Web Irish Pub - iscriviti e crea il tuo blog ;)
Dentroadunsognomalconcio

Mercoledý, 28 Agosto 2013, 16:16

Non so più come si faccia ad ammettere il dolore, o anche la felicità. Tutte le emozioni mi rimangono in gola come l'urlo soffocato di una donna spaventata. Vorrei almeno riuscire a sussurrare, vorrei avere la voce di qualcun altro per raccontare di quanto sia difficile adesso sopravvivere a me stessa. Non mi è successo nulla di così grave in fondo, so che un giorno dopo una notte burrascosa ho aperto gli occhi e ho smesso di esistere come prima. Mi sono sentita diversa, non diversa in senso positivo. Quello che mi rimaneva era un vuoto totale, non nei ricordi, quelli me li tengo ancora stretti. Il mio vuoto è qualcosa che non può essere toccato, nè qualcosa che andrà via molto facilmente. Ma se riuscissi a ricordare com'è che si ama, com'è che si vive senza il timore di cadere dalla balaustra forse lo farei. Forse darei un'altra possibilità ad un uomo che ho amato senza limiti. Non mi ha tradita, non mi ha neanche fatto del male. E' sempre stato impeccabile. Io un po' di meno, anche un tempo quando le cose erano normali, passavamo le notti a giocherellare tra le lenzuola. prima di concedermi al suo corpo nudo facevo in modo che lui soffrisse, che stesse male, che l'attesa del mio amore logorasse la sua felicità. Strizzavo le sue guance, arrotolavo le ciocche dei suoi capelli intorno alle me dita fredde, e poi gli sorridevo senza un motivo.Mi negavo. Negavo anche un bacio, poi mi concedevo, totalmente. Lui impazziva in questo andare e venire di intenzioni.Sono cattiva, o forse soltanto vera. Ho dimenticato com'è che si ama, e com'è che si perdona un errore mai commesso, eppure lui continua nella sua retta via. Mentre mi sporgo sul balcone rallegrandomi della fitta pioggia, lui mi grida aggrappato ad una speranza: Non ti vorrei in nessun altro modo. Che stupido. Che amore.

By miriana

Link - commenti
+ * + * +






Venerdý, 23 Agosto 2013, 16:04

Cara Wendy,
continuo a scriverti, e so che magari ti sono d'impiccio, io le lascio nella cuccia di Nana queste lettere, so che forse non le leggerai, che seppur volessi farlo non riuscirai a trovarle. L'isola che non c'è brama i tuoi sorrisi, a volte mi sembra ancora di vederti nella tua camicia da notte, azzurra, azzurra come il cielo del mattino. Ho smesso di farti visita per circa dieci giorni, poi mentre cercavo di addormentarmi ti ho ripensata, e allora mi son fatto coraggio, e sono ritornato. Credi che questi minuti che passo fuori dal tuo davanzale mi abbiano invecchiato? Sono abbastanza vecchio per te? Tu non sei vecchia, sei diventata una bellissima donna, non una donna come tua madre, poco più giovane, credo si dica adolescente, adesso non indossi più la stessa camicia da notte, ne metti una più sottile, sembra quasi trasparente, ma credo sia un illusione ottica, mentre dormi i capelli biondo cenere ti cadono sul volto, e vorrei tanto accarezzarteli, sentirne la consistenza, come quando li sfioravo mentre dormivi nel letto di foglie che ti avevo costruito. Mi sono reso conto che non è di una mamma che ho bisogno, è di qualcuno con cui stare, certo non stare-stare, come intendi tu, quella roba fa schifo, si dice ''amore''no? Insomma l'amore non fa per me, ma se tu volessi ritornare io ne sarei felice, felice di restare accanto a te. So che ti chiedo molto, che tu stai bene anche lì nella tua casa, che il tempo che passa non ti spaventa affatto, a me quelle lancette continuano a mettermi paura, non voglio indossare un vestito elegante, non voglio diventare il Signor Peter, io voglio rimanere bambino, eppure rinunciare a te mi sembra un prezzo troppo alto. Se solo tu potessi capire Wendy, se tu potessi ritornare indietro,seconda stella a destra, so che lo ricordi ancora.

