre 2010
Settembre 2010
Agosto 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Agosto 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009
Febbraio 2009
Gennaio 2009
Dicembre 2008
Novembre 2008
Ottobre 2008
Settembre 2008
Agosto 2008
Luglio 2008
Giugno 2008
Maggio 2008
Aprile 2008
Marzo 2008
Febbraio 2008
Gennaio 2008
Dicembre 2007
Novembre 2007
Ottobre 2007
Settembre 2007
Agosto 2007
Luglio 2007
Giugno 2007
Maggio 2007
Febbraio 2007

Categorie



Feeds


Ringraziamenti

Layout&Template by Arkvallish
Host by Splinder
Image: Link

Brushes
Thanks to:
http://dead-brushes.deviantart.com
http://spiritsighs-stock.deviantart.com


Adesivi

Metti i tuoi adesivi