By miriana

Link - commenti
+ * + * +






Giovedý, 15 Agosto 2013, 21:07

Vorrei essere te, non tu che guardi seduto in prima fila,neanche la seconda, vorrei essere chiunque tranne che me- Vorrei essere tu, tu e pure tu, vorrei essere quello che non sono, vorrei dire quello che non so,
non vorrei parlare con parole mie, vorrei raccontarti di quella volta che non sono andata al pontile, di quella volta che non sono partita, delle cose che non ho mangiato, dirti non cose non fatte, ma cose non mie, che non mi appartengono neanche minimamente. Vorrei avere un jeans scolorito, non curarmi dei capelli, dell'abbigliamento, vorrei girare per il paese senza criterio, farmi fischiare da chi grazioso lo è davvero, vorrei poter fumare un sigaro, e ''sfumacchiare'' con sensualità su una bocca giovane e asciutta,
e affamata. Collerica no, la collera la lascio al mio taschino, alla mia schiuma da barba, alla mia barba incolta, a quella che non cresce e che non crescera' mai. Vorrei un paio di scarpe belle, con un teschio, due, tre, e poter non curarmi dei pezzi mancanti, dei lacci sciolti, non voglio essere una signorina a modo, voglio mangiare la giungla del mondo, ed essere un corvo, una lucciola, un forziere famelico che cerca calore, e pelle, e vita.

Lo specchio rimane incastrato tra un giorno buio e uno passato alla luce,
a volte sono te, e poi te, e te ancora. Uno spettatore, un regista, uno scenografo, il protagonista stuntman di se stesso. C'è da ringraziare comunque a quella che sono.

O forse no.

By miriana

Link - commenti
+ * + * +






Mercoledý, 07 Agosto 2013, 17:39

Dove sarebbe la fregatura di un compleanno andato a male? La torta ammuffita,
le gambe pesanti, lo sguardo raggelato. Prima era più facile, prima i compleanni
erano vette tutte in salita, squarci di momenti felici, attese si, ma quelle per gli ospiti,
per i regali, attesa che arrivasse il mattino e che fosse quel giorno fortunato.
Crescendo l'attesa si è travestita di un lugubre attimo, quell'attimo prima della sconfitta,
quello prima di perdere le speranze, quello senza auguri di quelle persone che aspetti
tutto l'anno, o talvolta tutta la vita. Non arrivano. Non arriva neanche la felicità,
quella ti si blocca nel grembo come un bambino non-nato che aspetta la sua rivalsa.
Per i miei venti anni però non ho pianto, non mi sono fatta controllare dalle mancanze,
non mi sono fatta plagiare dal silenzio, dall'attimo prima della tempesta.

La quiete la ricercavo dentro d me, tra un applauso fatto in testa, e un ''tanti auguri'' fatto altrove.
Giaceva sul forno, distesa, come una bella donna, in fondo era liquore e un pò di panna, in fondo era una torta, tuttavia sembrava una salvezza per sviare a quella distanza creatasi tra di noi.
Candelina spenta in fretta, in solitudine, in quei soliti desideri caotici, più uno, uno nuovo,
uno che probabilmente sarebbe in grado di rendermi felice a vita se solo diventasse reale.
E' passato ancora un altro anno, le venti candeline mi sembravano un affare troppo grosso per una
piccola sprovveduta come me, ne abbiamo messa una alla fine, eppure anche quella sembrava troppo per me, di quel rosa confetto che non mi hai mai detto niente, quel segno di chi è cresciuto e va avanti,
chi va avanti come me, fermo nello stesso punto concentrico.

Tuttavia grazie a te...eterea come sempre.
E grazie a chi è voluto esserci, anche solo per il tempo di un sms.


By miriana

Link - commenti
+ * + * +






Domenica, 04 Agosto 2013, 22:14

Vi sembra giusto che tra un ora io avrò 20 anni?


*sospira* ;)

By miriana

Link - commenti
+ * + * +






Venerdý, 02 Agosto 2013, 18:03

Silenzi.. sorrisi incontrollati.. pianti pure.
Schegge di amori finiti, linfa di rose sciupate.
Pozzi ruggenti d'argento, bocche affamate di vento.
Maliziosamente la fine di tutto..
resto io.. e anche te.

By miriana

Link - commenti
+ * + * +









 

Il mio Blog

Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic

Dentroadunsognomalconcio

Fino in fondo alle<br
/>radici<br />del
mio cuore


Io

Ho diciannove anni. anni, sono un Leoncino e vivo a Sulla luna.

Ho letto:
Leggo sempre ci˛ che scrivo, almeno due volte consecutive, per poi dimenticarmene del tutto.

Ho visto:
Amo il cruento ma non troppo, l'avventura, gli amori impossibili, complicati, spietati, che portano alla morte pi¨ o meno fisica.

Ascolto:
Vivo di musica, e per la musica.

Amo:
Amo restare a guardare le persone che si amano, quelle che si prendono per mano come se stessero facendo l'amore, amo quando piove ed io non ho impegni se non quello di poltrire sotto ad un piumone, amo stare a guardare il cielo, soprattutto quello notturno, dove il silenzio diventa una virt¨, amo gli amanti dell'amore, e le cose che esprimano arte pura, amo scrivere e perdere ore a parlare di persone e cose che neppure esistono, ma che dentro la mia testa hanno giÓ un posto privilegiato. Amo quando sono forte, quando mi asciugo le lacrime e dico a me stessa '' andrÓ bene''. Amo il sorriso di mia madre, e la risata di mio padre, amo i loro occhi a volte spensierati, altre tristi e spenti. Amo le persone che mi afferrano il cuore e lo tengono stretto stretto al loro petto come fosse un gioiello d'alta moda.

Odio:
Odio l'odio, odio il perbenismo, la presunzione, l'ozio non artistico, odio gli arrivisti, e quelli che si abbattono alla prima sconfitta, odio quelli che non hanno sogni ma che nel loro cassetto hanno solo degli sporchi soldi, odio i malditesta, e quelle domeniche che mi ricordano quanto io ci stia male, odio sentirmi sola al mondo, e odio ancora di pi¨ quando ho voglia di piangere, odio chi dimentica sempre in fretta, e chi si lascia le persone alle spalle come fossero le bucce di un frutto marcio.


I miei amici

Mia Pagina FB<3


220090 visite


Il passato da ritrovare

ultimi giorni
Febbraio 2017
Gennaio 2017
Dicembre 2016
Novembre 2016
Ottobre 2016
Giugno 2016
Maggio 2016
Aprile 2016
Marzo 2016
Febbraio 2016
Dicembre 2015
Ottobre 2015
Settembre 2015
Luglio 2015
Aprile 2015
Febbraio 2015
Dicembre 2014
Novembre 2014
Ottobre 2014
Settembre 2014
Agosto 2014
Luglio 2014
Giugno 2014
Maggio 2014
Aprile 2014
Marzo 2014
Febbraio 2014
Gennaio 2014
Dicembre 2013
Novembre 2013
Ottobre 2013
Settembre 2013
Agosto 2013
Luglio 2013
Giugno 2013
Maggio 2013
Aprile 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Gennaio 2013
Dicembre 2012
Novembre 2012
Ottobre 2012
Settembre 2012
Agosto 2012
Luglio 2012
Giugno 2012
Maggio 2012
Aprile 2012
Marzo 2012
Febbraio 2012
Gennaio 2012
Dicembre 2011
Novembre 2011
Ottobre 2011
Settembre 2011
Agosto 2011
Luglio 2011
Giugno 2011
Maggio 2011
Aprile 2011
Marzo 2011
Febbraio 2011
Gennaio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Ottobre 2010
Settembre 2010
Agosto 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Agosto 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009
Febbraio 2009
Gennaio 2009
Dicembre 2008
Novembre 2008
Ottobre 2008
Settembre 2008
Agosto 2008
Luglio 2008
Giugno 2008
Maggio 2008
Aprile 2008
Marzo 2008
Febbraio 2008
Gennaio 2008
Dicembre 2007
Novembre 2007
Ottobre 2007
Settembre 2007
Agosto 2007
Luglio 2007
Giugno 2007
Maggio 2007
Febbraio 2007

Categorie



Feeds


Ringraziamenti

Layout&Template by Arkvallish
Host by Splinder
Image: Link

Brushes
Thanks to:
http://dead-brushes.deviantart.com
http://spiritsighs-stock.deviantart.com


Adesivi

Metti i tuoi adesivi